ADV

 

Un momento… sto pensando   

01 24 sto pensandoIn una sintesi estrema, questa espressione è il Metodo Feuerstein: un programma di sviluppo e potenziamento delle principali funzioni cognitive coinvolte nei processi di apprendimento. Per i ragazzi si tratta di un insieme di attività, anche divertenti, attraverso le quali si apprende a pensare.  Per l’insegnante, mediatore, si tratta di un percorso lungo il quale si impara ad aver un controllo sempre maggiore sulla capacità di elaborare le informazioni che costituiscono il sapere necessario alla piena promozione umana: il sapere scolastico e non solo.

 Ai ragazzi viene restituito il tempo necessario a riflettere per divenire consapevoli delle operazioni mentali che mettono in campo ogni volta che si trovano davanti ad un compito. In una parola, il metodo è educazione cognitiva, una sfida su cui si basano molti degli approcci didattici più innovativi, dalla Flipped classroom al Coding, per citarne solo alcuni.

Il Metodo Feuerstein, a differenza di altri sistemi didattici, non si propone la trasmissione di contenuti riferibili alle discipline scolastiche: l’oggetto da studiare ed esaminare per ciascun allievo è costituito dai propri stessi processi cognitivi. Tuttavia, si impara moltissimo e molto di ciò che già si conosce trova spesso una nuova e più solida comprensione.

Dato che una delle operazioni costantemente richiesta è la verbalizzazione dei processi cognitivi messi in campo nello svolgimento delle attività proposte, il livello di consapevolezza nell’uso del linguaggio verbale è fra gli esiti più immediati ed evidenti. Così come la ricostruzione sistematica delle strategie di risoluzione di un problema dà impulso alle abilità logiche. Via via, poi, nel Programma di Arricchimento Strumentale viene rafforzato, reso autonomo, efficace e flessibile il metodo di studio e, più generalmente, la capacità di imparare con consapevolezza da ogni esperienza.

Essendo le funzioni cognitive – secondo la definizione dello stesso Feuerstein - le condizioni mentali essenziali per l’esistenza delle operazioni di pensiero e per ogni altra funzione del comportamento, l’educazione cognitiva è il terreno più fertile per l’educazione tout court, come sa bene chi si occupa di processi e metodiche di educazione non formale.    

Il fondamento di questo Metodo, appunto, è l’idea - nel tempo divenuta teoria - della modificabilità cognitiva strutturale, che attribuisce alla persona la propensione al cambiamento, qualunque sia la sua condizione e qualunque sia la sua età. Sarà interessante ricordare, a tal proposito, che l’ideatore, lo psicologo israeliano Reuven Feuerstein, sviluppò questo metodo negli anni Cinquanta, esplorando la modificabilità cognitiva nel recupero dei bambini dei campi di concentramento e delle migliaia di ragazzi ebrei emigrati dai paesi arabi in seguito alle espulsioni.

L’applicazione del PAS (Programma di Arricchimento Strumentale) necessita di specifici materiali e dell’insegnante formato al ruolo di mediatore.

Il compito dell’insegnante è porre domande.

Una capacità che dovrebbe essere considerata un’arte.

Seneca nel suo trattato Sull’ira riferisce che Socrate, in preda alla rabbia, abbassava la voce e si esprimeva con poche e misurate parole. Ancor più singolare, forse, il comportamento attribuito da più fonti ad Archita, celebre filosofo pitagorico che, riscontrate le inadempienze indiscutibili del suo fattore, non lo punisce duramente sul momento, come avrebbe voluto, giacché accecato dall’ira.

In un periodo teso come questo, mentre tutti siamo portati ad avere paura, a puntare il dito, a sentirci vittime in qualche misura degli errori altrui, proviamo a fermarci e a dire: un momento…sto pensando.

Mentre le Istituzioni Scolastiche chiudono il difficile periodo delle iscrizioni, viste sempre di più come dimostrazione della propria capacità di attrarre alunni, convincere genitori, presentare un’offerta più valida, difendere il proprio personale, proviamo a fermaci, a guardarci e a dire: un momento…sto pensando.

Anche per non commettere l’errore di chi si adira troppo, per poco o per molto; anche per provare ad agire solo quando non si è più adirati; anche per provare a pensare che, in questo momento, la comunità educante è e dovrebbe essere unica e solidale.

In attesa di tempi migliori: quando potremo pensare e parlare senza necessariamente fermarci sempre un momento prima; quando avremo imparato -come insegnava Feuerstein- che si può intervenire in qualunque momento sulla proprie operazioni di pensiero e di comportamento, senza limiti di età e di condizioni di vita; quando avremo salvato i nostri volti dalla deturpazione che l’ira produce e avremo imparato (ma quanto è difficile..) ad agire dopo, quando l’ira si sarà placata.

Un augurio, più che una richiesta, che l’Istituto Comprensivo Gallo Positano rivolge innanzitutto ai suoi componenti, sperando di avere ancora tanti momenti per fermarsi e pensare.

Solo pensare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...