ADV

 

Piano Integrato "Zoccoli di Pietra", l'economia in armonia con il paesaggio

01 28 piano integratoNOCI (Bari) - Si sono conclusi ieri i tre incontri per la presentazione preliminare del Piano Integrato di Paesaggio "Zoccoli di Pietra" derivante dal protocollo d'intesa sottoscritto tra i Comuni di Martina Franca, Noci e Alberobello al fine di avviare una programmazione territoriale innovativa e sperimentale finalizzata alla tutela e alla valorizzazione di parti del proprio territorio, caratterizzato da un alto valore naturalistico e paesaggistico. Gli zoccoli del murgese e la pietra calcarea dei muretti a secco, dei trulli e dei centri storici: due simboli di identità attorno a cui immaginare lo sviluppo territoriale. Ecco il nome del piano.

 

ZOCCOLI DI PIETRA: COS' E' - Si tratta di nuove forme di governance territoriale di area vasta colte dai tre comuni promotori del Piano Integrato sovracomunale di Paesaggio in attuazione del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) che promuovere iniziative pilota, idonee a sperimentare nuovi modelli progettuali (Progetti Integrati di Paesaggio - Art. 21 NTA del PPTR), che perseguano azioni di valorizzazione, riqualificazione e rigenerazione dei paesaggi della Puglia al fine di metterli in valore in forme durevoli e sostenibili. Una progettazione territoriale condivisa fra i tre enti locali che potrebbe portare anche ad armonizzare le norme tecniche di attuazione dei rispettivi piani urbanistici per omogeneizzare lo sviluppo.

QUANDO NASCE - Il progetto nasce il 15 novembre 2015 data in cui i tre comuni aderenti hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per avviare un Piano Integrato sovracomunale di Paesaggio in attuazione del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR). A tale appuntamento non si sarebbe fatto trovare pronto il Comune di Mottola, interpellato inizialmente per prendere parte al Piano integrato. Salvo ripensamenti.

L'IDEA PROGETTUALE - Si legge sul sito del piano "L’idea progetto è quella di collegare e unire idealmente le città di Martina Franca e Noci e più precisamente i loro centri Storici, che possiedono forti affinità tipologiche, sia nei modelli architettonici che in quelli materici, al fine di stabilire un sistema territoriale coeso, un modello amministrativo che sancisca concretamente un patto tra città e campagna e che valorizzi, anche nella diversità, un unicum paesaggistico contraddistinto da peculiari aspetti storici, culturali, antropologici, sociali ed economici, coinvolgendo anche la città di Alberobello “affacciata” su questo sistema ambientale e intersecata in una eventuale concezione e visione di tutela e valorizzazione. Un itinerario culturale meglio definito Parco Lineare, in un ambito territoriale non ancora interessato da fenomeni insediativi invasivi e dallo spiccato e riconosciuto valore ambientale - naturalistico e storico-paesaggistico. Sostanzialmente l'idea è quella di tutelare e valorizzare il percorso esistente Martina Franca-Noci che si snoda tra emergenze naturalistiche, paesaggistiche e storico culturali, il collegamento tra la SP56 (Martina-Noci) e Alberobello attraverso anche la realizzazione di opere come una pista ciclabile o aree di sosta e ristoro sia sulla strada provinciale SP58 che su strade secondarie, unitamente alla valorizzazione di una serie di attività che già sono insediate in prossimità del percorso e sono prevalentemente di tipo agricolo, zootecnico e turistico (bed&breakfast e ristorazione) e agriturismo in qualche masseria produttiva e di mettere in rete strutture importanti come la masseria Galeone gestita dal Corpo Forestale dello Stato (allevamento e addestramento del cavallo Murgese) e la Masseria Mangiato (zona umida) o il Barsento".

LA PRESENTAZIONE - Nell'incontro di Noci del 25 gennaio 2017, che ha inaugurato la fase di presentazione del piano integrato, hanno presentato l'iniziativa il Sindaco di Noci Domenico Nisi, il consigliere comunale di Alberobello Piero Carucci, l'ing. Lorenzo Lacorte, dirigente del settore sviluppo territoriale di Martina Franca e responsabile del procedimento e del responsabile incaricato del piano arch. Giancarlo Mastrovito. Impossibilitato a partecipare il dott. Giuseppe Gastaldo, commissario straordinario del Comune di Martina Franca.

MASTROVITO: L'ECONOMIA IN ARMONIA CON IL PAESAGGIO - Come ricordato dall'arch. Mastrovito, ad inizio del suo intervento, "il paesaggio ha un costo e l'economia deve svilupparsi in armonia con il paesaggio". Ecco perchè il piano non si pone come un mero piano urbanistico bensì come un piano di sviluppo territoriale su scala sovracomunale che si propone originalmente di individuare modelli di riuso delle masserie non solo in ambito agricolo, zootecnico e turistico, ma anche a fini sociali e culturali. Quindi un piano che in questa fase di ascolto e di studio, che durerà tutto l'anno, intende connettere i tre comuni lungo gli assi principali di collegamento Noci-Martina Franca, promuovere lo sviluppo della green-economy, il turismo verde, la valorizzazione ambientale e naturalistica anche in funzione del benessere socio-economico delle comunità, le attività agricole e zootecniche biologiche, il recupero territoriale e la valorizzazione e il riuso del patrimonio edilizio rurale a fini turistici, didattico educativi e a scopi produttivi compatibili, lo sviluppo dell'accoglienza turistica e dei servizi annessi, lo sviluppo dell’utilizzo terapeutico del territorio, la promozione giovanile di attività didattico-formative e sportive con il territorio rurale, la valorizzazione dei centri storici in collegamento con la campagna la tutela e la valorizzazione economica dei beni culturali e patrimoniale presenti sui territori rurali. Mastrovito ha infine chiarito le tappe del percorso di progettazione: saranno avviati dei gruppi tematici di ascolto poi entro fine estate 2017 ci sarà una proposta di piano integrato di paesaggio, la bozza sarà poi ulteriormente discussa e perfezionata per arrivare entro la fine dell'anno alla stesura definitiva. Solo dopo ci potrà essere l'accordo di programma con la Regione Puglia e le amministrazioni coinvolte per dare esecutività al piano.

LA SFIDA - La vera sfida sarà la fase di ascolto e di partecipazione dei vari soggetti coinvolti nella progettazione del piano integrato di paesaggio. Un bene così vulnerabile come il pesaggio di boschi, querce, fragni, masserie, trulli, laghetti, chiese rurali, tratturi, biodiversità, merita rispetto e difesa comune. Ecco perchè è da salutare positivamente l'impresa di condividere persorsi di tutela e sviluppo comuni fra Noci, Alberobello e Martina Franca. 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Concluso l'anno associativo dell' Asd Movida

25-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - C'è una squadra di piccole grandi atlete che per mesi hanno coltivato le proprie passioni...

“Buon viaggio, Nonna Annina":  il saluto di Tetta a Nonna Annina Lippolis

19-06-2024

LETTERE AL GIORNALE – Pubblichiamo con grande coinvolgimento emotivo la lettera che la signora Tetta, sua vicina e amica, ha...

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...