Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

11-10baccognostreNOCI (Bari) - Un'edizione che è andata via via sempre più migliorando, l'ultima (la quindicesima) di Bacco nelle Gnostre - vino novello e caldarroste in sagra. La più grande sagra autunnale che il nostro paese vive ogni anno si è allegramente conclusa ieri sera 9 novembre, dopo un weekend carico di energia e di voglia di predisporre il palato ai più significativi sapori di Puglia.

Dopo un primo sabato sera all'insegna delle minacce del maltempo, la manifestazione si  è protratta fino alla domenica nel migliore dei modi, beneficiando delle più elevate potenzialità che il Dio del vino è capace di esercitare negli animi dei più giovani. Una sagra molto seguita, che è stata meta di turisti provenienti dalla più svariate parti di Italia.

LE CALDARROSTE, I CIBI DI STRADA, I PRIMI, I SECONDI PIATTI E LA PASTICCERIA - Senza dubbio quest'anno fra le vie del centro storico e non solo (la manifestazione ha interessato anche Via Moro) e il più gettonato "Estramurale dei sapori" hanno fatto da padrone tutte le pietanze e nuove ricette proposte. Fra i ristoranti, le pasticcerie, i caseifici e le braci mobili, trentadue sono stati in tutto gli stand entro cui era possibile rivolgersi per deliziare il proprio palato. Fra i piatti più gettonati sono rientrati sicuramente: il panino con la zampina, orecchiette, bastoncini di formaggio filanti, panzerotti. Otto in tutto invece i punti in cui era possibile rifornirsi di riscaldanti caldarroste, protagoniste della manifestazione. Ottimo è stato definito il famoso "Piatto di Bacco", novità della quindicesima edizione: "Cortecce di grano arso con cavolo riccio, guanciale e molliche di pane fritte".

I VINI E LE CANTINE - La novità di quest'anno sono stato senz'altro i rosati. Alle etichette del vino novello sparse lungo tutti i punti degustazione (10 cantine in tutto), sono state affiancate le etichette dei vini rosè esposte nel chiostro delle clarisse, nella cornice "smArt rosè winery". Qui infatti, in maniera del tutto gratuita, è stato possibile partecipare ai laboratori di degustazione vino organizzati dall'AIS (Associazione italiana somelier- Puglia). Un' ottima soluzione per imparare con gusto a conoscere i vini prodotti nella nostra terra, il sapore, la zona d'origine. Nel corso del primissimo laboratorio svolto sabato sera, fra il terzo vino in lista ed il quarto, l'Ais ha anche accolto il Sen. Dario Stefàno, ideatore e grande promotore del concorso di vini rosati pugliesi.

INTRATTENIMENTO - Dall'inizio alla fine della manifestazione il turista, visitatore- goloso, non è mai stato lasciato solo, ma sempre accompagnato dalla buona musica e dagli artisti di strada, oltre che dalla mostra presente su palazzo della Corte dedicata ai cibi mediterranei. Giocolieri, incantatori di serpenti, sbandieratori di Carovigno e gruppi folkloristici (tra cui il gruppo folk La Murgia di Noci), dislocati in più punti attraevano e garantivano lo spostamento della gente da una zona all'altra del percorso. Indimenticabili saranno i gruppi musicali principali che sono stati invitati nelle due serate, ovvero i Terraross ed i Tammorra Felice, esibitisi sul palco di Via Moro ed in Piazza Plebiscito. In preda agli effetti dionisiaci dell'alcool hanno fatto si che la gente ballasse e vivesse allegri attimi di intrattenimento.

COMMENTO - La quindicesima edizione di Bacco nelle gnostre è stata diversa dalle solite. Sono state inserite molteplici novità: il nuovo percorso che ha interessato anche Via Moro, i vini rosati, i cibi di strada, il potenziamento dei punti Eco festa per la raccolta differenziata. Forse troppo pochi gli stand dedicati alla degustazione del vino (10) e alla vendita delle caldarroste (8), in confronto ai 32 che offrivano piatti di diverso genere. Un'edizione che molto probabilmente quest'anno non ha raggiunto le 100.000 presenze ma che si è candidata a raggiungerle. Complice forse il maltempo iniziale, ma per fortuna è andato tutto dignitosamente bene. Le unità mobili di pronto soccorso della Croce Rossa e dei Carabinieri hanno svolto pochissimi episodi di intervento. La manifestazione è stata meta di moltissimi politici che, come abbiamo anticipato, hanno fatto capolino a Bacco nelle Gnostre sia per inaugurazioni di comitati vari sia per degustare seriamente i prodotti della nostra terra. Una ragione in più per invitare e puntare alla pubblicizzazione di un evento così importante in Puglia.

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 140 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook