ADV

 

Giornate FAI di primavera: Villa Lenti aperta al pubblico

03 28 GiornateFaiVillaLentiNOCI – Lo scorso 26 e 27 marzo, anche Noci ha celebrato le giornate FAI di primavera. L’iniziativa festeggia quest’anno il suo XXX anniversario e per l’occasione, il Fondo Ambiente Italiano, con il consenso e con la partecipazione attiva dei proprietari del luogo, Vito Lenti e Amalia Profilo Lenti, ha fatto riaprire al pubblico le porte della leggendaria Villa Lenti, “sogno proibito” di molti nocesi. Hanno collaborato alla riuscita dell’iniziativa, oltre alle preparatissime guide del FAI, anche i volontari della Protezione Civile, dell’Ass. Nazionale Carabinieri, i Ciceroni del Polo Liceale Majorana Laterza di Putignano e gli allievi del corso ad indirizzo musicale dell’Istituto comprensivo Gallo Positano. Chiunque abbia voluto sottoscrivere nelle due giornate la tessera FAI, ha ricevuto in omaggio un utilissimo cofanetto di prodotti di bellezza messo a disposizione dall’azienda cosmetica P.D.T., sponsor dell’iniziativa.

03 28 VillaLentiFaiChiunque, da generazioni, si sia fermato a contemplare la bellezza di Villa Lenti che si staglia maestosa all’orizzonte, l’avrà sicuramente fatta oggetto delle più fervide, romantiche e fiabesche fantasie.
“Quali tesori di raffinata bellezza sono racchiusi tra quelle mura? Quale sarà l’architettura degli interni? E il mobilio? Quali pregevoli affreschi adorneranno le pareti? Come sarà il giardino?" Tutte domande che hanno trovato risposta grazie al FAI e alla disponibilità della famiglia Lenti. Trattandosi di una dimora privata, non è stato purtroppo possibile scattare foto degli interni, anche per una più che giusta questione di rispetto verso la famiglia. Tuttavia, noi di NOCI24 proveremo ugualmente a raccontarvi nel dettaglio le belle emozioni di queste due giornate, sperando di farvele giungere appieno.

03 28 FaiPasqualeGentileNelle due mattinate, dalle 10:00 alle 11:00, i gruppi di visitatori hanno potuto usufruire della disponibilità dello studioso di storia locale, il dott. Pasquale Gentile, che ha fornito preziose informazioni riguardo alla “Preistoria” di Villa Lenti. Nei pomeriggi invece, l’architetto Francesco Giacovelli che ha condotto alcune importanti ricerche sul luogo, assieme alla collega Imma Fasano, delegata del FAI, si è soffermato sulla parte architettonica. La costruzione della dimora fu fatta costruire approssimativamente attorno al 1911, sul complesso dell’ex convento che i potenti domenicani, nel 1700, abbandonarono con l’intenzione di trasferirsi in un luogo più vicino al centro del paese. Il complesso, comprensivo di una chiesetta che, stando ad alcune ricerche dello storico Pietro Gioia, pare fosse dedicata alla Madonna delle grazie, divenne di proprietà demaniale e per diverso tempo fu abbandonato al degrado. Vito Lenti, ricco e coltissimo latifondista, studioso, filantropo e già sindaco di Noci dal 1900 al 1914, decise di acquistarla come simbolo del prestigio di una delle famiglie allora più influenti di Noci e della Puglia, la cui potenza economica, raggiunse il culmine nell’Ottocento.

03 28 StemmaLentiLa visita guidata è iniziata dal giardino, dove troneggia un imponente e antichissimo cedro del libano e si può ancora ammirare, tra l’edera che si arrampica coraggiosa e silenziosa, la delicata bellezza di alcuni fiori. In questo luogo sospeso, che pare uscito da una fiaba, sono visibili due gigantografie che riportano lo stemma della famiglia Lenti: un gallo che stringe nel becco un ramo di lentisco. Una pianta che, non solo richiama per assonanza il cognome della facoltosa famiglia, ma era anticamente ritenuta sacra ad Artemide, dea della caccia.

Un passatempo che, come tantissime famiglie dell’epoca, i Lenti amavano moltissimo. Il luogo inondato di verde, è stata la location ideale per alcuni rilassanti momenti musicali, per i quali si devono debitamente ringraziare l’insegnante Catia Delia e gli allievi del corso ad indirizzo musicale dell’Istituto Gallo Positano.

03 28 FaiMomentoMusicale Anche l’antico pianoforte situato ai piani superiori ha potuto, dopo così tanti anni, sprigionare nuovamente le sue note. Cosa che ha fatto commuovere Amalia Profilo Lenti, che ha ricordato la passione della nonna Luisa per la musica, sicuramente immaginando che fossero le sue dita a correre sui tasti.

03 28 VillaLentiAgrumetoDal giardino, si accede al vastissimo agrumeto e alle cantine. Immaginate che profumo doveva riempire, in primavera e in estate, la già salubre aria che era possibile respirare nella periferia di Noci, con attorno solo boschi e campagne. E’ stato accennato ai visitatori della presenza di un camminamento aereo, che senza scendere in giardino, permetteva ai proprietari di camminarci attorno e goderne la bellezza.

03 02 VillaLentiTerrazzaPanoramicaNon è stato possibile purtroppo percorrerlo, ma in compenso, da una delle due terrazze panoramiche si è potuta sperimentare quella gioiosa sensazione di sconfinatezza e di libertà, dominando gran parte di Noci con lo sguardo.
E’ stato possibile visitare anche le cantine, con ancora le antiche e preziose botti. Salendo al “piano nobile”, l’ingresso si presenta affrescato in finto legno, (che offre però un effetto molto realistico) per richiamare appunto l’idea di un casolare di caccia. Prezioso sicuramente il mobilio, a cui conferisce maggior luce la presenza delle cementine, mattonelle per l’epoca modernissime che conferiscono un effetto cromatico del tutto particolare. Quello che lascia però a bocca aperta è la presenza degli affreschi diversi (così come il tipo di pavimentazione) per ogni ambiente della casa. Ad esempio, nella camera da letto degli sposi, sono rappresentati dei bellissimi Putti, simbolo per eccellenza dell’amore, che sembrano discendere da un ipotetico cielo verso il letto degli sposi, reggendo un drappo che sembra vero, quasi palpabile. In un'altra stanza da letto, particolari sono affreschi che sembrano delle finestre su vari e suggestivi luoghi simbolo di diverse città Italiane. Non si ha per nulla la sensazione di essere racchiusi tra le pareti, ma con lo sguardo proiettato verso qualcosa che appare assolutamente reale. Meravigliosa la grande sala da pranzo, anch’essa affrescata con delle conchiglie che in questo caso fungono da piatti, in cui sono contenuti della cacciagione, dei prodotti ittici e della frutta. Nella bella e ampia credenza, fanno ancora bella mostra di sé preziosissimi servizi da portata, così come sul tavolo. La cucina economica (così come d’uso all’epoca) è grande e studiata appunto per una famiglia numerosissima. Una peculiarità che ha lasciato meravigliati soprattutto i visitatori più giovani. Insomma: Villa Lenti sembra proprio il meraviglioso set di uno di quei romantici film d’epoca che ci commuovono e ci fanno sognare. Tutto qui appare sospeso, come se i padroni di casa dovessero da un momento all’altro tornare e accogliere tra quelle mura parenti e amici. Superfluo a questo punto sottolineare che le due giornate abbiano visto una partecipazione davvero massiccia di visitatori, che grazie al FAI hanno potuto realizzare il loro sogno di sempre: varcare i cancelli di questo luogo da sogno. Tutti sono andati via emozionati e soddisfatti. Una bellissima fiaba può durare anche solo 2 giorni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...