ADV

 

Rapana’ (Stati Generali Liberali) lancia l'allarme dei ristoratori

rapana michele3 fdiBARI - Michele Rapana’ (Stati Generali Liberali) lancia l'allarme dei ristoratori pugliesi. "Proseguendo nell’ascolto delle categorie imprenditoriali locali, - dice Rapanà in un comuniato - ci siamo confrontati con alcune eccellenti realtà della ristorazione di #Bari, recependone le ragioni e cercando di individuare la migliore strategia risolutiva".

"Preliminarmente occorre evidenziare alcune contingenti criticità, portate dal blocco dell’attività e dalle difficoltà nella prossima riapertura, che nella più pessimistica delle ipotesi, porteranno alcune realtà a voler chiudere, prima ancora di riaprire: Tutto è rapportato alle indispensabili misure di sicurezza e contenimento, a garanzia del distanziamento all’interno dei locali. Pertanto, proviamo ad immaginare lo scenario surreale che si verrà a creare:

1) La ricettività della clientela dovrà essere inevitabilmente ridotta (alcuni ipotizzano fino all’ 80%). 2) Si dovranno adottare dispositivi di protezione personale, messi a disposizione della clientela (con inevitabili ulteriori costi non previsti). 3) Prima ancora che il cliente possa trovare conforto ed ospitalità all’interno dei locali, dovrà sottoporsi a delle procedure di sicurezza, scomode e a tratti imbarazzanti. Tutto ciò a discapito dell’elemento relazionale umano ed empatico, alla base del rapporto tra il cliente, il ristoratore e suoi dipendenti. 4) In assenza di una politica di reale sostegno alle imprese, il rischio è che i costi della struttura possano superiore i ricavi, con l’inevitabile conseguente default. 5) Le misure di sostegno proclamate (prima ancora che realizzate) dal Governo, certamente non aboliscono le pregresse posizioni debitorie nei confronti del fisco e degli istituti di credito. Debiti che nella maggioranza dei casi non sono certamente stati contratti in maniera negligente, ma resi necessari dalla pressione fiscale tra le più alte in Europa e dalla necessità di accedere al capitale per gli investimenti. 

Gli imprenditori che hanno lanciato l’allarme in questi giorni, rivendicano da un lato soluzioni politiche di sostegno dei costi da sopportare (utenze, canoni di locazione, dipendenti), dall’altro una sospensione a lungo termine del debito o altre forme di riduzione, quali ulteriori stralci o rottamazioni. C’è anche chi invoca la c.d. pace fiscale o azzeramento del debito. Per quel che riguarda gli investimenti e le esigenze di pronta liquidità, alcuni richiedono misure di finanziamento a fondo perduto, rapportate al fatturato.

Ciò posto, è evidente che le nostre eccellenze imprenditoriali hanno impiegato poco tempo a comprendere che la proclamata “potenza di fuoco” a sostegno delle imprese italiane, si è rivelata essere un fiammifero che si è già spento. Si! Si è spento a causa degli ammennicoli burocratici, a cui il nostro Paese è ancorato tutt’oggi. Facciamo un esempio concreto: il c.d. Decreto Liquidità (D.L. n. 23 dell’08/04/2020), “dovrebbe” aver introdotto misure per favorire l’accesso al credito – garantito dal Fondo di Garanzia e da SACES S.p.A.

Da una prima disamina della procedura (rintracciabile su qualsiasi sito degli Istituti di Credito), si deducono vincoli, percentuali ed altre forme di controllo e vigilanza, che smascherano il bluff del provvedimento governativo. Non è certo una comoda agevolazione di liquidità, ma può rivelarsi un ulteriore scomodo indebitamento (esaurito il periodo di 24 mesi di preammortamento), peraltro condizionato all’estinzione di altre posizioni di sofferenza. Come abbiamo avuto modo di dichiarare più volte, per trovare una soluzione immediata e fattiva, occorre cambiare il punto di vista e concentrarsi sull’individuo (in questo caso imprenditore), attraverso una politica economica improntata sul guadagno e sull’innesto di liquidità, senza la pressione del debito con scadenza.

Tale politica innovativa può essere adottata tanto a livello nazionale, quanto locale. Siccome alle belle parole siamo abituati a far seguire i fatti, a tal proposito abbiamo già inserito tali principi economici risolutivi nei nostri programmi, grazie alla competenza della nostra classe dirigente, posta al servizio della gestione della cosa pubblica. Sul tema facciamo espresso rinvio all’articolo del Dott. Antonio Vox “Un nuovo punto di vista: Scadenza e Guadagni” pubblicato su @Polisnotizie.it” Continueremo a sostenere e ad affiancare le iniziative dei ristoratori pugliesi, quale fondamentale motore della nostra economia".

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

“Buon viaggio, Nonna Annina":  il saluto di Tetta a Nonna Annina Lippolis

19-06-2024

LETTERE AL GIORNALE – Pubblichiamo con grande coinvolgimento emotivo la lettera che la signora Tetta, sua vicina e amica, ha...

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...