ADV

 

“La rinascita in cielo” l’emozionante spettacolo di fine anno dell’A.S.D. Ballet School

06 20 La rinascita in cieloNOCI – Si è svolto lo scorso 18 giugno, presso l’Anfiteatro Comunale lo spettacolo di fine anno accademico dell’A.S.D Ballet School di Danica Pettinato. Dopo lo stop tristemente imposto dalla pandemia, la ripartenza è stata davvero in grande stile, con uno spettacolo che ha saputo fondere alla perfezione teatro e danza. Due le tematiche principali degli altrettanti momenti in cui lo spettacolo è stato suddiviso: lo storico allunaggio del 1969 e il mito di Persefone. Il filo connettore è appunto la luce, e proseguendo nella lettura, ne capirete il perché.

06 20 rinascita in cieloLa prima parte dello spettacolo, che ha visto per protagoniste le bambine dai tre anni (le allieve quindi della giocodanza) fino alle ragazze delle scuole medie, prende spunto dal bellissimo romanzo “Quando la luna ero io”, di Luigi Garlando. Sicuramente, l’ormai storico allunaggio compiuto da Neil Armstrong, segnò un severo “spartiacque” generazionale. Da una parte c’erano i ragazzi, letteralmente elettrizzati da un evento che abbatteva nella loro mente ogni limite, portando ai massimi livelli la loro fiducia nel progresso e nell’impossibile che l’uomo avrebbe saputo rendere sempre più fattibile. Dalla parte opposta, invece, i più anziani, i quali, risentendo fortemente anche di alcuni dettami religiosi, storcevano il naso di fronte alla Tv, sostenendo che l’uomo non dovesse spingersi oltre le metaforiche “Colonne d’Ercole”, invadendo totalmente un campo il cui proprietario era solo Dio, il Creatore.
06 20 La rinascita in cieloDalla luce della luna, si è passati a concentrarsi su quella di cui si fa portatrice Persefone, nella seconda parte dello spettacolo che ha visto protagonisti i ragazzi adulti. Lei, la dea delle stagioni che rapita da Ade, viene trascinata per sei mesi all’anno nel mondo sotterraneo e buio degli inferi. Il sovrano dell’oscuro regno, ha però un moto di compassione nei confronti della fanciulla di cui si è invaghito, e le consente di trascorrere 6 mesi all’anno in superficie, e i restanti 6 al suo fianco come regina del regno dei morti. Ecco dunque come si spiegavano gli antichi il susseguirsi delle stagioni: in primavera e in estate, quando i fiori e la luce dominavano il creato, significava che la Dea Persefone aveva fatto ritorno sulla terra, mentre al contrario, in autunno e in inverno, con molte meno ore di luce e con la natura rinsecchita e sopita, ella era al fianco di Ade nell’oltretomba.
Inferi in cui, tuttavia, la ragazza allegra e gioviale, tenta di far filtrare quella luce di cui è intrinsecamente portatrice. Colleghiamoci, per un attimo, a quanto abbiamo passato collettivamente in questi due anni a causa della pandemia. Esattamente come Persefone, abbiamo vissuto nel buio, e ora è più che mai giusto che ci riprendiamo con grinta tutta la luce e tutti i colori che possiamo.
Lo spettacolo, ha avuto un tale successo che già si sta pensando di riproporlo a fine agosto, in una location che consenta a tutti i nocesi di assistervi. Tra l’altro, i ragazzi parteciperanno con questo spettacolo a un concorso che li vedrà protagonisti presso il Teatro Greco di Siracusa. Abbiamo voluto raccogliere alcune dichiarazioni da parte di Danica Pettinato, che ci è apparsa più carica che mai.
“Siamo riuscite davvero a ripartire con il piede giusto, e siamo fiere del nostro coraggio, per essere riuscite a confezionare e produrre da sole questo spettacolo, ovviamente con il supporto delle famiglie. Ma rimboccarci le maniche e fare tutto da noi ci ha dato ancora più soddisfazione”- ci confessa Danica – “La nostra realtà è riuscita davvero a riprendere quota e ci sono ancora tantissimi progetti in cantiere, che prenderanno il via a settembre. Mi ha resa particolarmente orgogliosa riuscire a portare a Noci quest’anno uno spettacolo di danza aerea, che davvero richiede tantissime energie perché fonde danza, teatralità e riflessi prontissimi. Insomma, posso contare sia sulla passione dei ragazzi che sulla bravura e la tenacia delle mie insegnanti. E voglio a tal proposito ringraziare Elisabetta Lenoci, che tutti conosciamo perché tanto dà alla comunità nocese tramite non solo la danza, ma anche attraverso le associazioni Zoe e Darf; la dolcissima Mirella Romanelli, che si occupa con amore e dedizione delle allieve più piccine di giocodanza, e Rita Giannuzzi che insegna contemporaneo. Infine, non certo ultima, la mia insengante di danza aerea Alessandra Vinella, con la quale siamo riusciti a creare qualcosa di davvero sensazionale.”
Conclude la Pettinato: “Credo proprio che per il prossimo anno accademico, entreranno nuove inseganti super cariche a far parte della nostra scuola. Decisamente, tutta l’energia che la pandemia ci ha costretti a frenare, adesso ha tanta voglia di esplodere”. E siamo pronti a scommettere che tanta energia, proprio come lo scorso 18 giugno , si irradierà appieno negli animi degli spettatori.

Le foto all'interno dell'articolo sono del fotografo nocese Giuseppe Silvestri, e al link di seguito trovati bellissimi scatti relativi allo spettacolo

https://photos.app.goo.gl/LU3cvWX1ckYdyjPK8

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

GdF Bari: evasione fiscale - Sequestri di beni per un valore di circa 5 milioni…

20-02-2024

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a decreti di sequestro preventivo di beni, per un...

Castellana Grotte - Maltrattamenti in famiglia. Notifica di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare…

15-02-2024

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare, emessa...

Esecuzione di una ordinanza di misura cautelare personale per detenzione e porto illegale di armi

06-02-2024

MONOPOLI - I Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale –...

Associazione per delinquere dedita ai furti e rapine in abitazione. 8 misure cautelari eseguite dai…

21-01-2024

BARI - Il 17 gennaio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati in fase esecutiva dai militari dei reparti competenti...

GdF Roan Bari: sequestrati circa 3 quintali di oloturie

21-01-2024

BARI - Le Fiamme Gialle della Stazione Navale di Bari, nei giorni scorsi, in località Torre a Mare, nel corso...

GDF Legione Allievi Bari: giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana e di consegna delle fiamme…

12-01-2024

BARI - Nella mattinata odierna, si è svolta presso la Stadio della Vittoria di Bari, alla presenza del Generale di...

NECROLOGI

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

Ci lascia il diacono Pinuccio Carucci

16-03-2023

NOCI - E' venuto a mancare questa mattina dopo una lunga malattia il diacono permanente Pinuccio Carucci all'età di 67...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...