ADV

 

Regionali 2020 - Rapanà candidato alla Presidenza: la conferenza stampa degli Stati Generali

01 20rapanàconferenzastampa1 1COMUNICATO - Si è svolta nella mattinata del 18 gennaio 2020 presso l’Anche Cinema di Bari la conferenza stampa della nuova realtà politica: STATI GENERALI Liberali Democratici e Moderati.

L’evento è stato moderato dal Dott. Antonio Vox (Coordinatore del progetto Stati Generali Liberali), che ha introdotto il percorso di questa confederazione di movimenti politici Liberali – Democratici e Moderati e che vede unite diverse realtà politiche e associative tra cui: Professione Puglia 2020 – CDL Italia – Destra Confederata – Italia Giovane Solidale, con lo storico PLI quale garanzia del progetto.

Numerosi gli interventi esplicativi: Stefano Maria Cuomo (componente della segreteria Nazionale con delega al sud per il PLI) – Antonino Ingrosso (Presidente nazionale del CDL Italia) - Gaetano De Pace (referente di Italia Giovane Solidale) – Roberto Bucci (Coordinatore Economia e Finanze di Professione Puglia 2020) - Antonella Mariotti (Coordinatrice Famiglia e Minori di Professione Puglia 2020).
L’evento ha visto anche la partecipazione ed una relazione dell’Economista Canio Trione.

Delineati alcuni punti salienti del nuovo progetto politico, le conclusioni sono state delegate all’avv. Michele Rapanà, indicato dagli Stati Generali quale Candidato alla Presidenza della Regione Puglia.

L’avv. Rapanà ha subito voluto catalizzare l’attenzione sul significato ed i requisiti essenziali della nuova politica.
Lontano da qualsiasi stereotipo, ha posto al centro le idee e l’individuo delineando alcuni principi fondamentali di carattere generale: la competenza al servizio della cosa pubblica – applicazione del detto “ad ogni arte il proprio mestiere” – concentrazione sui programmi del territorio.
Rivolgendosi ai tanti dirigenti intervenuti da tutta la Puglia ha chiesto di adottare un nuovo linguaggio politico, senza mai attaccare l’alternativa (perché esclama: “non mi piace parlare di avversari!”), senza entrare sulle questioni personali, al fine di provare a cambiare il clima di odio che si respira in politica.
Lontano dagli slogan dichiara che il progetto politico degli Stati Generali non trae spunto da moti di pancia (come per certi movimenti populisti), ma dal cervello: “noi dobbiamo usare la testa!” .

 Sul suo ruolo ci tiene a mettere in chiaro che all’interno della nuova realtà siamo tutti alla pari: “E’ finito il tempo dei leader e dei capi o capetti, io sono solo il portavoce di un progetto e garante del suo equilibrio. Ognuno divulgherà i nostri programmi e la nostra idealità su tutto il territorio”.

Gli Stati Generali Liberali – Democratici e Moderati sono la prima realtà politica che nasce al sud e parte dalla Puglia. L’ambizione che emerge da tutti i relatori è che questo progetto politico si estenda pian piano in tutta Italia. Sono gli stessi dirigenti Cuomo – Vox – Ingrosso e Rapanà a rimarcarlo più volte.

I temi ideologici si basano su principi economici liberali (decompressione fiscale – accesso al credito – vigilanza su appalti e turnazione degli incarichi – equo compenso) ed una particolare attenzione al sociale (lavoro – famiglia – minori).

L’Avv. Rapanà li sviscera rapportandoli al territorio meridionale ed in particolare alla Puglia, ponendo al centro ogni singolo elemento-individuo della famiglia: padre madre e bambino. Per ognuno di loro trasferisce a beneficio della Confederazione neo costituita le proposte e le battaglie già dallo stesso Rapanà condotte e supportate da chi lo ha sempre sostenuto.

