Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

09-23-piedibus_villa_leoniNOCI (Bari) - Percorsi sicuri per andare a scuola a piedi o in bicicletta tutto l'anno. È questo l'obiettivo di "Cicloattivi@Scuola", una delle prime azioni avviate dall'Assessorato alla Mobilità della Regione Puglia nell'ambito del programma Crea-Attiva-Mente. Si tratta di un Premio per i progetti sull'educazione alla mobilità sostenibile e sicura destinato alle scuole primarie e secondarie di primo grado pugliesi.

"Vogliamo – ha specificato Minervini durante la presentazione del bando – fare della Puglia un laboratorio, puntando su un cambio profondo della mentalità dei pugliesi, vista anche la conformazione delle nostre città, in parte prive di saliscendi, dove usare la bicicletta può essere una soluzione ai problemi di trasporto nell'ambito dei 5 km di raggio". Il progetto Eco bus Cicloattivi@Scuola" - Bando 2011 ha inteso valorizzare, le esperienze pilota di piedibus e bicibus, due modalità ecocompatibili per raggiungere la scuola. Gruppi di bambini si spostano lungo un percorso prestabilito come fossero un autobus a piedi o in bicicletta, accompagnati ad alcuni genitori, docenti o volontari e a ogni fermata aspettano nuovi compagni con cui proseguire il viaggio fino a scuola.

Il Progetto eco-bus è finanziato dalla Regione Puglia nell'ambito delle iniziative di sensibilizzazione alla mobilità sicura e sostenibile, il premio di 3.000 euro per ciascun progetto è stato destinato complessivamente a cinquanta scuole. I progetti sono stati presentati entro il 2 febbraio 2011 e la valutazione è stata affidata a una commissione mista di cui ha fatto parte anche l'Ufficio scolastico regionale.

09-23-eliana-boccardiIl piano è realizzato dalle scuole Primarie: "Cappuccini" e" F. Positano", vincitrici del bando, in collaborazione con l'Associazione Murgiambiente e con la partnership del Comune di Noci. Il Comune ha offerto la collaborazione della Polizia Municipale, per la formazione all'educazione stradale e il supporto dell'ufficio tecnico. L'associazione Murgiambiente ha svolto la logistica, nel dettaglio, Marica Galassi ed Eliana Boccardi, la progettazione, la formazione Sara Tinelli, Valeria Tinelli e Antonella Lippolis, Angelo Florio la logistica e Valentina Novembre la grafica. A tal proposito, abbiamo intervistato Eliana Boccardi (in foto), vice presidente dell'associazione, che ci ha spiegato in dettaglio il progetto.

Perché l'eco-bus?

Per ridurre il numero di auto presenti all'ingresso delle scuole, per promuovere forme di mobilità alternative e sostenibili, per responsabilizzare il bambino, per far acquisire norme di sicurezza stradale, per far socializzare, per fare un po' di attività fisica quotidiana.

Che cos'è il Piedibus?

09-23-piedibus_calvarioIl Piedibus  (in foto) è un autobus che va a piedi, è formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e seguendo un percorso stabilito raccoglie passeggeri alle "fermate" predisposte lungo il cammino, rispettando l'orario prefissato. Il Piedibus, viaggia col sole e con la pioggia e ciascuno indossa un gilet rifrangente. Lungo il percorso, i bambini chiacchierano con i loro amici, imparano cose utili sulla sicurezza stradale e si guadagna un po' d'indipendenza.

Che cos'è la bici bus?

Il Bicibus è un autobus che va in bicicletta, è formato, anch'esso da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo. E' un modo sostenibile per andare a scuola, è un "autobus a due ruote" formato da un gruppo di scolari in bicicletta che vanno e tornano da scuola accompagnati da genitori volontari, lungo percorsi prestabiliti e messi in sicurezza. Come per le linee dei veri autobus, i percorsi del BiciBus hanno un capolinea e delle fermate intermedie, individuate con cartelli che riportano gli orari di partenza e passaggio nell'andata e nel ritorno da scuola. Per aumentare la visibilità e la sicurezza tutti i bambini indossano un casco e una pettorina colorata e catarifrangente, come pure gli accompagnatori. E' rivolto agli alunni delle classi quinte.

Come funzionano il Piedibus e il Bicibus?

Sia il Piedibus sia il Bicibus saranno sotto la responsabilità di due adulti, 1 "autista" e 1 "controllore". Anche i bambini che abitano troppo lontano per raggiungere la scuola a piedi possono prendere il Piedibus e il Bicibus, basterà che i genitori li portino ad una delle fermate.

I Vantaggi del BiciBus?

Sono molto evidenti le ricadute positive, innanzitutto una riduzione del traffico in generale e in prossimità delle scuole in particolare, un miglioramento della qualità dell'aria, risparmio di carburanti, l'esercizio fisico quotidiano rafforza le difese naturali, combatte la tendenza all'obesità, l'autonomia dei bambini: li aiuta a diventare più indipendenti, fa conoscer meglio il territorio e dà possibilità a bambini e genitori di conoscersi meglio fra loro. Il BiciBus può svilupparsi su percorsi di 2,5 –3 km per un tempo di percorrenza di 15 – 20 minuti

Avete fatto un'incontro di presentazione, il 19 settembre, chi è intervenuto?

All'incontro di presentazione del progetto Eco-bus, avvenuto il 19, presso la scuola Cappuccini, è intervenuto il dirigente Giuseppe D'Elia e noi dell'associazione che abbiamo presentato il progetto ai genitori. Lo stesso è avvenuto alla scuola Positano. All'incontro avevamo invitato anche il sindaco e la giunta comunale ma, nessun rappresentate ha partecipato. Erano presenti i genitori.

La formazione nelle classi, in quali giorni è stata svolta?

L'ora di formazione nelle classi e consegna del questionario è stata realizzata secondo il seguente calendario: Il 20 nelle classi I, il 21 nelle II e III, il 22 nelle IV e il 23 saremo nelle V classi.

Avete consegnato un questionario ai genitori, in quali giorni ritirerete il responso e, quindi, le adesioni?

La raccolta dei questionari avverrà nei seguenti giorni: il 26 e 27. In seguito, il 28 e 29, analizzeremmo i questionari, e realizzeremo i percorsi, la divisione in gruppi con l'individuazione dei relativi accompagnatori.

I bambini e i rispettivi accompagnatori faranno formazione? Quale sarà la mossa successiva?

Sì, il 30 ci sarà un incontro di formazione pomeridiana per bimbi e accompagnatori che hanno aderito al progetto. Seguirà il primo ottobre il riposizionamento delle fermate Piedibus e la disposizione delle fermate Bicibus. Il 2 Ottobre, "Evento di piazza", in collaborazione con la Ciclo passeggiata dell'Avis, durante la quale, al passaggio dei percorsi Eco bus, il pulmino che segue la Ciclo passeggiata indicherà le postazioni Piedibus. Il 3 Ottobre inizierà il progetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 180 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook