ADV

 

Barsento torna a splendere di nuova luce: conclusi i lavori di ristrutturazione [FOTOGALLERY]

07 22luciabarsentoNOCI (Bari) - Il progetto di ristrutturazione e valorizzazione del Complesso Monumentale del Barsento, presentato lo scorso settembre 2015, è ufficialmente giunto al termine. Le aziende appaltatrici hanno finalmente restituito, nelle mani della comunità, uno dei siti simbolo del nostro territorio e parte integrante di una riserva naturale riconosciuta dal 1997. Barsento, a partire dallo scorso venerdì 21 luglio, è tornata a splendere di nuova luce (è proprio il caso di dirlo) dopo gli interventi di sistemazione e riqualificazione ottenuti dal Mibact (Ministero dei Beni e delle attività culturali e turistiche) pari a 400.000 euro e facenti parte del Programma Ordinario 2014. Interventi che si sono tra l’altro conclusi entro il tempo previsto da progetto (9 mesi) dall'avvio dei cantieri.

I risultati di tutte le operazioni apportate, che hanno visto coinvolti il Segretariato Regionale del Mibact per la Puglia, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Bari, BAT e Foggia e la Soprintendenza Archeologia e che sono afferiti in una squadra coordinata dalla dott.ssa Emilia Pellegrino, già responsabile del restauro della cuspide del campanile della Chiesa Matrice, a Noci, con l'affiancamento dei consulenti esterni, arch. Piernicola Intini per lo studio illuminotecnico e ing. Piero D'Onghia come Coordinatore della sicurezza, sono stati quindi resi noti venerdì scorso, dinanzi a un pubblico vasto e proveniente da qualsiasi ambito di riferimento: Università degli studi di Bari "Aldo Moro", amministrazioni locali, giornalisti e numerosissimi studiosi provenienti dai paesi limitrofi.

A coordinare e moderare la serata, il Sen. Piero Liuzzi, adoperatosi per l’intercettazione dei finanziamenti. Fra gli interventi che si sono succeduti nel corso della serata e affidati alla Sen. Angela D’Onghia, la dott.ssa Eugenia Avantaggiato (segretariato regionale Mibact), il sindaco di Noci Domenico Nisi e il primo cittadino di Alberobello, Michele Longo, lungimirante e di gran lunga significativo è stato quello di Mons. Giuseppe Favale, vescovo della Diocesi Conversano Monopoli. A lui il merito di aver invitato l’illustre platea a guardare oltre i meri aspetti d’intervento strutturale (che necessitano sì di particolare attenzione vista la rilevanza storico, culturale, artistica) e dare più ampio respiro alle mura, offrendo percorsi culturali e religiosi alle persone che qui hanno riposto la loro dimora nei secoli. Ragione per cui l’appello dello stesso Liuzzi è stato: “INVENTIAMOCI UN MODELLO DI GESTIONE, UNA GOVERNANCE PER QUESTO LUOGO!”.

Il primo a prendere la parola invece, fra i tecnici coinvolti nella progettazione e invitati durante la serata a illustrare ciascun intervento, il dott. Luigi Larocca, Soprintendente Archeologia Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Bari. “I Iavori” ha dichiarato, “sono finiti nei tempi giusti, hanno avuto la loro complessità e hanno coinvolto tutte le strutture del Ministero in Puglia. Archeologi, architetti, restauratori: per un lavoro di conoscenza di comunità. La localizzazione di questo posto, all’incrocio fra le strade di comunicazione delle vie istmiche, ci ha concesso di scoprire molte novità: abbiamo ripercorso la storia e abbiamo scoperto frequentazioni risalenti all’età del bronzo, ma anche ellenistica, romana ed anche d’età medievale. È stato rinvenuto un vasto sepolcreto con scheletri di bambini, ma anche testimonianze di antiche attività produttive. Si è pensato anche che qui si fosse sviluppata una comunità. Sono stati riscoperti dipinti murari alle spalle dell’altare, sull’abside destra e anche una finestra bilobata, forse chiusa ingenuamente negli anni 60”.

Alla dottoressa Emilia Pellegrino – direttrice dei lavori di restauro – la descrizione dei 4 settori d’intervento: la manutenzione delle coperture a chiancarella e delle superfici dovuta allo scivolamento delle lastre lapidee, gli interventi all’interno della chiesa, sopraffatta da infiltrazioni e umidità, l’estensione di alcuni saggi archeologici, la conservazione di alcuni pavimenti della chiesa, affidati poi alla documentazione e ricoperti per rendere fruibile adesso e in futuro la chiesa e molto altro ancora. Infine, l’illuminazione rinnovata sia all’interno che all’esterno della chiesa, utile a sottolineare, da questo momento in poi, la posizione e la presenza del complesso monumentale nel contesto paesaggistico.

Ciascun intervento, dettagliatamente spiegato nel corso della serata dalla dott.ssa Miranda Carrieri (progettazione e direzione scientifica scavi archeologici) e dalla dott. Laviola in sostituzione della dott.sa Filomena Borbone, saranno comunque pubblicati in un futuro prossimo, per garantirne ancora maggiore fruibilità. Durante la serata non sono mancati contributi musicali de “Le Vaghe Ninfe”, che hanno voluto interpretare danze medievali utilizzando flauti traversi, clavicembalo e percussioni in acustico. Sono state ringraziate nel corso dell'evento anche le aziende appaltatrici, responsabili dei lavori: la A.T.I. SO.GE.AP S.r.l./ Terrae s.r.l. con sede legale in Giovinazzo (Ba) e l’impresa Felicia La Viola per il restauro delle superfici decorate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

Furti di farmaci: un arresto e 20 indagati da parte dei Carabinieri del Nas

10-04-2024

BARI - I Carabinieri del NAS di Bari hanno notificato un Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 20...

Triggiano e Grumo Appula  - Si assicuravano il voto per 50 euro; i Carabinieri eseguono…

04-04-2024

Agli arresti domiciliari anche il Sindaco di Triggiano BARI - I Carabinieri del Comando  Provinciale di Bari e della Sezione di...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...