Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 20 Ottobre 2020 - 07:51

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

temTEMPERAMEMENTE - A chi non è capitato di contemplare in silenzio la realtà circostante ed immaginare storie, personaggi, intrecci, elementi che rappresentano solo una possibilità tra tante? Lo scrittore, si sa, è un osservatore eccellente: dal suo occhio (e dalla sua penna) nascono racconti solo in parte riconducibili alla realtà, che da essa si allontanano per approdare ad altre dimensioni, più o meno lontane.

Vladimir Nabokov questo lo sa bene: dai romanzi dell’esilio berlinese a quelli del periodo americano, la sua opera è percorsa come un filo rosso da specchi e sdoppiamenti esistenziali, riflessioni sulla frammentazione dell’identità individuale che, in definitiva, sembra essere una delle caratteristiche della società contemporanea. L’occhio, scritto nel 1930 e tradotto in inglese nel 1965, è uno degli esempi migliori della narrativa dello scrittore russo, un’opera che, a più di ottant’anni di distanza, non smette di sorprendere per la sua sconcertante modernità. La trama è semplice, con il rischio di risultare banale: un uomo, émigré russo a Berlino, è assunto come istitutore in una casa in cui conosce Matilda, una donna sposata che diviene sua amante. Ben presto, il marito viene a conoscenza della relazione e infligge all’uomo una dura lezione, picchiandolo di fronte allo sguardo impassibile dei due (complici?) pupilli. Disperato e malconcio, l’uomo si suicida nella sua anonima stanzetta, per mettere fine, una volta per tutte, alle sue pene d’amore.

Tutto qui, direte? Ovviamente no. Anzi, è proprio ora che ha inizio la “scommessa” di Vladimir Nabokov, su cui si basa la singolarità di un’opera come L’occhio. Dopo la morte, infatti, il pensiero dell’uomo (il suo “occhio”) continua a vivere e costruisce un romanzo alternativo alla realtà, con la quale finirà incredibilmente per coincidere. In un vertiginoso gioco di specchi (un vero inferno, come lo definisce lo scrittore nella prefazione), ogni personaggio del nuovo romanzo non è nient’altro che un fantasma, riflesso distorto di una realtà altrettanto dubbia, poiché nata dalla fantasia dell’autore e dai suoi ricordi di giovane russo espatriato. Alla fine, non tutto è perduto: gli eccessi a cui conduce l’amore ripagano con nuovi insegnamenti e il delirio onirico lascia spazio a una rinnovata saggezza:

Ho capito che l’unica felicità a questo mondo sta nell’osservare, spiare, sorvegliare, esaminare se stessi e gli altri, nel non essere che un grande occhio fisso, un po’ vitreo, leggermente iniettato di sangue. La felicità è questa, lo giuro.
È davvero questo il più grande insegnamento de L’occhio? O siamo di fronte all’ennesima burla del giocatore di scacchi Nabokov, che, in silenzio, è pronto a scatenare la sua risata nel buio? Impossibile rispondere: non resta che leggere.

Vladimir Nabokov, L’occhio, Adelphi, 1998, pp. 101

Altre recensioni su temperamente.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 351 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Putignano - Presi con la droga due insospettabili

18-10-2020

PUTIGNANO - I Carabinieri della Stazione CC di Putignano, nel corso di uno straordinario servizio di controllo del territorio, hanno...

Alberobello, prima vittima per Covid19

11-10-2020

ALBEROBELLO - Il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, poche ora fa ha annunciato sui social la notizia della prima...

Insediato a Putignano il Commissariato di Polizia

08-10-2020

PUTIGNANO - La sindaca di Putignano, Luciana Laera, ha annunciato ieri sui social l'insediamento ufficiale a Putignano del Commissariato di Polizia. 

Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale di Martina Franca

05-10-2020

Individuato l’autore, un pluripregiudicato foggiano di 29 anni MARTINA FRANCA - Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale...

Bari e Modugno: inseguimenti nella notte. Due arresti e un denunciato

29-09-2020

MODUGNO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari hanno denunciato un ragazzo, neanche maggiorenne, per ricettazione. Il giovane, la...

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...