Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

05-30-workshop_valle-ditriaNOCI (Ba) - Martedì prossimo, 31 maggio, si terrà a Noci presso la Sala Convegni del "Foro Boario - Contrada Montedoro" di Noci un workshop, promosso nell'ambito del progetto Ecofarm - Sviluppo Rurale sostenibile, sul tema dell'efficienza energetica e l'utilizzo delle energie rinnovabili.

Il progetto Ecofarm Sviluppo Rurale Sostenibile, si prefigge di rispondere ai bisogni di sensibilizzazione, informazione, educazione e comunicazione sulle priorità ambientali e sostenibili della difesa del suolo del Territori della Valle d'Itria, attraverso una serie di attività quali: la "Progettazione Partecipata" degli attori economici e dei cittadini dell'Area Vasta Provincia di Bari e della Valle d'Itria; un corso di formazione sulla Sostenibilità Ambientale ed Energetica; un Work Focus sull'Efficientamento Energetico del Patrimonio Pubblico.

La logica che ne deriva è proprio quella che oggi gli enti locali (comuni, provincie e regioni) sono e saranno sempre più i principali committenti dei processi di riqualificazione energetica dei grandi patrimoni immobiliari ed infrastrutturali. L'obbiettivo che si propone il progetto Ecofarm è proprio quello di far incontrare le amministrazioni ed i loro rappresentanti con i manager di aziende private che possano investire nella tematica delle energie rinnovabili.

Con questo si auspica il superamento di quella fase in cui i grandi parchi eolici o grossi impianti fotovoltaici si sono concentrati nelle mani di poche aziende multinazionali che hanno badato solo ed esclusivamente ai loro interessi economici, sfruttando anche gli incentivi dei diversi Conti Energia. Dovranno essere le istituzioni, i programmi operativi regionali e gli enti locali i principali committenti dei processi di riqualificazione energetica del territorio.

Infine si discuterà di come fare a coniugare lo sviluppo locale, gli investimenti ed i vincoli imposti dal patto di stabilità e la riduzione dei trasferimenti delle risorse finanziarie da parte dello stato centrale. Pertanto sarà importante conoscere come gli esperti potranno aiutare gli enti ad investire senza sfondare il patto attirando investimenti da parte di soggetti terzi e non compromettendo la stessa esposizione debitoria dell'ente.

Anche il supporto del Piano Strategico della Valle d'Itria assume un ruolo fondamentale poiché tutti i soggetti che aderiscono, come il Comune di Noci, potranno contare su un valido strumento per progettare il nuovo futuro della nostra terra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 259 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/ambiente/territorio#sigProId19b5ab3af0

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/ambiente/territorio#sigProId861f310308

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/ambiente/territorio#sigProId3783fe57c5

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook