ADV

 

Sgombero del Tribunale penale di Bari, Rapanà: "Una tragedia annunciata"

rapanàNOCI (Bari) - Le recenti vicende che riguardano il Palazzo di Giustizia di Via Nazariantz, sono il triste epilogo di una tragedia annunciata, frutto della superficialità con cui le Istituzioni ed il Governo hanno affrontato la questione dell’edilizia giudiziaria. Le sollecitazioni da parte delle Istituzioni forensi, delle associazioni di avvocati, magistrati, cancellieri, non hanno sortito alcun affetto, con la sensazione inevitabile di essere gli unici soggetti interessati alla risoluzione del problema.

L’immagine di una “giustizia” che crolla è frutto di scelte legislative nate con lo scopo di sostenere una riduzione della spesa pubblica, che di fatto, hanno scaricato sugli operatori del diritto e sugli utenti uno spirito di adattamento, al limite della sopportazione. La giustizia penale a Bari è stata fino ad oggi amministrata in uno stabile, costruito con funzioni diverse da quella giurisdizionale, che non possiede i minimi requisiti di sicurezza e decoro che dovrebbero richiedersi per un Palazzo di Giustizia: evidente promiscuità negli ambienti; gli spazi destinati ai detenuti sono divisi dagli altri ambienti da pareti in cartongesso; le aule sono sottodimensionate rispetto al carico di processi e gli ambienti lavorativi non presentano il minimo standard di salubrità, dignità e decoro; v’è stata presenza di topi all’interno del palazzo; i soffitti sono a pezzi; all’ultimo piano entra acqua in caso di pioggia; le Cancellerie hanno spazi angusti; difficoltà nella ricerca di fascicolo tra le montagne di faldoni; i servizi igienici sono pochissimi e spesso non funzionanti; i parcheggi sono insufficienti; risulta che recentemente il proprietario del palazzo (l’Inail) abbia intimato lo sfratto al Ministero, per morosità negli ultimi tre anni.

Nonostante il Protocollo d’intesa del 24.01.2018, tra il Sindaco di Bari e gli organi istituzionali, si è approdati a un nulla di fatto, mentre i consigli comunali monotematici sul punto, vanno deserti. All’esito dell’ordinanza comunale, che ha avviato il procedimento amministrativo teso alla revoca dell’agibilità della sede giudiziaria, sospendendola con efficacia immediata, il Presidente del Tribunale di Bari ed i Presidenti delle sezioni penali hanno dovuto adottare provvedimenti di sospensione per le attività non urgenti, al fine di garantire il trasferimento dei beni strumentali e dei documenti indispensabili allo svolgimento delle funzioni giudiziarie, in vista dello sgombero dell’immobile.

Diverse sono state le iniziative intraprese da questo dipartimento, in autonomia, nonché al fianco delle istituzioni forensi, rimaste prive di effetto. Il risultato di tale inerzia è l’immagine di un Palazzo, sinonimo di decadimento del servizio giustizia che perviene al cittadino, che si imbatte nel sistema giudiziario. E’ arrivato il momento di adottare provvedimenti urgenti, non si può più attendere e per questa ragione il dipartimento rapporti con le professioni ha elaborato una interrogazione parlamentare che sta per essere pubblicata, presentata da Fratelli d’Italia, nella persona dell’On.le Marcello Gemmato.

Nelle prossime ore, saremo al fianco di avvocati, magistrati, cancellieri, ufficiali giudiziari, funzionari, utenti tutti del sistema giustizia, in ogni manifestazione ed in qualsiasi contesto utile a sollecitare una immediata risoluzione del problema. In questi momenti c’è chi si professa “avvocato del popolo italiano”…..sarebbe opportuno abbandonare spasmodiche ricerche di frasi ad effetto, tipiche delle campagne elettorali, e difendere per una volta anche la Giustizia italiana.

E’ finito il tempo degli slogan, attendiamo i fatti!.

Dipartimento Rapporti con le Professioni di Fratelli d’Italia – Puglia

Presidente

Avv. Michele Rapanà

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Concluso l'anno associativo dell' Asd Movida

25-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - C'è una squadra di piccole grandi atlete che per mesi hanno coltivato le proprie passioni...

“Buon viaggio, Nonna Annina":  il saluto di Tetta a Nonna Annina Lippolis

19-06-2024

LETTERE AL GIORNALE – Pubblichiamo con grande coinvolgimento emotivo la lettera che la signora Tetta, sua vicina e amica, ha...

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...