ADV

 

Incontro al futuro: progetti, idee e proposte delle eccellenze nel campo dell’Agrifood

12 05 IncontroAlFuturo 1NOCI (Bari)- Lo scorso 3 dicembre, a partire dalle ore 19:00, docenti e ricercatori dell’Università di Bari si sono ritrovati presso i Laboratori Urbani “BaLab” all’interno del Complesso di San Domenico. Qui si è inaugurato il ciclo di aperitivi dell’innovazione denominato “INCONTRO AL FUTURO – L’innovazione prima dei pasti” - L’iniziativa rientra tra le attività promosse dal Centro di Eccellenza “Per l’Innovazione e la Creatività” che si prefigge l’obiettivo di far incontrare, in un clima totalmente distensivo ed informale, ricercatori, imprenditori, inventori e persone desiderose di conoscere più approfonditamente le realtà presenti sul proprio territorio. Si tratterà di una serie serate in cui si coltiveranno idee e proposte, dalle quali potrà nascere sicuramente qualcosa di buono ed importante per il nostro paese. Il tema scelto per la serata inaugurale è stato quello molto articolato (ma che sicuramente merita di essere conosciuto) dell’Agrifood. Promotore dell’evento è EIT Food, il consorzio pan-europeo, che intende trasformare positivamente l’ecosistema alimentare supportando e promuovendo iniziative volte alla salvaguardia dell’ambiente, al miglioramento della qualità del cibo e conseguentemente anche dalla salute. Tutto ciò in collaborazione con il Comune di Noci che aveva già divulgato nei mesi scorsi il manifesto “Noci Città Sana”. A moderare i vari interventi è stato Gianluigi De Gennaro, Presidente del Centro di Eccellenza “Per l’Innovazione e la Creatività”. Sono intervenuti anche la Consigiera comunale  Barbara Lucia (con delega alle Politiche Giovanili) e l'assessore  Natale Conforti (che si occupa delle Attività Produttive e delle Politiche del Lavoro). Special guest della serata lo chef Pasquale Fatalino, ormai leggenda nel campo della ristorazione nocese.

 12 05 IncontroAlFuturo 6E’ stata l’assessore Barbara Lucia a spiegare molto eloquentemente l’obiettivo dell’incontro: “Mi preme soffermarmi su tre punti fondamentali per consentirvi di comprendere pienamente l’importanza dell’iniziativa. Innanzitutto sono felicissima che per la prima volta i BaLab vengano usati per lo scopo con cui erano stati pensati: rappresentare un luogo dove attraverso l’incontro vengano coltivate idee che diventino poi concretezza. In secondo luogo, come tutti ben sapete, quello agroalimentare è un settore trainante per Noci, che si fregia del titolo di “città dell’enogastronomia”. E’ un settore in cui vorrei che davvero i giovani investissero le loro idee e le loro capacità: è giusto che sia visto come un’opportunità. Ma l’agroalimentare è anche un settore di sfide: e la prima dev’essere quella di andare ad “innestare” su un patrimonio antico quell’innovazione che può preservarlo garantendogli continuità nel tempo”.

Dopo l’assessore Lucia, è intervenuto Gianluigi De Gennaro, che ha definito il BaLab di Noci come “Il più giovane cronologicamente, ma anche quello che rappresenta la sfida maggiore, proprio perché sito in una piccola città che però si proietta verso una crescita sempre maggiore”.
De Gennaro ha poi specificato che la scelta di un clima informale, rilassane e distensivo (molto diverso da quello pesante e serioso dei convegni) è stata voluta, allo scopo di mettere tutti a proprio agio.
La Dott.ssa Barbara De Ruggieri ha spiegato in maniera più approfondita qual è il compito dell’EIT FOOD: “Abbiamo ben 12 comunità tematiche e ci occupiamo di catalizzare le spinte imprenditoriali in modo da trasformarle in innovazioni che rendano possibile la crescita del sistema anche economico. Supportiamo studenti, neo laureati, dottori di ricerca e startupper con una serie di importanti iniziative: corsi formativi, scuole reali e virtuali ma anche sostanziosi premi in denaro che possono rappresentare degli investimenti per chi è realmente meritevole!”
De Gennaro si è ricollegato poi al discorso già accennato dall’assessore Barbara Lucia, in merito alle sfide che il settore agroalimentare deve sostenere. Quella più impellente è il come sfamare nove milioni di persone nel mondo. Si tratta però di sfamarle non con cibo scadente, il classico “cibo spazzatura”, ma con cibo di qualità. Perché un cibo scadente porta a tutta una serie di danni non solo fisici ma anche sociali. Porre rimedio ai problemi di salute che insorgono se non ci si alimenta correttamente, incide pesantemente anche sulla società e sull’economia.

Altra importante sfida è il rispetto dell’ambiente, ottenibile attraverso un’agricoltura biologica che sia però anche di precisione. Infine, bisogna combattere lo spreco alimentare che oggi dilaga, arginando la dicotomia tra la fascia di popolazione affetta da obesità e quella che per contro non ha di che sfamarsi. A queste sfide, i ricercatori hanno offerto le loro personali risposte. Ciascun relatore ha avuto a disposizione soli 4 minuti per illustrare il proprio progetto o oggetto di ricerca. Allo scadere del tempo, una musica partiva automaticamente per segnalare il momento di passare il testimone al relatore successivo. Tante le tematiche toccate: dall’urgenza di tutelare al massimo la biodiversità, lasciando morire meno piante possibile, alla selezione di lieviti autoctoni. Interessante è stato anche apprendere come gli alimenti siano in grado di modulare il nostro stato di salute. Gli acidi oleici infatti (in particolare l’olio d’oliva) ridurrebbero sensibilmente il rischio di infiammazioni e di cancro al colon e all’intestino.

12 05 IncontroAlFuturo 3Importante è stato l’intervento dello chef Pasquale Fatalino, ormai diventato un’icona della cucina nocese anche da di fuori della stessa Puglia. Lo abbiamo visto pochi giorni fa ospitare la troupe del programma “Linea Verde” nella sua “Antica Locanda” e non si contano ormai più i premi e i riconoscimenti da lui ottenuti.
Con grande semplicità ed efficacia, Fatalino ha parlato dell’importanza della cottura: “Evitiamo le cotture aggressive motivate unicamente dal dover portare in fretta il piatto in tavola. Tali cotture rendono i cibi cancerogeni, quindi cuocere in maniera lenta e controllata, così da poter conservare i cibi anche un po’ più a lungo!”
Lo chef ha svelato anche altri piccoli ma preziosi accorgimenti: “Scegliete sempre il cibo biologico, perché è certamente più sano. E non disdegnate di premiare il contadino che attua tecniche biologiche anche se i suoi prodotti costano qualcosina in più. Ricordate che andrete comunque a guadagnarci in salute! Al supermercato, leggete sempre accuratamente le etichette e dal fruttivendolo chiedete sempre la provenienza della frutta e della verdura che state per acquistare. Non demonizzate l’olio d’oliva: il fatto che sia presente in tutte le diete, significa che fa davvero bene. Mangiate poco di tutto e mangiate sempre in modo sano!”

La seconda parte della serata è stata tutta dedicata ad interventi più tecnici, relativi alla gestione delle aziende. Dall’uso del biostimolante a base di alghe marine a tecnologie assolutamente innovative che rappresentano un validissimo aiuto per l’agricoltore, facendogli risparmiare tempo e consentendogli di ottenere informazioni precisissime in tempo reale.
Anche al pubblico è stata data la possibilità di intervenire con osservazioni e domande. E’ stato l’assessore a chiudere la serata con i ringraziamenti a tutti coloro che l’hanno resa possibile.
Ma che aperitivo sarebbe stato senza un ricco buffet di bevande e prelibatezze made in Puglia?

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...