Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

temTemperamente - Rocco Schiavone è tornato: cinico, di pessimo umore, sempre in bilico tra il rispetto della legge e i metodi spicci e sgradevoli di chi non disdegna un’incursione nell’illegale per arrotondare lo stipendio, malamente intabarrato nel suo loden e calzato di un paio di Clark’s inadeguate per la nevicate di maggio in Valle d’Aosta. È tornato, ed è alle prese con un rapimento: la figlia adolescente di un noto imprenditore è stata portata via da qualcuno, ma la famiglia sembra preferire la reticenza e il silenzio alla collaborazione con gli inquirenti; sarà Schiavone, insieme al suo fidato gruppo di agenti, a risolvere il caso: facendo in fretta, però, perché ogni ora che passa potrebbe allontanare sempre di più le possibilità di ritrovare in vita la ragazza. Tra bugie e ostilità, arrancando nella neve e maledicendo il ghiaccio infido e sdrucciolevole, Schiavone continua a non deludere il suo pubblico.

I gialli di Antonio Manzini sono una sicurezza, per chi decide di leggere un poliziesco in piena regola. Sono compatti, senza sbavature: la trama è salda, la soluzione non è tirata per i capelli, gli indizi sono sparsi con cautela nel testo. A metà del libro, sembra di intravedere la soluzione: ma, quando un’ombra di delusione sta increspando il viso del lettore, un rapido colpo di coda rimette tutto in discussione. Il personaggio di Rocco Schiavone è uno dei più ben fatti, nel panorama giallistico italiano: con una scorza dura e un cuore tenero, sentimentale ma non stucchevole, sprezzante ma non brutale; un romano schiaffato ai piedi delle Alpi contro la sua volontà, nostalgico e sguaiato ma indiscutibilmente vero. La capacità di Manzini di armonizzare la trama gialla con il contesto è ammirevole; troppo spesso, nei polizieschi contemporanei, la tendenza a privilegiare il contorno schiaccia la storia. L’autore, invece, rende le vicende di Schiavone funzionali al testo, motiva ogni sua esternazione, rende necessaria alla costruzione della trama anche la routine della “preghiera laica quotidiana”. Il finale, che apre la strada al prossimo volume della serie, dona un sospiro di sollievo ai lettori: speriamo soltanto che Manzini non ci faccia attendere troppo.

Antonio Manzini, Non è stagione, Sellerio, collana La memoria, 2015, pp. 328

Altre recensioni su "Temperamente.it"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 137 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook