Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

11-22-umanesimoNOCI (Bari) - Sabato 22 novembre 2014 alle ore 19.00 nella Sala Consiliare del Comune di Martina Franca il professor HUBERT HOUBEN, ordinario di Storia Medievale e presidente del Centro Interdipartimentale di Ricerca sull’Ordine Teutonico nel Mediterraneo dell’Università del Salento, verrà proclamato vincitore della diciassettesima edizione del PREMIO UMANESIMO DELLA PIETRA PER LA STORIA.

Negli anni scorsi il Premio è stato assegnato a: COSIMO DAMIANO FONSECA (1998), ANGELO MASSAFRA (1999), PASQUALE CORSI (2000), FRANCESCO MARIA DE ROBERTIS (2001), GIOSUÈ MUSCA (2002), ROSARIO JURLARO (2003), PINA BELLI D’ELIA (2004), RAFFAELE LICINIO (2005), GIORGIO OTRANTO (2006), CLARA GELAO (2007), ROBERTO CAPRARA (2008), COSIMO D’ANGELA (2009), ANDREAS KIESEWETTER (2010), MARIO SPEDICATO (2011), GIOIA BERTELLI (2012) e VITO ANTONIO LEUZZI (2013).

Le finalità dell’iniziativa saranno sintetizzate da FRANCESCO DIMICHELE e da DOMENICO BLASI, rispettivamente segretario e direttore del Gruppo Umanesimo della Pietra. Il curriculum vitae et studiorum del professor Houben sarà illustrato dal notaio ARCANGELO RINALDI, presidente dell’Ufficio di Segreteria del Premio, mentre il professor ANDREAS KIESEWETTER, vincitore del Premio nel 2010, traccerà il profilo scientifico dell’attività svolta dal premiato. Il Premio è riservato a uno studioso vivente che nel corso della sua attività di ricerca abbia dato un notevole contributo alla conoscenza e alla divulgazione della storia di Puglia nei diversi campi d’indagine.

Non si tratta, pertanto, di un concorso di saggistica ma del riconoscimento alla carriera di uno studioso, individuato dall’iniziativa esclusiva dei componenti di una Giuria popolare, che per quest’edizione comprendeva duecentoquattro personalità della cultura pugliese e no. Nello studio notarile Rinaldi di Martina Franca l’8 ottobre u.s. si è provveduto allo spoglio delle schede di votazione, autonomamente inviate dai giurati, le quali recavano duecentoduepreferenze, suddivise fra numerosi studiosi.

Il maggior numero di voti è stato ottenuto dal professor Hubert Houben, che ha accettato il Premio, consistente nella proclamazione ufficiale del vincitore in una pubblica cerimonia. Al professor Houben in ricordo della manifestazione il commendator GIUSEPPE BELLUCCI, socio del Gruppo Umanesimo della Pietra, donerà un suo multiplo d’arte in bronzo dal titolo La voce della Storia. Il Premio, che è sostenuto da Artebaria Edizioni di Martina Franca, s’onora anche quest’anno del patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Martina Franca. L’Ufficio di Segreteria del Premio, presieduto dal notaio Arcangelo Rinaldi, è composto per il 2014 da Cristina Comasia Ancona, Franco Aquaro, Pietro Bello, Giuseppe Bellucci, Domenico Blasi, Annapaola Digiuseppe, Riccardo Ippolito, Giovanni Liuzzi, Carlo Rinaldi e da Francesco Dimichele (segretario).

Agli intervenuti alla cerimonia sarà consegnata la pubblicazione celebrativa del Premio Umanesimo della Pietra per la Storia - Edizione 2013, curata da Annapaola Digiuseppe.

 

