Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

03-11-via-gallo-contenitoriNOCI (Bari) - Contenitori delle urine usati buttati nei cassonetti della plastica e per terra. È quanto ci hanno segnalato alcuni cittadini nocesi che hanno fotografato la situazione in via Mons. Luigi Gallo (in foto). Mentre l'amministrazione comunale è impegnata a far fronte all'emergenza "raccolta differenziata" qualcuno ha pensato bene di infischiarsene delle regole e conferire i rifiuti sanitari in un normale cassonetto dedito alla raccolta della plastica.

03-11-cassonetto-contenitorLa situazione è tanto più grave quanto assurda. Lo smaltimento dei rifiuti sanitari è regolamentata dal decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, in cui vengono catalogati i diversi tipi di rifiuti sanitari e la metodologia per il loro successivo smaltimento. Nel caso specifico i contenitori delle urine non sono solo semplici "rifiuti speciali" ma vengono catalogati come "Rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo" qualora siano contaminati da: sangue o altri liquidi biologici che contengono sangue in quantità tale da renderlo visibile; feci o urine, nel caso in cui sia ravvisata clinicamente dal medico che ha in cura il paziente una patologia trasmissibile attraverso tali escreti; liquido seminale, secrezioni vaginali, liquido cerebro-spinale, liquido sinoviale, liquido pleurico, liquido peritoneale, liquido pericardico o liquido amniotico. Questi rifiuti sanitari sono individuati dalle voci 180103* e 180202* del Catalogo Europeo dei Rifiuti.

Ora, non si conosce bene quale sia stato il contenuto delle provette rinvenute in via Gallo, in massima parte vuote, ma leggendo la disposizione di legge si capisce quanto un atto del genere sia completamente illegale. Inoltre non è dato sapere se i contenitori stessi siano stati sterilizzati prima di essere depositati nel cassonetto di via Gallo. «È importante segnalare tempestivamente alle autorità competenti questo tipo di ritrovamenti» denuncia il dott. Angelo Ancona, a capo dell'Ufficio Igiene dell'Asl di Noci. «La segnalazione ci permette di intervenire tempestivamente sul posto, recuperare il materiale, ed avviare un'indagine specifica in coordinazione con altri uffici e forze dell'ordine».

A tutto questo vi si aggiunge il fatto che sui tappi dei contenitori erano ancora scritti i nomi dei pazienti di riferimento. «Chi ha fatto questo gesto – continua Ancona – continuerà a farlo». Ma d'ora in avanti dovrà guardarsi dai controlli che gli uffici dell'Asl e le forze dell'ordine stanno mettendo in atto sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 168 visitatori e un utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook