Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

04 02convegnospaccanociNOCI (Bari) -La corsa è come la vita, senza sport non c’è vita”. Saranno queste le parole che rimarranno impresse nella mente dei corridori e degli sportivi che seguiranno e vivranno della gara podistica nocese di oggi. Queste le parole con cui ha concluso il suo intervento Luca Mazzone, medaglia d’oro alle para-olimpiadi di Rio 2016 nella prova a cronometro dell’handbike della categoria H2 ieri, primo aprile 2017, alla vigilia della ventesima edizione della Spaccanoci organizzata dall’Asd Montedoro.


Per la terza edizione consecutiva, questa volta presso l’auditorium del liceo Scientifico Da Vinci di Noci, l’associazione dilettantistica ha inteso ancora una volta unire la teoria alla sola “pratica” sportiva con un convegno intitolato “Lo sport odia i pregiudizi, ama le differenze”. Un momento d’incontro in cui si sarebbe dovuto parlare di inclusione ed integrazione quindi, dinanzi agli studenti del biennio cui non solo serve insegnare sin d’ora i valori dello sport in quanto attività utile alla salute ma anche i valori dell’amicizia e della socialità che questo include. Un convegno ben riuscito in cui la testimonianza di atleti e rappresentanti dell’associazioni ha fatto da guida.


Oltre al sindaco Domenico Nisi, all’assessore Tinelli, assessore allo sport del Comune di Noci, e al presidente Montedoro, Stefano Bianco, sono intervenuti il presidente FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) Puglia, Giacomo Leone (per la prima volta da presidente) e la dirigente dell'istituto nocese, Rosa Roberto in testimonianza di come, recentemente, il liceo scientifico si stia indirizzando verso il settore sportivo, aumentando le ore dedicate alle scienze motorie.


Dichiarazione quest’ultima che non poteva di certo sfuggire all’ attenzione di Giuseppe Pinto, presidente CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Puglia che da sempre combatte per far sì che lo sport paraolimpico giunga allo stesso ed identico livello e che da sole poche settimane ha visto riconoscere il CIP allo stesso livello del CONI. La dichiarazione della dirigente Roberto gli è servito per lanciare l’assist ad un protocollo d’intesa con entrambe queste organizzazioni affinchè la scuola si renda sempre più portavoce di questo principio di riconoscenza dello sport come strumento di tutti e per tutti, in cui le persone sono uguali allo stesso livello.


Dello stesso avviso è stato anche il professor Francesco Fischetti, ricercatore nella Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Bari: “Fare sport significa imparare a perdere ma anche ridurre i costi della pratica medica. Bisogna accettare, nonostante i nostri limiti fisici, che qualcuno ci aiuti e si prenda cura del nostro corpo, ci alleni, ci porti sulla dritta via. Il 70% delle statistiche ci dice che sempre più giovani abbandonano lo sport quando sono ancora troppo piccoli: il nostro obiettivo è invertire il senso di marcia affinchè la cultura dello sport si insegni anche attraverso quello dei disabili”.


Francesco Schittulli, Presidente Nazionale LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori), altra illustre voce che da anni partecipa alle edizioni della Spaccanoci, quest’anno ha voluto andarci ancora più pesante sottoponendo all’attenzione di tutti che negli ospedali si registrano sempre più tumori giovanili. Non ci si deve stancare infatti, ha commentato, di ripetere che la lotta al tabagismo, la sana alimentazione e l’eliminazione dell’alcool sono obiettivi fin troppo importanti da perseguire.


Ma l’intervento più seguito, se non quello più emozionante, è stato quello di Stefania Delia, presidente dell'associazione "Vinci con noi", che ha voluto parlare ai ragazzi stando direttamente in mezzo a loro. La Delia ha raccontato la storia di Michele, un ragazzo autistico dall’evidente e fin troppo estroverso stato emozionale che per ovvie ragioni si manifesta nei ragazzi e nelle ragazze affette dall’autismo. Ha raccontato la storia di un incidente accaduto con la sua insegnante di sostegno per nulla indicata a fare il suo lavoro e della sua emarginazione, cui l’associazione “Vinci con noi” è riuscita a dare un taglio costruendo progetti di inclusione sociale e sportiva costruita su Michele. “La salvezza per Michele” ha dichiarato, “non è stato solo lo spor, il nuoto o altro, ma lo sport, il nuoto insieme ai suoi amici”. “Impariamo a ad essere più buoni” ha commentato, “e a guarire la nostra anima prima ancora che il nostro corpo”.

Ultime ma non per importanza sono state le testimonianze dei due super ospiti dell’evento, gli atleti Luca Mazzone e Nije Nfamara. Il primo, famoso per aver vinto la medaglia d’oro alle para-olimpiadi di Rio 2016 nella prova a cronometro dell’handbike della categoria H2, ha raccontato di aver raggiunto la sua disabilità per aver ingenuamente fatto un tuffo non calcolato in spiaggia sbattendo su di uno scoglio; l’altro Nfamara ha invece raccontato come in soli 18 anni di vita sia riuscito a fuggire dal suo paese per fare sport in Italia, attraversano il deserto e mille altre difficoltà pur di realizzare se stesso ed arrivare ad aiutare la sua famiglia. Per Luca Mazzone si è presentata anche l’occasione per testimoniare quanto sia ancora indietro in Italia il mondo dello sport per disabili a differenza di un paese come l’Inghilterra in cui è lo stesso stato che richiede ai disabili di “mettersi in moto”, per migliorare la qualità della vita propria e degli altri. Tutto sommato, il messaggio fondamentale lanciato in occasione della 20° Spaccanoci è stato: si parte tutti insieme per vincere tutti quanti insieme!

 

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/sport/atletica/montedoro#sigProId19b5ab3af0

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/sport/atletica/montedoro#sigProId861f310308

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/sport/atletica/montedoro#sigProId3783fe57c5

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook