Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 10 Maggio 2021 - 01:45

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

02 1 SpilloverTizianoFratuNOCI - Nel corso della diretta di ieri, 31 gennaio, la rassegna letteraria “Spillover”, organizzata dalle associazioni “Vivere d’arte eventi” e “Pugliè” ha ospitato Tiziano Fratus, che ha discusso assieme all’insegnante Dora Intini e a Gabriele Zanini in merito al suo libro di poesie e prose “Sogni di un disegnatore di fiori di ciliegio”. Tiziano Fratus ha firmato la rubrica "Il cercatore di alberi" per sei anni per il quotidiano torinese La Stampa, attualmente collabora con Il Manifesto e Radio Francigenza. Durante viaggi in Europa, America ed Estremo Oriente, conia i concetti di "uomo/donna radice", "dendrosofia" e "alberografia" da cui derivano una serie di opere legate alla natura.

Un libro di poesia decisamente atipico, quello scritto da Tiziano Fratus, non solo si tratta di una raccolta dove alla poesia si affianca una serie di prose, soprattutto per quel che concerne la veste grafica. Ogni poesia acquisisce infatti anche una forma visiva: albero, foglia seme ecc. Un’idea che accontenta anche quell’occhio che esige sempre la sua parte. E in questa piacevole geometria accuratamente studiata, non manca mai uno spazio vuoto, come quello che i bimbi lasciano nel disegnare l’albero.
Sia all’interno della poesia che della prosa, il tema della natura è predominante. Una natura che ha il suo centro nel bosco, questo magico universo a se stante con la sua vegetazione fatta di alberi e fiori e con la vivace fauna che vi abita. Lasceremo ovviamente al lettore il piacere di “degustare” ogni singola prosa e poesia, interpretandola nel modo che gli è più congeniale. Possiamo però anticipare che il rapporto tra l’uomo e la natura, ma anche quella spiritualità tipica del buddismo zen che induce a riappropriarsi di quell’equilibrio interiore e di quella calma che la freneticità della vita quotidiana spesso ci sottrae. Tiziano Fratus lo ammette con disarmante sincerità: “L’uomo è spesso molto ipocrita in questo. Scende in piazza con manifestazioni roboanti a tutela dell’ambiente, vuole ergersi a “salvatore del pianeta ma…nella pratica? “.
Effettivamente, dimentichiamo spesso che l’amore e la cura per quella natura che sa offrirci tanto, si manifestano nel quotidiano con piccoli e semplici gesti che hanno però il potere della concretezza. Coniando la definizione di “homo radix” (uomo radice) Fratus esprime un connubio perfetto dell’uomo con la natura e tutte le sue variegate forme, che porta appunto l’essere umano a divenire un “bosco itinerante” pregno di musicalità. Uomo come “artigiano delle parole”, che cerca di dare una ulteriore forma alla perfezione già pienamente espressa dalla natura.
All’interno del libro c’è una raccolta di poesie intitolata “Il giardino delle rose inglesi”, che in realtà si configurerebbe come un poema in diverse stanze dalla grande forza narrativa.
“Un tentativo di dare alla poesia un respiro un po’ più ampio”- spiega Fratus. La scena iniziale vede due corpi esamini, di un ragazzo e una ragazza, giacere l’uno di fianco all’altra in un giardino cosparso di gelo invernale, con le mani che si toccano. Un giallo poetico molto particolare in buona sostanza.
“La natura non ha bisogno di noi, rinasce sempre. E’ troppo grande e primordiale per essere messa in ginocchio da qualsiasi evento. E questa rinascita farà seguito anche a questo momento di pandemia. La natura non è in pericolo. Si estingue e si rigenera in forme sempre nuove, ha questa grande capacità. Tocca a noi regolarci per riuscire ad avere un futuro vivibile, ma la natura andrà avanti, sopravvivendo sempre all’uomo. Dopo la pandemia, brevi o lunghi che siano i tempi per uscirne, tutto ricomincerà a muoversi come sempre.”- dice Fratus, lanciando un messaggio di speranza. L’autore parla poi del suo rapporto intimissimo e quasi magico col bosco. Facendo ancora una volta riferimento alla vita degli eremiti e dei monaci buddisti, Fratus sottolinea che anche loro non vivono di sola meditazione, ma c’è quotidianamente da affrontare anche la prova del cibo, che devono procacciarsi, al contrario di noi che ci limitiamo a pagare e imbustare alla cassa. Sempre nell’ottica del buddismo zen, Fratus paragona il dimenticare al seminare: “Dimenticare non significa cancellare la propria storia, ma semplicemente affrancarsene. Essere solo un uomo che vive in questo istante. Quello che hai fatto ieri fa sì parte della tua storia ma non è più così rilevante. Essere ossessionati dalla propria storia ci tiene in un certo qual modo in scacco”- argomenta l’autore. Un appuntamento fatto di quella calma e pacatezza, le stesse che regnano appunto nel bosco. Il prossimo appuntamento con Il prossimo appuntamento con “Spillover” è quindi per domenica 14 febbraio, con la giornalista di Rai Uno Micaela Palmieri e con il suo romanzo “Nex stop Rogoreto”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 491 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Monopoli - Operazione “lock down”, 5 arresti per furti d'auto e ricettazione

06-05-2021

MONOPOLI - Ieri alle prime ore dell’alba, nelle provincie di Bari, Foggia e Lecce, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli...

Contromano sulla Statale, incidente mortale a Fasano

01-05-2021

FASANO - Grave incidente ieri mattina sulla Strada Statale 16, in zona Fasano. Un'auto, una Huyndai I20 condotta da due...

Direzione Distrettuale Antimafia e Direzione Nazionale Antimafia insieme nella maxi operazione “Vortice - Maestrale”

26-04-2021

Esecuzione congiunta di 99 misure cautelari da parte di Carabinieri e Polizia BARI - Nella notte appena trascorsa, un’imponente operazione antimafia...

Ordinanza di misura cautelare in carcere per un magistrato in servizio presso l'ufficio Gip Bari…

24-04-2021

È opinione di questa Procura della Repubblica che la collettività  possa trovare motivo di sollievo nella circostanza che proprio l’Istituzione...

Putignano - Prosegue la campagna vaccinale contro il Covid-19

14-04-2021

PUTIGNANO - La pagina social del Comune di Putignano fa sapere che domani 15 aprile 2021 prosegue la campagna vaccinale...

Putignano: droga nascosta e trasportata nel mezzo per trasporto farmaci

01-04-2021

PUTIGNANO - I militari della Stazione Carabinieri di Putignano al termine di diversi servizi di osservazione per le strade del...

NECROLOGI

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

25 aprile 2021

25-04-2021

NOCI - Il 25 aprile è festa. Lo sanno tutti. Soprattutto gli studenti, perché quasi sempre è un giorno di...

Liuzzi: "Anche a Noci il sogno magnogreco di Rossana Di Bello"

11-04-2021

NOCI - Piero Liuzzi ricorda Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto dal  2000 al 2006 e assessore regionale al...

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...