ADV

 

Una terapia genetica rigenera il cuore dopo l'infarto: il dottore nocese Fabio Recchia nel team di ricerca

05 11 fabio recchiaNOCI (Bari) – Evidenze di una terapia genetica per la rigenerazione cardiaca post-infartuale: questo è quanto pubblicato sulla rivista scientifica Nature lo scorso 8 maggio da un team di ricerca italiano che vede la collaborazione dell’ICGEB (International Center for Genetic Engineering and Biotechnology) di Trieste, l’ospedale “Fondazione Monasterio” e la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. A coordinare il team di ricerca pisano il nocese dott. Fabio Anastasio Recchia.

I sopravvissuti ad un infarto del miocardio ne conservano la cicatrice a vita. Questo è dovuto all’incapacità dei cardiomiociti maturi (le cellule del tessuto cardiaco) di rigenerarsi e proliferare: in caso di infarto, le cellule cardiache danneggiate sono sostituite da tessuto cicatriziale, incapace di contrarsi a differenza del tessuto cardiaco. Questa cicatrice, dunque, può condurre a scompenso cardiaco nel futuro della vita dell’infartuato: una condizione che riguarda, secondo l’OMS, circa 23 milioni di persone in tutto il Mondo. Da queste premesse la necessità di ricercare un modo per rigenerare il cuore durante il corso della vita, alla stregua di alcuni animali come i pesci o le salamandre. Con questo grande obiettivo, che potrebbe rivoluzionare radicalmente le attuali terapie cardiologiche, si sono mosse le ricerche dell’ICGEB di Trieste e della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. A coordinare i due team di ricercatori rispettivamente il dott. Mauro Giacca e il nocese dott. Fabio Recchia

La terapia, che ha dato soddisfacenti risultati nei maiali, sfrutta un piccolo RNA, il microRNA-199. I microRNA sono piccoli Acidi 05 11 icgeb cuori micro rnaRibonucleici in grado di modulare l’espressione genica, ovvero “accendere” o “spegnere” determinati geni influenzando la quantità e la qualità delle proteine prodotte dalla cellula. Pertanto, il gruppo di ricercatori ha somministrato a dei maiali infartuati il microRNA-199 tramite un intervento chirurgico sfruttando dei virus come “navette” per la somministrazione, avvenuta nella zona circostante quella colpita da infarto del miocardio. Ne sono risultati un marcato miglioramento nella contrazione della zona, un incremento della massa cardiaca e una riduzione nelle dimensioni delle cicatrici: il microRNA-199 ha “risvegliato” i cardiomiociti, rendendoli capaci di proliferare. I microRNA sono, inoltre, del tutto endogeni: sono prodotti dall’essere umano, codificati dal nostro codice genetico e, a quanto pare, non specifici per un determinato individuo.

A distanza di un mese, però, l’espressione incontrollata e prolungata del microRNA-199 ha provocato la morte per aritmie cardiache della maggior parte dei maiali trattati. Ciò dimostra che effettivamente è possibile una rigenerazione cardiaca tramite microRNA endogeno, ma che il dosaggio e il metodo di somministrazione di tale terapia deve essere controllato finemente. La scoperta, dunque, apre la strada a una potenziale rivoluzione nel campo della terapia post-infarto miocardico: tra qualche anno, la sperimentazione potrebbe riguardare gli umani.

Fonte foto in apertura: Il Tirreno
Fonte immagine: ICGEB

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

GdF Bari: evasione fiscale - Sequestri di beni per un valore di circa 5 milioni…

20-02-2024

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a decreti di sequestro preventivo di beni, per un...

Castellana Grotte - Maltrattamenti in famiglia. Notifica di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare…

15-02-2024

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare, emessa...

Esecuzione di una ordinanza di misura cautelare personale per detenzione e porto illegale di armi

06-02-2024

MONOPOLI - I Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale –...

Associazione per delinquere dedita ai furti e rapine in abitazione. 8 misure cautelari eseguite dai…

21-01-2024

BARI - Il 17 gennaio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati in fase esecutiva dai militari dei reparti competenti...

GdF Roan Bari: sequestrati circa 3 quintali di oloturie

21-01-2024

BARI - Le Fiamme Gialle della Stazione Navale di Bari, nei giorni scorsi, in località Torre a Mare, nel corso...

GDF Legione Allievi Bari: giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana e di consegna delle fiamme…

12-01-2024

BARI - Nella mattinata odierna, si è svolta presso la Stadio della Vittoria di Bari, alla presenza del Generale di...

NECROLOGI

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

Ci lascia il diacono Pinuccio Carucci

16-03-2023

NOCI - E' venuto a mancare questa mattina dopo una lunga malattia il diacono permanente Pinuccio Carucci all'età di 67...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...