Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

Domenica, 4 Dicembre 2022 - 22:59

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

03 23 LaPassatellaCesareoPutignanoNOCI - E’ recentissima l’uscita di un interessante opuscolo a cura di Cesareo Putignano su un gioco di costume al  tempo molto in voga nell’Italia centro-meridionale. Il titolo completo è “La passatella: “patrune” e “ssòtte” secondo la tradizione a Noci”. I ragazzi di oggi, se interrogati in proposito, sicuramente strabuzzeranno gli occhi, ammettendo di non aver mai sentito parlare della “passatella”. Cesareo Putignano in questo opuscolo, la cui prefazione è curata da Nicola Simonetti, racconta tutto ciò che c’è da sapere su questo gioco che sicuramente avrà visto protagonisti tanti dei nostri nonni e genitori. L’autore, non si limita al solo regolamento, ma aiuta il lettore a comprendere quale importanza un “semplice” gioco possa rivestire dal punto di vista educativo, sociale, antropologico e perché no, anche politico.

Andando a consultare il dizionario della lingua italiana, alla voce “passatella” troveremo la seguente definizione: “Gioco di origine centro-meridionale in cui i partecipanti eleggono o sorteggiano un “padrone” e un “sottopadrone” (o semplicemente “sotto”) che a loro discrezione distribuiscono il vino acquistato collettivamente in precedenza per lo più facendo in modo che qualcuno non beva nulla e qualcun altro troppo”.
Evitando di dilungarci in merito al regolamento (sarà un piacere del lettore scoprirlo nell’addentrarsi tra le pagine) condivideremo con voi alcune dichiarazioni rilasciate da Cesareo Putignano, raggiunto telefonicamente dalla redazione di Noci24.
-Cesareo, com’è nata l’idea di scandagliare l’origine e i vari aspetti di questo antico gioco di costume?
In verità, già da tempo, alcuni cari amici che ne sono stati appassionati giocatori, mi avevano incitato a scriverne. Durante questo periodo di “reclusione forzata” per tutti, avevo un po’ di tempo libero in più. Mi sono quindi messo all’opera, sull’onda di un motto da me coniato: “Trasformare questo periodo di coronavirus in “coronavirtus”
Veniamo subito al sodo: “Perché i giovani d’oggi dovrebbero conoscere questo gioco popolare?
“Perché era molto più di un semplice gioco! Non vi svelo quello che era il regolamento completo, ma vi basti sapere che il nobile più ricco giocava con la persona più umile e in un certo senso le differenze di classe si annullavano, almeno per la durata del gioco. Curioso e forse ancor più importante ripercorrere questo aspetto in un momento in cui il distanziamento sociale ci viene imposto. Sta di fatto che, giocando al “gioco della birra” (ma si faceva anche con il vino) avevi realmente modo di conoscere l’animo umano. Capivi chi era arrogante, superbo, egoista e incline a tenere tutto il “potere” per sé e chi invece era più incline alla condivisione. Una sorta di ricerca sociologica, antropologica e psicologica, fatta divertendosi, ma propedeutica per la vita. Immaginiamo la persona di più umile estrazione sociale che, solo nel contesto del gioco, poteva "capovolgere" le carte in tavola, prendendosi una agognata "rivalsa" sui ricchi e sui potenti. oppure anche sui rivali in affari e in amore. Non mancavano alcuni aspetti negativi, questo va detto, perchè, con la complicità di qualche bicchiere di birra o di vino di troppo, quella rivalità che non avrebbe dovuto valicare i confini del gioco, del semplice sfottò, spesso degenerava in veri e propri atti di violenza. Eh  sì, a volte finiva veramente male. Personalmente, però, ripensare alle volte in cui ho partecipato a questo gioco, mi è tornato utile per il mio lavoro di insegnante e soprattutto per il ruolo di educatore, e perfino nella mia esperienza politica. E la politica, si sa, è sempre ricca di tranelli, insidie e intrighi. A mio modesto parere, chi ha fatto politica senza prima aver giocato alla “passatella”, non l’ha fatta nel migliore dei modi!”
Bene, Cesareo, vorremmo ricordare ai lettori interessati dove è possibile acquistare l’opuscolo?
“E’ acquistabile presso la libreria "Mondadori Point e le edicole Tinelli (in P.zza Garibaldi); Plantone c/o (Farmacia Trerotoli) e Fusillo in via Togliatti, o singolarmente o in abbinamento al Noci Gazzettino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 500 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Evaso dal Belgio arrestato dai Carabinieri di Monopoli

17-11-2022

Monopoli - I militari della Stazione di Monopoli hanno dato esecuzione a un Mandato d’arresto Europeo, emesso dalla Corte d’Appello di...

Esecuzione di 9 provvedimenti cautelari nei confronti di agenti della Polizia Penitenziaria

09-11-2022

BARI - Alle prime ore dell’alba personale della Sezione P.G. – Aliquota CC della Procura della Repubblica presso Tribunale di...

Castellana Grotte - Migliaia di articoli per contenere alimenti sequestrati dai Carabinieri del NAS

06-11-2022

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri del N.A.S. di Bari, nell’ambito dei servizi di controllo per la tutela della salute dei consumatori...

Ruvo di Puglia - 5 arresti. Estorsione, danneggiamento e lesioni ai danni di un 47nne…

22-10-2022

Ruvo di Puglia - I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Ruvo di Puglia, hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo, nel...

Guardia di Finanza Bari - Sequestrati 900.000 prodotti e una fabbrica dedita alla illecita produzione…

18-10-2022

BARI - Continua incessante l’azione di contrasto alla commercializzazione di prodotti contraffatti e non sicuri per i consumatori posta in essere...

Carabinieri eseguono un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un ventiquattrenne

16-10-2022

BARI - I militari della Compagnia Carabinieri di Bari Centro hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...