Informazione pubblicitaria WoomItalia
Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitariaWoom Italia

 

 

Noci riconferma il titolo di “Città che legge” per il biennio 2022-23

Il Centro per il libro e la lettura pubblica l’elenco dei Comuni ammessi

11 19 noci citta che leggeNOCI - Il Centro per il libro e la lettura ha pubblicato l’elenco dei Comuni che hanno ottenuto il titolo di “Città che legge” per il biennio 2022-23. Tra questi c’è anche Noci, che vede così rinnovarsi il titolo per il secondo biennio consecutivo.

Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha deciso, attraverso la qualifica di Città che legge, di promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri), si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

L’occasione è ghiotta per ricordare che è sempre possibile aderire al Patto locale per la lettura del Comune di Noci, dalla sezione Noci città che legge sul sito istituzionale.

«Con la conferma del titolo di Città che legge, si riconosce ancora una volta l’impegno dell’Amministrazione e soprattutto degli operatori culturali sul piano della promozione della lettura come leva di crescita sociale – commenta l’Assessore all’Offerta Formativa Marta Jerovante. – Noci può vantare una Biblioteca in grado di offrire un servizio di qualità e promuovere iniziative che incentivano la lettura a tutti i livelli, e per questo ringrazio il Direttore Giuseppe Basile e tutti i suoi collaboratori; le Istituzioni scolastiche, i Dirigenti e il corpo docente tutto, sono attenti alla valorizzazione della lettura; godiamo di una libreria che non è un semplice “negozio di libri” ma un vero e proprio luogo di promozione della cultura; ci siamo dotati di tre Biblio Cabine all’interno di altrettanti spazi verdi; le associazioni che operano sul territorio hanno promosso negli anni eventi di qualità. A tutti loro va il nostro ringraziamento. Il titolo ottenuto ci consente di candidare proposte progettuali a finanziamenti dedicati che ci sarebbero stati diversamente preclusi. Ora dobbiamo adoperarci per continuare fare sempre di più e meglio, perseguendo l’obiettivo che ci siamo prefissati con il nostro Patto locale per la lettura: provare ad incidere più profondamente non solo sulla sfera culturale, ma sul benessere delle persone, come individui e come gruppo».

«La conferma del titolo di Città che legge spero costituisca per tutti una sollecitazione a un maggiore corale e coordinato impegno, con azioni mirate e proficue, nella consapevolezza che la lettura è un diritto necessario e propedeutico all’esercizio dei diritti di cittadinanza e all’elevazione civile, economico e morale della comunità. In quest’ottica la Biblioteca comunale rappresenta un imprescindibile presidio, patrimonio di tutti e che tutti devono avere in massima considerazione» commenta il Direttore della Biblioteca Comunale “Mons. Amatulli” Giuseppe Basile.

Quali, dunque, i prossimi passi? Ce lo spiega l’Assessore Jrovante: «Perché il Patto per la lettura – che, ricordiamo, è un Documento aperto – sia davvero uno strumento di governance locale delle politiche di promozione del libro e della lettura, deve necessariamente determinarsi un’alleanza cittadina fondata sull’impegno di ideare e sostenere progetti condivisi. E diviene prioritario, pur senza voler irrigidire la spontaneità della partecipazione civica, dotare il Patto di un proprio organismo, dotato di responsabilità gestionali e decisorie, che nel solco dei principi ispiratori definisca una programmazione puntuale e coordinata. Al centro di questo processo riteniamo di dover collocare la Biblioteca Comunale, poiché l’esistenza di “una biblioteca di pubblica lettura regolarmente aperta e funzionante” è il primo dei requisiti che ci ha consentito di richiedere e ci permette di mantenere la qualifica di “Città che legge”. La nostra idea era – e resta – quella di avviare,  all’interno della Biblioteca Comunale, un nuovo modello di “biblioteca sociale”, basato sulla costruzione di rapporti tra i membri della comunità in grado di innescare processi di crescita personale e collettiva e di qualificare la propria collezione, secondo il modello di biblioteca promosso e teorizzato in Italia da Antonella Agnoli; una biblioteca da frequentare, non più solo quale spazio, pure preziosissimo nel nostro caso, di conservazione e consultazione, ma quale luogo quotidiano, “domestico”, che faccia dello star bene dei suoi utenti un punto fondamentale perché vive non tanto del bisogno informativo ma del bisogno sociale. Una Città che legge, in definitiva, è quella che contribuisce a migliorare l’offerta culturale, attraverso la crescita dell’inclusione sociale ed il superamento del cultural divide, che rende accessibile il proprio patrimonio letterario e librario, anche attraverso la progettazione di soluzioni e servizi e la messa a disposizione di strumenti tecnologici, che mette a sistema il capitale culturale, rafforzando le competenze del capitale umano; è una Città che promuove azioni di welfare community, che progetta e consente la realizzazione di esperienze positive (la cultura è per tutti), e che davvero coinvolge la comunità nei processi stessi di progettazione e produzione culturale (la cultura è di tutti)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

Pubblicità

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Bari - Controlli sulla circolazione delle armi nel barese: un arresto e 3 pistole sequestrate

15-11-2023

BARI - Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari in materia di detenzione abusiva di armi da sparo...

Bari: assenteismo, dieci denunciati e tre misure cautelari eseguite dai Carabinieri

14-11-2023

BARI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare interdittiva del divieto di...

Furti in abitazione scoperti dai Carabinieri: tre arresti fra Monopoli ed Acquaviva delle Fonti

10-11-2023

MONOPOLI - I Carabinieri della Stazione di Monopoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa dal Giudice...

Pratica dell’uccellagione con trappole per cardellini

09-11-2023

Torre a mare: Carabinieri forestali liberano i volatili catturati BARI – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di...

GdF Bari: in esecuzione un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 11 soggetti per…

07-11-2023

BARI - Nella mattinata odierna, i finanzieri del Comando Provinciale di Bari - con il supporto di personale del Servizio...

Molfetta - Campagna olearia 2023/2024, cinque persone denunciate per furto di olive

01-11-2023

Molfetta - La Compagnia Carabinieri di Molfetta sta attuando mirati servizi straordinari di controllo del territorio, programmati dal Comando Provinciale di...

NECROLOGI

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

Ci lascia il diacono Pinuccio Carucci

16-03-2023

NOCI - E' venuto a mancare questa mattina dopo una lunga malattia il diacono permanente Pinuccio Carucci all'età di 67...

LETTERE AL GIORNALE

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...

Non si può dividere ciò che è già diviso, non si può unire ciò che…

13-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, gli ultimi avvenimenti relativi all’adesione di alcune liste afferenti all’area Nisi al progetto del candidato Intini...