Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

01-31-giunta-nisiNOCI (Bari) - Oltre quattro ore di discussione ieri sera in consiglio comunale sono servite per la discussione di numerose interrogazioni della minoranza, per l'approvazione di quattro delibere (Verbali precedenti, Piano Triennale anticorruzione, Codice etico, appello della Gazzetta del Mezzogiorno) e per il rinvio della delibera sulla riadozione del 3° PPA. In tre votazioni il consiglio ha approvato le delibere all'unanimità, per il Codice etico c'è stata la sola astensione di Colonna (M5S).

LE INTERROGAZIONI - La serata è iniziata con il consiglio al gran completo e con tutta la giunta comunale, schierata al fianco del sindaco Nisi, subito incalzata dalle interrogazioni del consigliere Giuseppe D'Aprile (FI) sulla situazione dell'illuminazione pubblica carente in alcune zone del paese, in particolare in via Cingranella. Poi è stato il consigliere Angela Lobianco (FI) a chiedere una rendicontazione puntuale di entrate ed uscite del progetto Banco Alimentare così come di una determina (la 24 del 2014) con cui sono state liquidate somme relative alla sagra MangiaNoci e non presenti nel bilancio comunicato da Nocintavola. Orazio Colonna (M5S), a proposito di sagre, ha chiesto se fosse giunto agli uffici il rendiconto di Bacco nelle Gnostre e cosa il Comune intede fare per combattare la lotta all'evasione e all'elusione. Infine Paolo Conforti (NCD) ha chiesto come mai mancasse nell'ordine del giorno la delibera Suap (Sportelli unici delle attività produttive) già approvata in commissione da dicembre. 

LE REPLICHE - Nelle repliche il sindaco Nisi ha risposto a D'Aprile che in merito all'illuminazione pubblica si sta provvedendo a fare una attenta ricognizione sulla rete elettrica, mentre a Conforti Nisi ha annunciato che per la questione Suap si sta scegliendo la gestione associata con altri comuni e che presto sarà approvato un atto di indirizzo di Giunta che poi passerà all'esame del consiglio. A Colonna Nisi in merito alla lotta all'evasione ha risposto che il Comune non può che fare la sua parte mediante i controlli relativi all'accertamento. L'assessore Clementina Gentile Fusillo dopo un botta e risposta con il consigliere Lobianco, la quale è tornata a chiedere conto dei criteri di gestione del progetto Banco Alimentare, ha garantito che il consigliere Lobianco riceverà presto una rendicontazione scritta di entrate ed uscite del Banco Alimentare rispettando la tutela della privacy delle persone coinvolte. L'assessore Paolo D'Onghia ha risposto a Colonna, a proposito del bilancio di Bacco nelle gnostre, dicendo che non è stato ancora presentato dall'associazione Acuto (A fine serata il presidente del consiglio Morea ha però comunicato al consiglio che il bilancio sarebbe stato già recapitato agli uffici). Sulla questione Mangianoci D'Onghia ha risposto a Lobianco che le somme liquidate rientrano all'interno del programma estivo adottato dal Comune e di tali somme ne viene data esplicita nota in determina

ORDINE DEL GIORNO: 1° I VERBALI - Alle 19 in punto, dopo l'ora prevista da statuto per le interpellanze o le interrogazioni, il consiglio è passato agevolmente alla approvazione all'unanimità dei verbali delle sedute precedenti del 7.11.2013 - 26.11.2013 e 4.12.2013.

ORDINE DEL GIORNO: 2° CORRUZIONE E TRASPARENZA - Il segretario e direttore generale del Comune di Noci, Giuseppe Salvatore Alemanno, ha relazionato in merito all'approvazione del Piano Triennale per la prevenzione della corruzione, del Programma triennale della Trasparenza e dell'Integrità triennio 2014/2016 e del Codice di Comportamento. Tre testi eleborati in base alle indicazioni della legge 190 del 2012 e presentati all'approvazione del consiglio. Intervento a favore del consigliere Parchitelli (PD), per la maggioranza, che ha sottolineato l'importanza del codice di comportamento dei dipendenti pubblici, di Conforti (NCD) e di Colonna (M5S). Votazione: unanimità.

PROPOSTA RINVIO PUNTO SUL PPA - Alle 19:20 il sindaco Nisi fa la proposta al consiglio, concordata con la maggioranza, di anticipare il punto 5° (Il Codice Etico) al 3° posto e di rinviare il 3° punto all'odg (relativo alla riadozione del PPA, piano pluriennale di attuazione) per un motivo tecnico: la mancata formulazione nella maniera più puntuale del dispositivo di delibera. Pronta la reazione di Conforti (CD) che critica il rinvio e si mostra a favore di una veloce adozione del provvedimento per imettere in moto il mercato edilizio nelle campagne. Lobianco (FI) chiede al sindaco se si tratta di riadottare il PPA o di terminare le 95 pratiche ancora inevase e allo stesso tempo comunica la contrarietà di FI al rinvio del punto all'odg. Colonna (M5S) reputa stridente la richiesta di rinvio e propone una sospensione per un chiarimento con i capigruppo sui lavori del consiglio. Nisi replica "L'ufficio tecnico dal 2010 non rilascia permessi di costruire a titolo oneroso per problemi giuridici. Ci sono oltre 95 pratiche inevase però abbiamo bisogno di dotarci di uno strumento giuridicamente valido. Tutto qui. Nel prossimo consiglio ci impegniamo a ripresentare questa delibera". Il consiglio vota a maggioranza, 12 favorevoli e 5 contrari (FI, NCD e M5S), per il rinvio del punto sul PPA e sempre a maggioranza, 15 favorevoli e 2 contrari (NCD) l'anticipo del punto relativo al codice etico. Infine viene messa ai voti la richiesta di sospensione fatta da Colonna (M5S), che però non passa: 16 contrrari e 1 favorevole (M5S). Il consiglio va avanti.

ORDINE DEL GIORNO: 3° CODICE ETICO ISPIRATO ALLA "CARTA DI PISA" - Relaziona l'assessore Clementina Gentile Fusillo sul codice etico degli amministratori nocesi ispirato alla "Carta di Pisa", un codice d'onore che impegna l'amministratore in un esercizio quotidiano di trasparenza. Gentile Fusillo ricorda come l'iter di redazione del codice nel suo adattamento alla realtà nocese sia stato seguito inizialmente nel dicembre 2012 dal dott. Leonardo Ferrante coordinatore nazionale "Senza corruzione riparte il futuro" con Cambio per Restare, e di recente, in occasione della revisione al codice fatta dalla commissione, dal dott. Pierpaolo Romani coordinatore di Avviso Pubblico  (l'associazione di Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie, nata nel 1996 e promotrice della Carta di Pisa a cui hanno aderito anche la Regione Puglia e altre 14 comuni pugliesi fra cui Mottola). In consiglio si è discusso a lungo del codice nonostante fosse già stato deliberato in commissione consiliare in cui maggioranza ed opposizione avevano condiviso le modifiche. Ciononostante in aula Conforti, Lobianco e Colonna hanno proposto nuovi emendamenti che, però, dopo la sospensione dei lavori per approfondimenti in merito, la maggioranza ha rigettato uno dopo l'altro. Conforti (NCD) chiedeva di porre una tempistica strigente per risolvere l'eventuale cumulo di incarichi politici, ma la maggioranza, per bocca di Martellotta, ha risposto che ci sono già norme che vincolano ad una tempistica precisa in questa fattispecie. Lobianco (FI) ha chiesto che venisse dato al sindaco il potere di controllo sul rispetto del codice etico da parte degli amministratori, ma lo stesso Nisi ha contestato tale proposta trattandosi di un codice etico e non normativo. Colonna (M5S) ha chiesto che venisse abbassato da 100€ a 1€ il limite massimo di regali che un amministratore possa ricevere da terzi che abbiano avuto rapporti con l'ente locale ed ha proposto di reinserire il limite di due anni successivi al mandato politico in cui l'amministratore debba astenersi dall'avere rapporti di lavoro con qualunque ente privato che abbia intrattenuto rapporti economici con l'ente pubblico nel corso del mandato precedente. La maggioranza ha rigettato le proposte di Colonna e poi proposto di eliminare completamente dal codice la possibilità per gli amministratori di ricevere regali, mentre ha escluso categoricamente per un comune piccolo come quello di Noci la possibilità di negare nei due anni successivi ad ex-amministratori di avere rapporti di lavoro successivi all'incarico con qualunque ente privato che abbia avuto rapporti economici con l'ente pubblico nel corso del mandato precedente. In chiusura di dibattito hanno espresso soddisfazione per l'imminente approvazione del codice etico il presidente del consiglio Morea ed il sindaco Nisi. Votazione finale: 16 voti favorevoli, 1 astenuto (M5S). 

ORDINE DEL GIORNO: 4° APPELLO TRENI VELOCI AL SUD - In conclusione di serata il presidente del consiglio Stanislao Morea relaziona in merito all'adesione da parte del consiglio comunale all'appello della Gazzetta del Mezzogiorno "Treni ad alta velocità anche sulla dorsale adriatica". Un appello sostenuto a Noci dalla neonata associazione Noci2020 che ha raccolto circa 700 firme per garantire il miglioramento dei trasporti su rotaia nel sud Italia. Votazione: la delibera passa con l'unanimità dei 17 presenti in aula.

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 227 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook