ADV

 

Il “no alla guerra” di nonna Annina Lippolis e di sua figlia Lucia

03 04 Lucia Delfine guerraNOCI – L’evoluzione della guerra Russo-Ucraina ci tiene costantemente con il fiato sospeso, incollati alle edizioni dei vari tg nazionali o alle pagine delle maggiori testate giornalistiche.

Una situazione che si protrae ormai da più di un anno e che fa ancora paura a tutti. Fa paura perché è incerto come, quando e soprattutto se si concluderà. A tremare maggiormente sono coloro che la guerra l’hanno vissuta. Tra i concittadini che hanno ancora sulle labbra il retrogusto amarissimo lasciato dal Secondo Conflitto Mondiale ci sono Anna Lippolis (la ultracentenaria “Nonna Annina, che tutti conoscete) e sua figlia Lucia Delfine. E’ stata in particolar modo la signora Lucia a rivolgersi a noi di Noci24 per divulgare un accorato “No alla guerra” che possa risuonare soprattutto nelle orecchie delle generazioni future.

“Mi sembra che la storia si stia orribilmente ripetendo. Una storia da cui pur avremmo dovuto imparare una importante lezione”- ci dice Lucia visibilmente preoccupata, e continua con un ammonimento importante: “Chi crede che la guerra possa portare qualsiasi tipo di beneficio, si sbaglia di grosso. Dalle guerre nessuno esce davvero vincente, neanche chi formalmente risulta tale”.
Aveva solo 5 anni la signora Lucia quando l’eco della guerra ha raggiuto le sue tenere orecchie, che avrebbero dovuto captare solo parole gentili e risate spensierate. Una guerra che le portò via per lungo tempo l’adorato papà, fatto prigioniero dagli inglesi appunto durante il Secondo Conflitto Mondiale. Fortunatamente, sua madre Anna ebbe la grande forza di fare sia da madre che da padre per lei e per suo fratello.
Lucia però ci confessa: “Quei ricordi terribili, indelebili, li rivivo ogni volta che vado a letto, e ancora mi impediscono di dormire. Ricordo il cibo che si poteva comprare razionato, mogli che, a differenza di mia madre, non hanno più potuto riabbracciare i loro mariti; madri che hanno pianto le morti ingiuste di figli mandati al fronte come agnelli al macello; gente che sveniva perché non mangiava da giorni! Uno scenario praticamente identico a quello che sta vivendo la popolazione Ucraina e che potremmo trovarci a vivere nuovamente anche noi se questa guerra non dovese fermarsi. Non trovo giusto che una persona comodamente seduta in poltrona decida della vita o della morte di moltissima gente, tra cui anche anziani e bambini innocenti”. La signora Delfine si rivolge quindi direttamente ai ragazzi, alle nuove generazioni: “Il futuro è nelle vostre mani. Solo voi avete il potere di estirpare alla radice l’odio e la violenza perché non continuino a proliferare ancora, come quell’erbaccia che emana cattivo odore”.
Parole che devono farci riflettere: e se la soluzione fosse molto più semplice di quanto tutti credessimo? Se bastasse rispondere all’odio e alla violenza non con le stesse armi ma con intelligenza e buon senso? Pensiamoci: sia noi che i potenti della terra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...