Di particolare interesse appare il passaggio sulla Puglia che gli Stati Generali vorrebbero: in salute – in crescita – giusta.
Rapanà spiega le ragioni del sostegno al principio del decentramento amministrativo applicato tanto alla sanità, quanto al sistema giustizia.

Interrogato sul ruolo dell’avvocato in politica dichiara: “La mia passione per la politica ha avuto un valore aggiunto con la professione. Gli avvocati che ogni giorno portano sulle loro spalle e nelle loro coscienze i problemi degli assistiti e che svolgono la professione con grandi difficoltà, muovendosi nelle zone più disparate della Puglia e vedendo versare anche lacrime sulle proprie scrivanie, conoscono davvero le angosce, i dolori e anche le aspettative e le ambizioni dei cittadini”.
Poi, rivolge un invito a non generalizzare la figura degli avvocati: “gli avvocati che ogni giorno frequentano le aule di Tribunale o che sono stati costretti a fare udienza, accompagnando i loro assistiti in toga e scarpe da ginnastica sulla brecciolina delle tendopoli (riferendosi alla nota questione del Palazzo di Giustizia Penale e del tanto sperato Polo della Giustizia) – non avrebbero mai promosso la legge sulla sospensione della prescrizione”. Strappando un sorriso dice “che poi trattasi di abrogazione, cerchiamo di rispettare la nostra amata lingua”.
“Avremo vittime a vita – innocenti, imputati a vita – imputati, delinquenti abituali a vita”.

Sulla collocazione politica, pur rimarcando più volte di essere lontano dagli stereotipi, dichiaratamente definisce gli Stati Generali Liberali il completamento del centro destra.
L’approccio moderato dell’avv. Michele Rapanà trasferisce la disponibilità al dialogo e sembra non voler disgregare, ma unire la coalizione.
Emblematico appare un passaggio: “Siamo abituati ad assistere a scelte calate dall’alto. La vecchia politica individua prima gli interpreti e poi i programmi. Ecco! noi siamo l’esatto opposto, non amiamo i personalismi e anteponiamo il progetto politico a chi lo deve interpretare”.

Nella parte finale del suo ruolo, appare con i piedi ben ancorati per terra: “siamo consapevoli delle difficoltà derivanti da essere una nuova realtà ed io per primo quando si tratterà di accelerare, velocizzerò, ma se è necessario fermarsi per poi ripartire a beneficio del progetto, lo farò. Non consentirò mai di andare ad impattare contro un muro”.

Sul suo modello politico di riferimento dichiara: “Il mio modello non è un politico, ma un funzionario amministrativo che nasce (in senso lavorativo) nel 1970 con la Regione Puglia e ha rivestito ruolo di coordinatore Contratti Appalti e Economato dell’Ente. Un uomo che ha amato il suo Ente come fosse la sua impresa, che ha sempre rispettato tutti colleghi dipendenti: quell’uomo si chiamava Angelo Rapanà ed era mio padre”.

Le conclusioni sono una vera dedica che Rapanà fa a tutti i dirigenti ed amici presenti, anticipando alcuni passaggi di un brano che l’avvocato utilizza come metafora della comunità appena sorta: “A mano a mano…. Può nascere un fiore nel nostro giardino”

Con le note di questa canzone si conclude l’evento che ha visto tutti i partecipanti stringersi attorno al loro “porta voce” (come a lui piace definirsi).

Stati Generali Liberali – Democratici e Moderati
Rapanà Presidente
Segreteria Politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

Furti di farmaci: un arresto e 20 indagati da parte dei Carabinieri del Nas

10-04-2024

BARI - I Carabinieri del NAS di Bari hanno notificato un Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 20...

Triggiano e Grumo Appula  - Si assicuravano il voto per 50 euro; i Carabinieri eseguono…

04-04-2024

Agli arresti domiciliari anche il Sindaco di Triggiano BARI - I Carabinieri del Comando  Provinciale di Bari e della Sezione di...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...