Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 10 Agosto 2022 - 10:36

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

finanza auto 13Aggiornamento del 15 settembre 2017 - NOCI (Bari) - 15 settembre 2017 - Dopo circa 2 anni e 7 mesi il gup del Tribunale di Bari, Alessandra Susca, ha assolto «perché il fatto non sussiste» tutti gli imputati, tra cui l’ex sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, accusati nell’inchiesta su una presunta tangente da 100mila euro pagata da un imprenditore locale per aggiudicarsi la gara per la realizzazione di alloggi popolari. Agli imputati, che il 5 febbraio 2015 furono anche arrestati, il pm Claudio Pinto contestava, a vario titolo, i reati di corruzione e turbata libertà degli incanti. 

Oltre all’ex sindaco Povia, sono stati assolti anche il responsabile dell’ufficio tecnico comunale Rocco Plantamura, i commercialisti Antonio Martielli e Nicola Bruno, la dipendente dell’ufficio urbanistico Rosa Sedora Celiberti. Non luogo a procedere per gli altri due imputati che non avevano chiesto riti alternativi, il responsabile dell’ufficio urbanistica comunale Nicola Bartolomeo Laruccia (di Noci) e l’architetto salernitano Nicola Manzo.

Povia ha così commentato alla Gazzetta del Mezzogiorno "La carcerazione ha provocato tanto dolore che rimarrà nell’esperienza di vita mia e della mia famiglia, che mi è stata sempre molto vicina. Ma oggi finalmente questa sentenza rende giustizia e mi vede protagonista della possibilità di affrontare a testa alta il prossimo futuro". Ed ha aggiunto "Mi sono difeso nel processo e non dal processo e ho scelto il rito abbreviato non per ottenere un’attenuazione della pena, ma perché sapevo di non essere colpevole".

Il processo proseguirà solo a carico dell'imprenditore Antonio Posa e di Franco Ventaglini, perché stralciato dal filone principale. Tra sessanta giorni saranno depositate le motivazioni della sentenza.

 


Aggiornamento 9 febbraio 2015 - Esce dal carcere e va ai domiciliari il sindaco di Gioia del Colle Sergio Povia. Stessa sorte per l'imprenditore Antonio Posa. Durante gli interrogatori di garanzia dei cinque indagati posti agli arresti domiciliari, il gip Gianluca Anglana e il pm Eugenia Pontassuglia hanno ascoltato le versioni di Rosa Fedora Celiberti, funzionaria del Comune di Gioia, dei dirigenti dell’ufficio tecnico Nicola Bartolomeo Laruccia e Rocco Plantamura, e dei commercialisti Vito Antonio Martielli e Nicola Bruno. Celiberti e Bruno sono poi stati rimessi immediatamente in libertà. Mentre i due dirigenti comunali, Laruccia e Plantamura hanno negato di aver ottenuto o richiesto qualsiasi promessa di denaro. «Non abbiamo avuto alcuna indicazione o pressione per la predisposizione del bando», avrebbero dichiarato i due professionisti.

 


NOCI (Bari) - 5 febbraio 2015 - Questa mattina i militari della Guardia di Finanza hanno dato esecuzione all' ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Bari, su richiesta del pm titolare dell'inchiesta, Eugenia Pontassuglia, nell'ambito di una indagine avviata nei confronti di pubblici amministratori del Comune di Gioia del Colle e professionisti locali.

Con l'ordinanza è stata disposta l’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di Sergio Povia, attuale sindaco di Gioia del Colle, di Francesco Paolo Ventaglini, ex vice-sindaco del comune, e di Antonio Posa, legale rappresentante/amministratore di A.P. IMMOBILIARE s.r.l. Nei confronti di Nicola Bartolomeo Laruccia (di Noci), responsabile dell'ufficio urbanistica comunale, di Rocco Plantamura, responsabile dell'ufficio tecnico comunale, di Rosa Fedora Celiberti, dipendente dell'ufficio urbanistica, di Vito Antonio Martielli e Nicola Bruno, professionisti pugliesi, e di Nicola Manzo, architetto salernitano, è stata invece applicata la misura degli arresti domiciliari.

La complessa attività investigativa - si legge nella nota della Procura -, svolta dai militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Gioia del Colle, ha consentito di accertare l'esistenza di un accordo corruttivo tra il Posa, imprenditore operante nel settore edile, e pubblici amministratori e funzionari del comune di Gioia del Colle. L' inchiesta, oltre al sindaco Povia ed al Ventaglini, coinvolge infatti Laruccia Nicola, ingegnere responsabile del settore urbanistico, e Plantamura Rocco, attuale responsabile dell' Ufficio Tecnico Comunale.

Nel corso delle indagini è emerso che i pubblici amministratori, a fronte della promessa di ricevere dall'imprenditore una "tangente" ammontante complessivamente a 100.000 euro, creavano le condizioni affinché il Posa, attraverso la società indicata, partecipasse e, conseguentemente, si aggiudicasse una gara pubblica avente ad oggetto la realizzazione di un elevato numero di alloggi da destinare ad edilizia popolare, nel quadro di un programma di "social housing ".

L'illecito accordo si concretizzava attraverso una molteplicità di condotte collusive che interessavano sia la fase concernente la pubblicazione del bando di gara, predisposto dai funzionari comunali seguendo le direttive indicate dal Posa e contenute in elaborati tecnici redatti da professionisti di sua fiducia (Martielli e Bruno), sia la fase successiva connessa all'espletamento della gara.

E' stato accertato inoltre che, oltre alla nomina di una commissione di gara composta da persone - tra i quali gli stessi Laruccia e Plantamura – che avevano intrattenuto rapporti illeciti con il Posa, all' imprenditore venivano costantemente fornite indicazioni in merito alle modalità di redazione del progetto da predisporre per partecipare alla gara e al contenuto delle offerte presentate dalle imprese concorrenti.

Contestualmente all' esecuzione delle misure cautelari sono state eseguite perquisizioni presso i luoghi di abitazione e di lavoro di tutti gli indagati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 457 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Conversano - Arrestato responsabile di un furto all’interno della Cattedrale di Conversano

08-08-2022

I Carabinieri gli trovano in casa anche Marijuana e Hashish CONVERSANO - I Carabinieri del Comando Stazione di Conversano hanno tratto...

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

Recuperato e rimpatriato dall’Austria eccezionale dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi

21-07-2022

L'opera era pertinente all’eredità del Conte Giangirolamo II Acquaviva di Conversano BARI - Le persone indagate, secondo l’impostazione accusatoria,  avevano presentato...

I risultati dell’attività operativa 2021 dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari

18-07-2022

BARI - Il Nucleo Carabinieri TPC di Bari, nell'ambito delle numerosissime attività investigative avviate in Puglia, Basilicata e all’estero nell’anno 2021...

Bari - Servizi dei Carabinieri anti droga e contro i furti nelle piazze e in…

15-07-2022

BARI - A seguito delle intese raggiunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e nell’ambito dei...

Corato - Non erano stati invitati al matrimonio. Eseguita dai Carabinieri un’ordinanza di custodia cautelare…

15-07-2022

Corato - I Carabinieri della Stazione di Corato e dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Molfetta hanno dato esecuzione...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...