Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

temperamente copiaNOCI (Bari) - Recensire un libro che raccoglie storie vere di contrasto alla mafia non è mai semplice. Come per i racconti su Falcone e Borsellino, a vent'anni dalle stragi di Capaci e via D'Amelio, anche questa volta ho dovuto attendere che le emozioni e riflessioni suscitate dalla lettura di Non diamoci pace si stabilizzassero prima di scrivere.

Alessandro Gallo e Giulia Di Girolamo la mafia la conoscono bene. L'uno perché la Camorra l'ha incontrata di persona, l'altra perché impegnata in progetti sulla legalità nelle scuole. Insieme hanno viaggiato per la rossa Romagna alla ricerca di storie, hanno raccolto dati e indagato la realtà dietro le quinte degli spettacoli – tristi – quotidiani.

Hanno dato voce a quanti hanno subito l'infiltrazione criminale nella loro vita, a quanti hanno visto distruggersi famiglie ed esistenze, a quanti, pur stando nella mischia, non si confondono fino in fondo e a quanti cercano un riscatto.

Ma, protagonisti di questo diario di viaggio sono anche il coraggio di due giovani del Sud trapiantati a Bologna e la loro volontà di dimostrare che il Bel Paese, da Su a Giù, è tutto attraversato dalle stesse problematiche. E così, gioco d'azzardo, riciclaggio di denaro illecito, prostituzione e altro sono i fattori comuni di un Paese composito.

Le testimonianze – scritte in fretta su un taccuino sempre a portata di mano e mandate in stampa con la stessa celerità, complice anche la frenesia dei nostri tempi – urlano l'urgenza di una collaborazione civile, di un intervento collaterale che parte da ciascuno di noi.

Non diamoci pace è un libro pieno di vita – e malavita. Cai-yan, Rebecca, i ragazzi del GAP, dello Zccherificio, di Cortocircuito e altri raccontano, denunciano, non si arrendono. Come Alessandro, che impugna l'arma della scrittura per combattere la corruzione e l'illegalità. Perché raccogliere verità e raccontarle, con nomi e fatti precisi, è l'unico potere a sua disposizione. L'unico metodo per placare quel senso di frustrazione e maledetta impotenza che a volte ti assale, ti fa bollire il sangue, sciogliere con rabbia lo zucchero nel caffè girando a vuoto e gettare all'aria fogli e dati.

Non diamoci pace non si conclude realmente, ma termina con un omaggio a Giovanni Tizian, il giornalista che più di altri ha parlato, in questi anni, delle mafie in Emilia Romagna pagando il prezzo più caro, una vita sotto scorta. E allora, diamoci da fare.

Giulia Di Girolamo, Alessandro Gallo, Non diamoci pace, Caracò, pp. 135

Altre recensioni su "Temperamente.it"

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 288 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook