ADV

 

Danza, teatro e un toccante brano in LIS: la festa di commiato degli alunni delle scuole materne Tinelli, Guarella, Seveso e Lamadacqua

06 24 alunni GuarellaNOCI - Nel pomeriggio dello scorso 21 giugno, a partire dalla 18:00, presso la Scuola Materna G. Guarella di Noci, i piccoli alunni dei plessi Tinelli, Seveso, Lamadacqua e Guarella si sono accomiatati da questo primo importante percorso scolastico con 3 altissime forme di arte e di spettacolo: danza, teatro e un toccante brano in LIS che invita a volare alto. Alla serata ha preso parte anche il sindaco Francesco Intini. Se volete però conoscere le vivaci e colorate emozioni della serata e del progetto Crick Crack Cri, vi invitiamo a proseguire nella lettura del nostro articolo.

06 24 Insegnanti Guarella 1Quello dalla scuola materna alla primaria è sicuramente il primo e fondamentale momento di passaggio all’interno della carriera scolastica. E’ importante salutare con consapevolezza il “vecchio” ed abbracciare con curiosità il “nuovo” che ci attende. Proprio a questo ha puntato il progetto Crick Crack Cri che è stato affidato a due maestre dell'I. C. Pascoli –Cappuccini: Danica Pettinato, che si è occupata di danza e Dora Intini che si occupata di teatro. La performance teatrale si è intitolata “Viaggia verso...” È stato un modo per incentivare la relazione tra pari, la disponibilità all’ascolto, il rispetto delle regole in un contesto di gruppo in cui ci si è potuti esprimere. Con il corpo, la voce e il gesto ogni bambino ha avuto modo di offrire contributi personali e si è anche cimentato con alcuni testi della poeta Chiara Carminati. Lo sfondo integratore è stato il mare e i suoi abitanti: conchiglie, molluschi, pesci, gabbiani e gamberi. Il viaggio ha rappresentato la metafora che è conoscenza, esplorazione, trasformazione, crescita, rivelazione. Ma “Viaggia verso...” non è stato solo questo, non ha indicato solo una direzione. Nella parola verso c’è la parola poetica che legandosi ad altre diventa parola che viaggia e viaggiando si arricchisce di nuovo significato, perché esprimendola la facciamo nostra: “perlaparola”. All’inizio della performance è stata regalata una perla alla preside, per raccontare come un granello di sabbia riesce a trasformarsi in perla con l’impegno di tutti.
Il tema movimentato e vivace del mare e della vita nei fondali ha legato a doppio filo lo spettacolo teatrale a quello danzante. Di grande impatto la coreografia creata dalla maestra Danica Pettinato. Ogni animale marino ha preso letteralmente vita: ciascuno sulle note più confacenti alle proprie caratteristiche. Per i simpatici crostacei che camminano all’indietro “Se il tempo fosse un gambero” di Garinei e Giovannini, per esprimere la voglia che tutti abbiamo nutrito almeno una volta nella vita di tornare indietro nel tempo e “agguantare” un istante del quale non siamo riusciti a godere appieno. Per le conchiglie, custodi delle preziose perle, “Oceano” di Cacciapaglia. Realizzati con una suggestiva coreografia di ombrelli trasparenti i molluschi, sulle note di “Divenire”, firmate Einaudi.
Per i leggiadri gabbiani che le sorvolano “Onde”, sempre di Einaudi. E tutti gli altri vispi pesciolini guizzanti? Non potevano che danzare sulle note del brano "In fondo al mar", colonna sonora del film Disney "La sirenetta". C’è stato tutto il sapore del mare e dell’estate che avanza nelle performance della serata. Un mare che rappresenta pienamente questo particolare momento della vita dei bambini. Una curiosità e una fame di vita, una voglia di imparare che non stanno mai farmi, proprio come le onde. E anche quando il mare appare piatto in superficie, sui fondali pullula la vita. Infine, a dirigere 80 alunni dei plessi Guarella, Seveso, Tinelli e Lamadacqua nell’intenso brano in LIS dal Titolo “Sulle ali del mondo” (di di Riny Schreijenberg) abbiamo ritrovato anche una cara vecchia conoscenza di Noci24: Betta De Venere. 06 24 GuarellaI nostri lettori la conosceranno senz’altro perché è la compagna di vita e spalla artistica del popolare attore comico Manuel De Nicolò (chi non ricorda la very strong family?) Con Manuel Betta divide vita artistica e privata ormai da anni e insieme hanno due meravigliosi figli di 16 e 12 anni. In questo articolo vi avevamo infatti parlato dell’esibizione di Cabaret tenutasi a Noci nell’agosto del 2019. Quello che non tutti sanno di Betta è che lei è madrelingua Lis, e più precisamente un Coda (Children of deaf adults) - acronimo internazionale nato negli Stati Uniti nel 1983 e scelto per indicare i figli udenti di genitori sordi. Nel suo caso è anche nipote di tre zii sordi.

La sua prima lingua è stata la LIS, poi ha imparato l’italiano. Nata e cresciuta nel mondo dei sordi, soltanto alle scuole elementari ha preso coscienza che i suoi genitori erano sordi e pertanto, diversi dai genitori dei suoi compagni. Vivere con i suoi genitori sordi è stata la sua condizione naturale, il suo mondo. I suoi genitori sordi erano il suo punto di riferimento. È bilingue fiera di aver acquisito due lingue così belle, una parlata e scritta e l’altra visiva. Betta è interprete Lis, a luglio diventerà docente Lis, conseguendo anche l'attestato dall'università Ca' Foscari di Venezia di lingua dei segni tattile (LIST) per essere di supporto anche di sordociechi. Qui a Noci, sta svolgendo il ruolo di educatrice assistente alla comunicazione LIS. E’ per lei molto importante che la LIS entri nelle scuole, luoghi di formazione volti a creare una società sempre più inclusiva, che deve annullare o ridurre quantomeno al minimo le distanze con chi comunica in una maniera diversa da quella per noi consueta. Ci ha raccontato Betta De Venere: “La LIS è vitale per me perché posso comunicare visivamente, tradurre in un canale visivo tutto il mio mondo interiore di bambina e di Coda. È essenziale come l’aria che respiro! Ringrazio i genitori di tutti gli alunni poiché hanno accolto con tanto entusiasmo la mia presenza e hanno accettato che i loro figli imparassero qualcosa della LIS. Grazie anche alla dirigente competente e gran bella persona, a tutto il corpo docente che ho adorato sin da subito, per la sua accoglienza, gentilezza, competenza, autorevolezza, professionalità, li ringrazio di cuore, certo 1 anno è lungo e poi ovviamente può capitare che man mano non a tutti si può piacere o tutti ti possono piacere. E questo in tutti i lavori Ho adorato anche i docenti degli altri plessi che ho conosciuto soltanto per poco durante le prove proprio di questo progetto Crick Crack Cri. Ringrazio Danica Pettinato che si è occupata di danza, straordinaria, solare, tanta empatia tra noi e anche Dora Intini, donna elegante e bravissima che si è occupata di teatro. Noi tre siamo unite dalla passione per lo spettacolo. Grazie anche a Tutte le referenti di tutti i plessi. Ho dedicato l’impegno profuso al mio papà, che manca fisicamente ma del quale continuo a portare nel cuore l’amore e gli insegnamenti”. Un plauso va senza ombra di dubbio ai bimbi, che si sono impegnati con grande entusiasmo e con curiosità nel progetto”. Una serata piena zeppa di emozioni. Ogni bambino ha potuto essere se stesso: il timido, quello più solare e spigliato, il più sorridente, il più corrucciato. Un collage artistico molto formativo e soprattutto sano, che è sicuramente parte integrante delle basi per una crescita umana a tutti i livelli. Cos’altro aggiungere? A questi piccoli uomini e piccole donne di domani, non possiamo che augurare il meglio per la loro carriera scolastica e per la vita in genere. Auguriamo loro di non smettere di comunicare, di farlo in qualsiasi linguaggio, di essere loro stessi arte, bellezza, curiosità di apprendimento. L'attestato ricevuto a fine serata, sarà per loro un ricordo indelebile che continuerà a farli sorridere ed emozionare anche da adulti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...