Curriculum vitae et studiorum

Il professor Hubert HOUBEN, nato a Heinsberg-Laffeld (Germania) il 4 febbraio 1953, ha compiuto gli studi nelle università di Aachen (Aquisgrana) e di Freiburg im Breisgau.
Nel 1978 ha conseguito nella citata Università di Freiburg il dottorato della Facoltà di Filosofia con specializzazione in Filologia latina del Medioevo, Storia Medioevale e Scienze Storiche Ausiliari, ottenendo il voto magna cum laude.
Ha conseguito il 10 luglio 1980 l'abilitazione per l'insegnamento di Storia e di Tedesco nelle Scuole Superiori della Germania.
Ha ottenuto una borsa di studio della Alexander von Humboldt-Stiftung (Bonn), dal 1° settembre 1980 e poi prolungata fino al 31 ottobre 1983, per un contratto di ricerche in collaborazione con il professor Cosimo Damiano Fonseca, direttore dell'Istituto di Storia Medioevale e Moderna dell'Università di Lecce.
Negli anni accademici dal 1980/81 al 1982/83 ha tenuto seminari ed esercitazioni presso la cattedra di Storia Medioevale dell'Università di Lecce.
Dal 1982 al 1987 e nel 1990 è stato Lettore di Lingua e Letteratura tedesca nella Facoltà di Magistero dell'Università salentina.
Nell'anno accademico 1983/84 è stato Professore a contratto di Storia Medioevale nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università della Basilicata a Potenza.
Nel 1990 ha vinto il Concorso nazionale per un posto di Ricercatore di Storia dell'Europa Medioevale nell'Università di Lecce.
Nel 1991/92 è stato Senior Visiting Research Fellow del Stain John's College di Oxford.
Nel 1992 ha vinto il Concorso nazionale per professore universitario di ruolo di Storia medievale.
Il 1° novembre 1992 ha preso servizio come professore associato di Storia medievale nella Facoltà di Magistero dell'Università di Bologna.
Il 16 dicembre 1992 ha conseguito la Libera docenza in Storia medievale nell'Università di Paderborn in Germania.
Dal 1° gennaio al 31 ottobre 1994 è stato Direttore reggente dell'Istituto Internazionale di Studi Federiciani del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Potenza - Castel Lagopesole.
Dal 1° novembre 1994 al 31 agosto 2001 è stato professore associato di Storia medievale nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Lecce per il Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, poi Facoltà di Beni Culturali.
Nel 1997 è stato visiting professor in Storia medievale nell'Università di Vienna, nel 1999 visiting professor di Filologia Latina del Medioevo nell'Università di Berlino.
Sin dal 2001 è professore ordinario di Storia medievale nell'Università di Lecce.
Dal 2003 al 2005 è stato Presidente del Corso di Laurea in Beni Culturali e dal 2004 al 2012 è stato Vicedirettore del Dipartimento di Beni delle Arti e della Storia dell'Università di Lecce.
Dal 2010 al 2012 è stato Coordinatore del Collegio di Dottorato in Storia del pellegrinaggio nel Medioevo euro mediterraneo del Università del Salento.
Dal 2000 è membro a Vienna della Commissione Storica Internazionale per la ricerca sull'Ordine Teutonico, di cui sin dal 2008 è vicepresidente.
Dal 2000 è membro del Comitato scientifico del Premio Stauferpreis della Fondazione Stauferstiftung di Göppingen in Germania.
Dal 2002 è membro della Commission Internationale pour l'Histoire des Villes.
Dal 2002 è membro del Comitato scientifico del Centro di Studi normanno-svevi dell'Università di Bari.
Dal 2003 è segretario della Commissione Italiana di Storia Ecclesiastica Comparata, aderente al Comité des Sciences Historiques.
Dal 2003 è membro del Comitato scientifico della Fondazione San Domenico di Savelletri di Fasano, che si occupa di ricerche interdisciplinari sulla civiltà rupestre nel Mediterraneo.
Dal 2006 è membro corrispondente e dal 2010 membro ordinario dell'Accademia Pontaniana di Napoli.
Dal 2007 è membro del Consiglio scientifico del Centro di ricerca sulla storia comparativa degli Ordini religiosa dell'Università Cattolica di Eichstätt in Germania.
Dal 2007 è membro del Consiglio scientifico dell'Istituto Storico Germanico di Roma.
Dal 2008 è membro del Consiglio direttivo della Rivista di Storia della Chiesa in Italia.
Dallo stesso anno è membro del Consiglio direttivo della Nuova Rivista Storica di Milano.
Nel 2011 ha vinto il concorso per Direttore dell'Istituto Storico Germanico di Roma.
Nel 2001 ha fondato presso l'antica commenda teutonica di Torre Alemanna di Cerignola il Centro di Studi sull'Ordine Teutonico nel Mediterraneo, confluito nel 2007 nel Centro interdipartimentale di ricerca sull'Ordine Teutonico nel Mediterraneo, da lui fondato nell'Università di Salento.
Ha fondato, anche, la collana di studi Acta Theutonica", da lui diretta.
Ha organizzato numerosi convegni di studio a livello internazionale.
Per la sua monografia del 1999 su Ruggero II di Sicilia - Un sovrano tra Oriente e Occidente l'anno successivo è stato insignito del Premio letterario Basilicata.
Per le sue pubblicazioni sulla storia del Mezzogiorno d'Italia normanno-sveva e in particolare sui rapporti tra Italia e Germania, nel 2002 è stato insignito del Premio Federichino conferito dalle Fondazioni Federico II di Palermo.
Per i suoi meriti e per la ricerca sulla storia della città nel Medioevo nel 2010 il Consiglio Comunale di Otranto gli ha conferito la cittadinanza onoraria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 197 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook