Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

commando hydraNOCI (Bari) -  Da una costola della già esistente Hell Commando, nasce la seconda società di softair a Noci. Il softair è uno sport/gioco tattico riconosciuto dal CONI e con ben due federazioni in Puglia che vantano insieme circa 50 squadre all’attivo in questa disciplina. L’ultima nata è nocese e si chiama Commando Hydra, del presidente Gaetano Zotti che insieme al segretario Vito Cristofaro ci racconta come nasce la sua associazione, il cui vice presidente è Anastasio Tinelli, approfondendo le dinamiche del softair, ancora poco conosciuto, ma largamente praticato in tutta Italia.

Il Commando Hydra è una perfetta fusione tra esperienza passata e proposito futuro: il presidente Gaetano Zotti ha voluto portare con sé l’esperienza Hell Commando anche in parte del nome della neonata squadra, appunto Commando, ma la spiegazione di Hydra è davvero efficace e calzante all’intento. Hydra era un mostro mitologico che decapitato della testa, vedeva il suo capo ricrescere, anche con più teste, insomma il nuovo Commando “cade, ma non si spezza” anzi rinasce più forte, contando sulla forza del gruppo, delle sue “teste”. Ad oggi sono 6 tra i 18 e 32 anni, “quasi 7” citando il presidente che non punta allo squadrone, ma al “gruppo unito”. “Ogni decisione per l’associazione la prendiamo insieme e fin quando un’idea non viene accolta da tutti, con convinzione e non con sufficienza, continuiamo a discuterne” precisa il segretario Gaetano Zotti, avvicinatosi al softair dopo aver assistito da spettatore a qualche “scontro tra amici”.

Il softair è sport riconosciuto dal Coni  e con federazioni nazionali come la FIGT a rappresentanza: il Commando Hydra è iscritto al comitato interregionale (che molto probabilmente diventerà solamente pugliese) di Puglia e Basilicata della FIGT (Federazione Italiana Giochi Tattici), con iscrizione agonistica, che permette la partecipazione alle gare ufficiali. Il campionato regionale assegna al vincitore un posto per i nazionali, ma per la nascente società nocese, venuta alla luce solamente il 7 febbraio, l’obiettivo più importante ora è quello di fare esperienza, crescere ed estendere i suoi contatti. 

Il Commando Hydra nasce proprio dalla volontà di “uscire dal guscio” e confrontarsi con le altre realtà del softair, così da carpirne segreti e mosse, nonché giocare con scenari e difficoltà diverse. Il softair simula scontri tra guerriglie dove bisogna raggiungere determinati obiettivi, con tanto di mimetica e abbigliamento militare, protezioni al volto, ginocchiere ("i miei ragazzi le devono indossare tutti, per volere del presidente", precisa Zotti) occhiali, fucili ASG e pistole rigorosamente  giocattolo, caricati a palline, in scenari per lo più aperti, con ostacoli naturali o ricreati dalle società organizzanti le gare, gli eventi o le semplici “domeniche di allenamento”. Vi sono delle regole da rispettare, alcune anche non scritte, come quella di non sparare all'avversario da distanza ravvicinata, ma semplicemente invitarlo ad arrendersi. Per i giocatori colpiti, inoltre, sta alla loro lealtà ed onestà ammettere la sconfitta, poichè i pallini il più delle volte non lasciano segni. Last but not least, il softair è uno sport anche per donne, anzi ve ne sono di combattive e appassionate più degli uomini, Zotti e Cristofaro sottolineano "in questo sport non ci sono distinzioni".

logo commando hydraIl Commando Hydra si è fin ora allenato tra Gioia del Colle e Martina e proprio quì, in un vasto campo privato, ci sarà il contest del 21 aprile al quale la società del presidente Zotti parteciperà per misurarsi con le altre squadre locali. Vi sono squadre con tradizione ventennale alle spalle che possono solo insegnare qualcosa al neonato Commando Hydra, che ha già una pagina facebook (https://www.facebook.com/pages/ASD-Commando-Hydra/130504750460001?fref=ts) e un sito in allestimento (http://www.asdcommandohydra.wix.com/noci). A giugno, invece, dovrebbe esserci l'agognata tappa di campionato, organizzata in via del tutto eccezionale per permettere alle società più giovani e meno inserite nella competizione di mettersi alla prova in una gara ufficiale, alla quale ci si prepara anche studiando vere tecniche militari; insomma il softair si misura anche dallo studio delle tecniche di scontro su veri manuali militari, dalla lettura della carta geografica del percorso e dall'astuzia dei combattenti.

Le gare possono durare 24 ore o anche più, in notturna e in condizioni impervie, l'attrezzatura del softair, infatti, si adatta ad ogni contesto, anche se il costo di questo sport è oneroso come ammettono gli stessi dirigenti del Commando Hydra: i prezzi però si stanno radicalmente abbassando e dal canto loro, come società, cercano di rendere omogenea la spesa di squadra, senza troppi "slanci" economici. Le mimetiche sono uguali per tutti i componenti, così da distinguere il gruppo dagli altri e si comunica tramite radioline.

Come mai avete intrapreso una strada diversa da quella di Hell Commando?

"Semplicemente perchè abbiamo diverse idee di softair: alcuni dei componenti dell'altra società non erano molto propensi alle gare, noi invece vorremmo fare del confronto e dell'allenamento con altri gruppi il nostro "quotidiano" perchè il bello di questo sport è proprio questo. Stiamo conoscendo tanta gente e instaurando legami nuovi, perchè il softair non è sport di "guerra", ma di rispetto, onestà e amicizia. Non a caso, dopo ogni allenamento o evento, si mangia tutti insieme da veri amici."

Cosa offre il softair a livello locale?

"La Puglia fa concorrenza alla Lombardia detentrice del record per il numero di squadre di softair esistenti. Questo sport da noi si sta fortemente diffondendo, anche se ancora non se ne parla molto poichè è difficile trovare location da poter sfruttare per gare ed eventi. Si ricorre spesso ai privati per trovare un campo, un bosco o comunque un posto all'aperto dove fronteggiarsi, sono pochi gli esempi di collaborazione da parte del Comune per una gara di softair, ma non mancano comunque in Puglia. Noi dal canto nostro speriamo di riuscire ad organizzare un evento a Noci, rivolgendoci ad un privato magari perchè le istituzioni anche in episodi passati non si sono mostrate favorevoli."

Presidente Zotti, cosa vuole che diventi il suo Commando Hydra?

"Come spiega il nostro simbolo, l'Hydra appunto, io conto sulla forza del gruppo: spero sia sempre più unito, proprio come dovrebbe essere un corpo militare, per poter muoversi con astuzia ed esperienza in ogni situazione. Non punto allo squadrone, ma alla vera squadra, certo però chi vorrà unirsi a noi, anche solamente per provare l'adrenalina e il divertimento che regalano il softair sarà ben accetto/a. Le richieste, infatti, cominciano già ad arrivare."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook