ADV

 

Dimissioni Parchitelli, Plantone (segretario PD): "Basta egoismi, chiedo rispetto"

plantone vitoNOCI (Bari) - Riceviamo e pubblichiamo il commento del segretario di circolo PD di Noci Vito Plantone giunto in redazione a qualche giorno di distanza dalle dimissioni dell'assessore Lucia Parchitelli.  


BASTA EGOISMI. CHIEDO RISPETTO.

È proprio vero, la prossima campagna elettorale deve avere come obiettivo principale la ricostruzione della verità, tutta e per intero.

La verità passa innanzitutto dall'avere il coraggio delle proprie azioni e del proprio pensiero. L'ex Assessore Parchitelli nasconde infatti il suo dissenso politico, in merito ad alcune scelte compiute dal suo Partito, dietro roboanti parole sulla trasparenza e sulla partecipazione. Infatti, in questa incresciosa vicenda poco hanno a che fare i giovani, le alleanze, il rinnovamento, le scelte opache, ecc. quanto piuttosto la voglia matta di creare "fastidio". La tempistica con cui queste dimissioni arrivano ne è ovviamente la testimonianza. A due giorni da una manifestazione che ha mostrato tutta la forza della ricandidatura di Nisi, l'ex Assessore Parchitelli deposita le sue dimissioni, in un gesto che rivela solo insofferenza.

Di tale scelta non era stato informato il sottoscritto, non era stato informato il Sindaco, non è stato informato il Direttivo del PD. Questo la dice lunga sul rispetto col quale si è proceduto e sulla correttezza con la quale viene ripagata una comunità (quella del PD nocese), che pure in Lucia aveva posto fiducia e che le aveva dato tutto lo spazio che poteva meritare.

Oggi, con tutta evidenza, l'Avv. Parchitelli cerca di ricostruirsi una verginità politica a danno del proprio partito o del Sindaco Nisi, che credo però mal si concilia con il fatto che per quasi 5 anni è stata nel vivo di tutte le scelte politiche ed amministrative di questa consiliatura. Anzi, per la precisione, in alcuni casi i suoi comportamenti politici hanno determinato scelte dolorose e contrarie a quell'obiettivo di rinnovamento che noi, invece, continuiamo a perseguire.

Non può negare, la Parchitelli, la sua assenza durante la votazione del nostro primo bilancio previsionale. Non può negare la sua assenza sistematica in altre occasioni per creare pressioni sul primo cittadino. Non può negare la sua azione politicamente trasversale nel condizionare il rimpasto di Giunta a metà mandato. Rimpasto, vorrei ricordarlo, che ha costretto alle dimissioni un giovane assessore, che aveva portato a compimento un'importante inversione di tendenza sulla gestione della mensa scolastica del nostro Comune, di cui oggi questa amministrazione può fregiarsi, oltre a straordinari progetti come il Banco alimentare ed il Banco farmaceutico. Questa è una responsabilità di cui l'ex Assessore e Consigliere Parchitelli deve farsi totalmente carico e che non può scaricare su altri. Se alcuni si sono allontanati lo si deve anche al suo comportamento in alcuni casi inopportuno.

Ricordo poi la strenua resistenza opposta dalla Parchitelli, a maggio del 2017, rispetto alla richiesta formulata di rimettere nelle mani del Partito il suo mandato, per esigenze politiche. Non erano vere allora le cose che dice oggi a pochi mesi dalle amministrative?

Taccio sulla opportunità politica, invece, di giustificare ore le proprie dimissioni riportando come esempio la "rotazione nell'affidamento degli incarichi legali", esercitando proprio quella determinata professione. Io avrei trovato scuse migliori, ma questo segna il momento di confusione politica che l'attanaglia e certamente l'essersi circondata da cattivi consiglieri.

Ricordo invece all'ex Assessore che l'avvio del processo di adozione del PUG era un punto del programma della coalizione Noci Bene Comune, era stato riportato nelle linee programmatiche del 2013 approvate in Consiglio anche con il suo voto, era stato indicato dal PD come priorità programmatica in un documento consegnato al Sindaco nel 2015, dopo una deliberazione del direttivo, era stato annunciato nelle ultime riunioni di maggioranza e di partito, ove probabilmente non è stata presente. Va però chiarito che il provvedimento, utilizzato come ulteriore scusa politica per le dimissioni, è unicamente un atto di indirizzo della Giunta per consentire l'avvio del processo e la elaborazione di un bando pubblico per la individuazione dei tecnici, a cui sarà poi demandato il compito di redigere il PUG. Il procedimento prevede poi per legge (e non perché lo chiede la Parchitelli) il confronto con la cittadinanza, con il mondo delle imprese, dell'artigianato locale e con tutte quelle forze vive che costituiscono il nostro Paese. Un procedimento quindi che, normalmente, impiega almeno un paio di anni prima di essere completato. Certo la Parchitelli dovrebbe farsi raccontare anche della ribattezzata "notte dei lunghi pennarelli", quando a Noci realmente le cose venivano fatte diversamente. Non mi pare quindi che le venisse richiesto l'approvazione di un atto così tremendo, visto che il suo svolgimento troverà compimento dopo il passaggio elettorale e il sano esercizio della democrazia.

A proposito di trasparenza, poi, sarebbe stato bello da parte dell'ex Assessore ricordare, oltre alla mensa già citata, anche la gara per il rifacimento di alcune aree verdi comunali a cui hanno partecipato ben 140 ditte diverse, oppure l'avvio del processo telematico per tutte le Delibere e Determine del nostro Comune, oppure i regolamenti per l'elargizione di somme a sostegno delle famiglie, ecc. ecc. (potrei continuare qui all'infinito).
È vero, la raccolta differenziata è stato un grande successo, nato anche dal coraggio di sfidare un'azienda interdetta per infiltrazioni mafiose. Un coraggio che abbiamo avuto tutti però, Sindaco, Assessore, Giunta, Maggioranza, Coalizione e Partito. Gli stessi che lei oggi accusa. Quella stessa comunità di persone che l'ha invece protetta, consolata, appoggiata ed anche bonariamente richiamata in alcuni momenti difficili.

Ho la responsabilità di guidare il PD a Noci. L'ho guadagnata in un Congresso cittadino in cui, per alcuni, l'obiettivo non era assumersi la responsabilità della guida del partito, ma cercare di impedire la ricandidatura di Nisi. Questa è la verità!! Non esserci riusciti, non può consentire a nessuno di sottrarsi dalle decisioni assunte in quel Congresso o peggio ancora dare lezioni di stile e moralità a me e quanti di questa comunità fanno parte. Chiunque lo fa si pone fuori da questo Partito. L'appartenenza partica non può continuare a sussistere quando si manca di rispetto alle persone, disegnandole come conniventi di comportamenti realmente inesistenti. Per questo chiedo scuse pubbliche ed immediate da parte della Parchitelli, informandola che, in caso contrario, chiederò agli organi provinciali e regionali del Partito opportuni provvedimenti.

Sulle alleanze, concludendo, nessuno sta lavorando alla "grande coalizione". Tutti noi siamo impegnati nella riproposizione di una coalizione di centro-sinistra che punti a vincere. Da mesi la Parchitelli, assieme ad altri, lavora invece alla divisione della sinistra nocese. Ed anche questo è un punto di verità che finalmente possiamo mettere.

Ho una sola certezza al momento su questo: per il bene di Noci, per il bene dei nostri concittadini, per il bene del mio partito, per il bene della sinistra nocese, non accetteremo accordi con chi ipocritamente cerca di scaricare su altri responsabilità o cerca strumentalmente di dipingerci per quello che non siamo.  La nostra dignità umana e politica viene prima di tutto. Noi non usiamo scorciatoie, guardiamo dritti negli occhi i nostri interlocutori. Chi ha voglia di costruire si sieda con noi a parlarne, altrimenti vada dove vuole andare, ma non venga a raccontarci che cos'è la moralità o l'orgoglio dell'appartenenza.

La sfida è sulle idee, sul programma per Noci, su quello che si vuole fare o non fare. Sarebbe stato di maggior coraggio esprimere il proprio punto di vista e non cercare di demonizzare chi in passato ti ha invece accolto.
A Lucia, che comunque ringrazio per il lavoro fatto, dico solo che noi siamo sulla buona strada, spero invece che lei non si perda nel bosco in cui si è infilata.

Vito Plantone
Segretario Circolo Pd di Noci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...