ADV

 

FdI Noci sull’arresto di Matteo Messina Denaro: "Possiamo liberare l’Italia dal cancro della mafia"

MAnsuetoNOCI - La sezione nocese di Fratelli d'Italia commenta l'arresto del latitante Matteo Messina Denaro "Questa storica cattura - così dichiara il segretario cittadino Dino Mansueto - testimonia che lo Stato è sempre più forte della criminalità organizzata e che la criminalità organizzata è sempre più debole dello Stato".

"Intanto rivolgiamo i nostri più vivi complimenti ai carabinieri dei Ros e al Procuratore di Palermo per questa storica cattura, che testimonia che lo Stato è sempre più forte della criminalità organizzata e che la criminalità organizzata è sempre più debole dello Stato. Oggi Messina Denaro viene consegnato, lo dico con orgoglio da segretario cittadino di Fratelli d’Italia Noci, agli uomini e alle donne della polizia penitenziaria. Questa vicenda cambia le dinamiche che hanno caratterizzato la storia della lotta alla mafia. Ci racconta che possiamo liberare l’Italia dal cancro della mafia; oggi più che mai, sono fiero che il governo Meloni abbia fatto quanto possibile per mantenere nel solco della Corte costituzionale e della CEDU la normativa speciale antimafia. Perché con la mafia non si scherza, non si può arretrare e non è una partita di dama: per cui tutti gli strumenti, anche i più duri, debbono essere messi in campo. È stato un momento strategico dal quale però sono nate profonde riflessioni sulle migliori normative da mettere in campo. Purtroppo ultimamente vi sono stati alcuni passi indietro rispetto a queste normative, necessari perché indicati sia dalla Corte Costituzionale che dalla CEDU. Io penso che abbiamo fatto il possibile per mantenere tutti gli strumenti di duro contrasto alla criminalità organizzata. Inoltre la cattura di Matteo Messina Denaro potrebbe dare enormi spunti investigativi; in ogni caso racconta culturalmente, soprattutto ai più giovani, che perdi sempre contro lo Stato, che una vita da recluso, da rifugiato, da latitante non dà mai vittoria. La criminalità è sempre più debole dello Stato e questo è un messaggio anche per tutti i più giovani. Voglio dire che, al di là di certe coreografie hollywoodiane, non c’è nulla di romantico nella vita del boss mafioso che vive come un topo e poi viene sempre catturato. L’arresto di Messina Denaro e la singolare coincidenza con l’anniversario, il 15 gennaio ’93, di quello di Totò Riina è semplicemente stato un caso perché non ritengo che le nostre forze dell’ordine, né la magistratura, decidano di catturarlo quel giorno lì o il giorno prima o il giorno dopo: ma, per quanto assolutamente casuale e denso di significati, si chiude un cerchio. I volti storici della criminalità organizzata, e segnatamente della mafia, sono stati arrestati a distanza di anni, nel medesimo giorno, quasi come se ci fosse una congiunzione astrale. A raccontare, appunto, che da Riina a Matteo Messina Denaro lo Stato purtroppo ci può mettere del tempo, ma alla fine vince sempre".

In foto Dino Mansueto Segretario Fratelli d’Italia Noci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

Furti di farmaci: un arresto e 20 indagati da parte dei Carabinieri del Nas

10-04-2024

BARI - I Carabinieri del NAS di Bari hanno notificato un Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 20...

Triggiano e Grumo Appula  - Si assicuravano il voto per 50 euro; i Carabinieri eseguono…

04-04-2024

Agli arresti domiciliari anche il Sindaco di Triggiano BARI - I Carabinieri del Comando  Provinciale di Bari e della Sezione di...

Bari e provincia - Associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti

18-03-2024

Cinquantasei persone arrestate BARI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, con il supporto dei militari di Taranto, dello Squadrone CC...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...