Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 8 Luglio 2020 - 10:09

trovo aziende

 

01 15 alberoL'ecologia del Giovedì - di Daniela Fusillo

Dai negozi di oggettistica alle rappresentazioni artistiche, in questi ultimi anni è stato proposto in tutte le varie sfaccettature il simbolo dell’ "albero della vita”. Probabilmente perché è un simbolo presente in tante culture e in tante religioni diverse e ovunque beneaugurante. Probabilmente perché è stata recentemente celebrata la splendida opera di Gustav Klimt realizzata nel 1905.

Per noi pugliesi e per chi vive nell’area del bacino del Mediterraneo l’”albero della vita” anzi, un albero per la vita è l’ulivo. L’olivo, il cui nome scientifico è “olea europaea” è una pianta la cui coltivazione risale a più di 6000 anni fa. Fu venerato, rispettato, studiato e descritto in tutte le antiche culture e civiltà perché visto come simbolo di pace, prosperità e benessere. Si tratta di un albero sempreverde, dalla crescita lenta ma dalla vita lunghissima che ha da sempre rappresentato una risorsa fondamentale per la sopravvivenza delle popolazioni limitrofe. Si adatta facilmente a condizioni ambientali estreme. Veniva utilizzata ogni parte dell’albero: le radici, il tronco e i rami per il legname da costruzione, da imbarcazione, come legna da ardere e per la realizzazione di oggetti. Le foglie, perché ricche di proprietà terapeutiche, venivano utilizzate a scopi medicinali e per la cosmetica. I frutti, ossia le olive, come alimento e per l’estrazione dell’olio.

Con il passare del tempo, mentre le proprietà delle olive e dell’olio hanno continuato ad essere apprezzate, l’uso delle foglie è stato progressivamente abbandonato. Solo a partire dagli anni 50, in seguito ad alcune ricerche mediche, è stato riproposto l’uso delle foglie di olivo come antiipertensivo e migliorativo del sistema cardio-circolatorio. Pare che nelle foglie di ulivo risiedono oltre 250 molecole importantissime per la nostra salute.

L’albero di ulivo può essere davvero considerato l’albero della vita perché senza cure (ossia senza pesticidi e altri prodotti chimici) riesce a vivere millenni e perché olivi centenari possono essere estirpati, trapiantati ma attecchiranno sempre e ovunque. E’ praticamente indistruttibile: anche quando il tronco viene tagliato, la pianta riesce ad emettere nuove gemme anche dai monconi. Sopravvive a qualsiasi spaccatura dei rami e a volte anche agli incendi. Le sue capacità di superare le difficoltà unite alla proprietà di rinascere dopo essere stato abbattuto ne fecero il simbolo della vita durante il periodo dell’Impero Romano. Infatti i Romani seppellivano i loro morti con un ramoscello d’ulivo per simboleggiare che avevano superato le prove della vita. Non rimane altro che “fare il tifo” per il nostro albero per la vita affinché possa vincere e sopravvivere all’ultima e moderna battaglia: quella della Xylella.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità

Pubblicità

hubberia 1
Pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 588 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Operazione “ECLISSI” dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli: 6 arresti

06-07-2020

BARI - Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli, coadiuvati dal Nucleo Cinofili e dallo Squadrone eliportato Cacciatori...

Corato - Sfruttamento della prostituzione: arrestate due donne

04-07-2020

Corato (Bari) - Sono due le donne arrestate nei giorni scorsi dalla Stazione Carabinieri di Corato, un’italiana 45enne e una marocchina...

False polizze fideiussorie e assunzioni in cambio di voti

01-07-2020

La Guardia di Finanza esegue perquisizioni disposte dalla Procura della Repubblica di Bari BARI - Nella mattinata odierna i Finanzieri del...

Triggiano - Un arresto per rapina

01-07-2020

TRIGGIANO (Bari) - I Carabinieri del Sezione Radiomobile della Compagnia di Triggiano (BA), hanno arrestato, in flagranza di reato, un noto...

Putignano - Carabinieri sequestrano armi e droga, 2 arresti

30-06-2020

PUTIGNANO (Bari) - I carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati da unità cinofili, dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia...

GIOIA DEL COLLE - Sequestro di circa 2,5 milioni di euro nei confronti di imprenditore…

23-06-2020

GIOIA DEL COLLE - Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle hanno eseguito a Bari, Gioia del Colle, Policoro (PZ)...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...

Vito Plantone: "Andrà tutto bene"

15-03-2020

COMUNICATO - Ci sentivamo invincibili. Pensavamo che il mondo fosse controllabile semplicemente dal nostro salotto di casa e tenendo tra...

“Ed elli avea del cul fatto trombetta”

13-03-2020

LETTERE AL GIORNALE - "Perché mi serve un nemico?" chiese Paperone a Rockerduck. Il mio è la pigrizia che combatto...