ADV

 

Celebrazioni del 4 novembre: prezioso il contributo dei ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado

11 5 Celebrazioni4novembre 4NOCI (Bari) - Come ogni anno, anche Noci ha celebrato la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. A partire dalle ore 11:00 dello scorso 4 novembre, il primo cittadino, le autorità civili, militari e religiose si sono radunati nei pressi del Monumento ai Caduti sito in Via Calvario, per la deposizione di una corona d’alloro. L’evento è stato naturalmente aperto anche all’intera cittadinanza, e assieme si è riflettuto su quei principi di unità, di democrazia, di pace e giustizia sociale che dovrebbero continuare sempre ad essere i pilastri dell’odierna società. Grande spazio ha trovato naturalmente il ricordo di tutti coloro che al tempo hanno sacrificato la loro vita affinchè tali principi fossero difesi e la loro eco giungesse alle generazioni future. Il sindaco Domenico Nisi: “Cerchiamo di ergerci sempre a custodi della Pace!”. Prezioso il contributo dei ragazzi delle scuole nocesi di ogni ordine e grado, costituito da canti e toccanti letture.

11 5 Celebrazioni4novembre 3Dopo la cerimonia dell’alzabandiera e l’esecuzione dell’Inno Nazionale, il sindaco ha illustrato il programma della mattinata e la parola è stata subito lasciata ai ragazzi, che sono stati il cuore pulsante della manifestazione. Le letture più toccanti, hanno riguardato stralci di lettere che i soldati hanno scritto dal fronte ai propri cari.

11 5 Celebrazioni4novembre 6Righe pregne di un dolore lacerante, che spiegano alla perfezione quanto tragica sia la guerra. Soldati che nonostante tutto cercavano di tener vive le speranze circa un ripristino della pace ed un ritorno alle loro case; ragazzi che arrivavano addirittura a sorridere alla morte fisica, di gran lunga più accettabile di quella spirituale, caratterizzata dalla stessa agonia delle foglia sugli alberi autunnali.

11 5 Celebrazioni4novembre 10Tragedie soggettive che diventano un’unica grande tragedia umana da non reiterare mai più. Frugando nell’intimità di quelle missive, non si può non avvertire intrinsecamente un profondo senso di gratitudine verso queste giovani vite che si sono immolate per garantirci ciò di cui godiamo oggi e dovremmo continuare a difendere.

11 5 Celebrazioni4novembre 8Altro momento che ha fatto divenir lucidi di commozione gli occhi dei presenti, è stato quello in cui il coro di giovani voci ha intonato “La guerra di Piero”, il capolavoro di Fabrizio De Andrè. La storia narrata dal cantautore genovese, somiglia molto a quella di tanti ragazzi al fronte: giovani che non hanno avuto il coraggio di togliere a qualcun altro la vita, ma hanno preferito piuttosto lasciarsi privare della propria. E chissà quanti “Piero”, in virtù di un meraviglioso atto di coraggio, in virtù di un animo votato alla pace, sono caduti “a terra senza un lamento”, tra quei papaveri rossi che avrebbero fatto loro ombra per l’eternità.
Una volta deposta la corona d’alloro, è toccato al Colonnello Angiulli dare lettura del messaggio che il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha inviato alle Forze Armate. Un messaggio che esprime gratitudine ed esorta a perseguire con convinzione il proprio compito. Anche il parroco Don Stefano Mazzarisi ha voluto invogliare i presenti ad un momento di riflessione, esortando a mantenere la concordia anche nella quotidianità, a fare in modo di agire tempestivamente qualora anche in famiglia la pace risultasse minacciata. Al suo appello, si è aggregato a conclusione della cerimonia anche il sindaco Domenico Nisi, esortando tutti ad ergersi a “Custodi della pace!”.
“Quando pensiamo alle forze armate, ci vengono subito in mente operazioni di attacco, di offesa, ma paradossalmente è l’esatto contrario. Il compito delle forze armate è proprio quello di impedire l’uso sconsiderato e selvaggio delle armi”- ha proseguito Nisi. Il primo cittadino si è detto altresì convinto che quanto letto dai ragazzi, grazie anche all’impegno dei loro insegnanti, sia stato interiorizzato profondamente e venga quindi messo in pratica ogni giorno con impegno. Una fiducia nelle nuove generazioni che non deve mancare nonostante i tempi difficili. Un doveroso ringraziamento è stato rivolto a tutti coloro che hanno attivamente partecipato alla manifestazione, in particolar modo agli uomini  all'Aeronautica Militare, i quali, benchè avessero avuto la possibilità di prender parte a manifestazioni più solenni, hanno voluto ugualmente essere presenti in quel di Noci.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

Furti di farmaci: un arresto e 20 indagati da parte dei Carabinieri del Nas

10-04-2024

BARI - I Carabinieri del NAS di Bari hanno notificato un Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 20...

Triggiano e Grumo Appula  - Si assicuravano il voto per 50 euro; i Carabinieri eseguono…

04-04-2024

Agli arresti domiciliari anche il Sindaco di Triggiano BARI - I Carabinieri del Comando  Provinciale di Bari e della Sezione di...

Bari e provincia - Associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti

18-03-2024

Cinquantasei persone arrestate BARI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, con il supporto dei militari di Taranto, dello Squadrone CC...

Corato - Rapinatore arrestato dai Carabinieri

09-03-2024

CORATO - L’episodio contestato, avvenuto il 4 agosto 2022, allorquando veniva consumata una rapina a mano armata in danno dei titolari...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...