ADV

 

Schiapparelli Pink: l’artista Marica D’Ernest sul valore ancestrale e profondo del tatuaggio sul corpo femminile

05 28 Marika DErnestNOCI – Sta continuando a riservare molte sorprese “Schiapparelli Pink”, la mostra collettiva di cultura che mette al centro la donna. Durante la serata dello scorso 26 maggio, alle ore 19:00, presso il Chiostro delle Clarisse, si è tenuto un interessante talk con l’artista/tatuatrice Marika D’Ernest. La tematica ha riguardato il tatuaggio e il suo significato ancestrale (e relativo significato simbolico e spirituale)  sul corpo femminile. Con l’artista ha dialogato Anna D’Elia. A seguire, si è tenuto un reading musicale dei testi di Anne Sexton; Sylvia Plath e Audre Lorde. La chitarra di Grazia Sabatelli ha fatto da sottofondo alla voce recitante di Melania Evangelista.

NOCI – Sta continuando a riservare molte sorprese “Schiapparelli Pink”, la mostra collettiva di cultura che mette al centro la donna. Durante la serata dello scorso 26 maggio, alle ore 19:00, presso il Chiostro delle Clarisse, si è tenuto un interessante talk con l’artista/tatuatrice Marika D’Ernest. La tematica ha riguardato il tatuaggio e il suo significato ancestrale (e relativo significato simbolico e spirituale) che ha il tatuaggio sul corpo femminile. Con l’artista ha dialogato Anna D’Elia. A seguire, si è tenuto un reading musicale dei testi di Anne Sexton; Sylvia Plath e Audre Lorde. La chitarra di Grazia Sabatelli ha fatto da sottofondo alla voce recitante di Melania Evangelista.
Marika D’Ernest, artista e tatuatrice pugliese, si è laureata in pittura presso l’Accademia delle Belle Arti di Bologna e ha successivamente concluso il suo percorso presso la Facoltà di Lettere e Beni culturali con una Magistrale in Arti Visive. Il tatuaggio e gli studi di genere sono state le grandi passioni che hanno profondamente contraddistinto gli anni bolognesi. E proprio continuando a studiare e ad approfondire, la D’Ernest si è immersa in un universo finora davvero poco esplorato: quello del significato ancestrale che il tatuaggio rivestiva (e riveste) nelle antiche culture, come ad esempio quella berbera. Per le donne berbere, infatti, tatuarsi era (e continua a essere) un vero e proprio rituale di comunità. A partire dalla prima mestruazione, quindi dalla pubertà, ogni tappa importante della vita di una donna viene celebrata con un tatuaggio da portare indelebilmente sulla propria pelle. Un rito attuato dalle donne per altre donne, che rappresenta una sorta di grammatica muta, fortemente connessa alla spiritualità. Ci si tatuava per tenere lontani gli spiriti maligni, il “malocchio” e ogni sorta di energie negative, attirando invece su di sé positività e la protezione dell’Universo e degli spiriti buoni. Attenzione, però: non sempre nella storia il tatuaggio ha rivestito un significato positivo. Durante il genocidio degli Armeni, i Turchi lo usavano sulle donne precedentemente stuprate, così da “marchiarle a vita”. E’ a partire dall’Ottocento che il tatuaggio è stato però svuotato del suo significato più profondo, e utilizzato anzi come una sorta di marchio di esclusione sociale (basti pensare agli schiavi o ai detenuti). E oggi? Ci si tatua solo “per moda”, perché ci piace il tatoo di quella o quell’altra influencer, senza che quel simbolo si addica a noi; senza che ci identifichi in maniera profonda; senza che sancisca la nostra unicità, perché scelto da almeno altre mille persone. Inoltre, spesso non si conosce neanche quale significato abbia realmente quel simbolo. La figura della tatuatrice, quando un cliente entra nel suo studio, deve fungere anche un po’ da “psicologa” guidando verso una scelta consapevole e profondamente rappresentativa. “Quando un cliente insiste nel chiedermi un tatuaggio secondo me inappropriato, cerco sempre di far capire che il tatuaggio deve equivalere a un “per sempre”, quindi è inutile scegliere qualcosa che vada di moda in quel momento e che potrebbe col tempo non soddisfarci più” - ha ribadito la D’Ernest. Marika pratica ancora l’antica arte del tatuaggio a mano che è più lento rispetto a quello elettrico, ma proprio per questo motivo induce a conferire il giusto valore al tempo necessario per un rituale tanto importante. Ma con quali occhi gli altri guardano un corpo super tatuato? Certamente fa molta meno “paura” rispetto al passato, ma c’è ancora chi purtroppo è pronto a giudicare e a guardare con circospezione. Ottima e tagliente la risposta fornita dalla D’Ernest sulla questione: “Non mi spaventa affatto che il mio corpo tatuato possa spaventare a sua volta. Anzi, se allontana chi non è in grado di comprendere il mio mondo interiore, significa che quei tatuaggi sono intrisi del loro valore primordiale: allontanare ciò che è male, ciò che è negativo, quindi va benissimo così!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

“Buon viaggio, Nonna Annina":  il saluto di Tetta a Nonna Annina Lippolis

19-06-2024

LETTERE AL GIORNALE – Pubblichiamo con grande coinvolgimento emotivo la lettera che la signora Tetta, sua vicina e amica, ha...

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...