ADV

 

Parchitelli: “La nostra battaglia per il salario minimo continua. Domenica si torna nelle Piazze”

PArchitelli

BARI - “La notizia non ci ha sicuramente colti di sorpresa. - commenta così in una nota la consigliera regionale PD Lucia Parchitelli - Il CNEL Consiglio nazionale dell’Economia del Lavoro, presieduto dall’ex ministro Brunetta, ha concluso la sua istruttoria sul salario minimo definendolo una ‘non priorità per l’Italia’. Il documento finale di analisi, verso il quale la sola CGIL ha votato no, definisce sbagliato collegare la povertà lavorativa ai salari insufficienti. Missione compiuta, dunque, da parte del Governo che ora però dovrà assumersi davanti al Paese la responsabilità di aver negato migliori condizioni di vita a oltre tre milioni di italiani, che vivono soprattutto al Sud, e che hanno un livello di spesa così basso da non garantire l’acquisto dei beni e servizi essenziali per uno standard di vita accettabile. 

La nostra battaglia per il salario minimo non finisce qui, e siamo pronti ad affrontarla con maggiore vigore. L’8 ottobre le nostre città e le nostre Piazze, anche in Puglia, torneranno a popolarsi della grande comunità del Partito Democratico che assieme ad Alleanza Verdi e Sinistra, Azione, M5S e Più Europa, in un grande ‘firma day’, proseguirà la mobilitazione a favore del salario minimo che solo nella nostra Regione ha già visto raccogliere oltre 15mila firme cartacee e decine di migliaia online. Quasi un terzo dei dipendenti italiani ha una bassa retribuzione oraria o annuale, sotto la soglia dei 12mila euro. Questo vuol dire che circa un lavoratore su tre guadagna in un anno meno di 12mila euro lordi. Per quanto riguarda la paga oraria sono 1,3 milioni i lavoratori che guadagnano meno di 8,41 euro all’ora, il 9,4% del totale, e più di 3,5 milioni quelli che guadagnano meno di 9 euro all’ora.

Nonostante questi numeri, per il CNEL e per il Governo la retribuzione dei nostri lavoratori non rappresenta una priorità. Noi la pensiamo in modo differente: ‘Lavoro e povero non devono più stare nella stessa frase’ ci ha ripetuto qualche settimana fa la nostra Segretaria Schlein. Al PD bisogna dare atto che per primo ha preso coscienza di questa situazione e ha cominciato a invocare il salario minimo per i nostri lavoratori. Il Financial Times ha reso noto che dove è stato adottato, il salario minimo ha superato la prova dell’alta inflazione. Questo smonta tanti argomenti della destra di questi mesi e ci porta a dire che lavorare con un compenso che scende sotto una certa soglia è sfruttamento. Noi questo non lo accettiamo e non lo possiamo permettere. Una battaglia di civiltà l’abbiamo definita, nella quale è necessario eliminare un gap: i prezzi aumentano, gli stipendi restano sempre uguali.

A maggior ragione dopo la decisione del CNEL, continueremo incessantemente a lavorare affinché la Puglia presenti la prima proposta di Legge che arriva da una Regione e che si propone di impegnare le aziende che lavorano con gli enti pubblici regionali a riconoscere ai propri lavoratori un salario che sia minimo di 9 euro l’ora. Probabilmente saremo i primi in Italia a portare in porto questa azione, ma speriamo che anche altre Regioni possano con uguali proposte superare il blocco rappresentato dal Governo nazionale. E’ questa la nostra missione, continuare a lottare per diminuire i divari e le disuguaglianze sociali.

Tante persone, soprattutto i giovani, hanno paura del futuro, ma sognare un domani migliore è un diritto. E noi possiamo contribuire a regalare questo diritto. Non dimentichiamo che l’Italia per Costituzione è una Repubblica fondata sul lavoro. Non dobbiamo accettare che il lavoro diventi strumento di sfruttamento. Bensì dobbiamo rafforzare la contrattazione collettiva, limitare i contratti a termine e abolire gli stage gratuiti: solo così i nostri ragazzi ma più in generale il nostro Paese avrà un domani. Noi siamo dalla parte dei lavoratori, e lì resteremo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...