Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 20 Ottobre 2020 - 05:21

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

10 04 AcquarioZeudiLopintoNOCI - Il mese di ottobre si è aperto con una bella novità musicale tutta “made in Noci”. Già da qualche giorno infatti, su tutte le piattaforme musicali è possibile ascoltare il singolo “Acquario”, inciso dalla giovanissima e talentuosa artista nocese Zeudi Lopinto (autrice di testo e melodia). A Noci24, la Lopinto racconta a cuore aperto la genesi e il retroscena di emozioni del brano.

Può nascere qualc10 04 AcquarioZeudiLopinto.jpg2osa di bello anche da un’esperienza negativa come una delusione amorosa? Per la giovanissima Zeudi Lopinto, la risposta è sì. Quando il vortice emotivo che ci travolge diventa poi musica, in grado di interpretare e rispecchiare anche le emozioni di chi sta vivendo un’esperienza simile, l’effetto è davvero catartico.
La nostra concittadina dalla voce calda e vellutata, non aveva certamente in cantiere questo progetto musicale che è nato in maniera del tutto spontanea, dall’esigenza spirituale di mettere fuori un ingorgo di emozioni.
“Quando vivi un’esperienza che ti segna particolarmente, non riesci fino in fondo ad aprirti con gli altri, perché sai che sì, possono ascoltarti, ripeterti un paio di frasi di incoraggiamento intrise di retorica, ma se non stanno attraversando quel tuo stesso sentiero, è molto difficile che ti comprendano appieno. Allora, ti ritrovi a parlare con te stessa, perché sai di essere l’unica persona che può comprenderti al meglio. Ecco, il testo del brano è nato così, come una sorta di monologo allo specchio con me stessa. Avevo provato anche a riascoltare ripetutamente delle canzoni che potessero interpretare ciò che provavo, ma si avvicinavano solo in minima parte ai miei sentimenti. Nessuna canzone può parlare di te meglio di una scritta di tuo pugno. Quindi ho lasciato fluire le emozioni!". Così l’autrice racconta a noi di Noci24 la genesi del brano. Un brano dai contrasti emozionali forti, intriso di amore, passione, rabbia ma anche della bellezza di quei ricordi postivi che dopo una storia importante resteranno sempre incancellabili. Vi si coglie però anche e soprattutto la voglia di chiarezza e di rinascita. Ci sono testi e melodie che non possono prescindere dalle immagini, e questo è proprio il caso di “Acquario”, il cui video è di forte impatto, senza mai sfociare però né in scene volgari né nella violenza fisica. Precisa infatti Zeudi: “Non era assolutamente di violenza fisica che volevo parlare. Per quanto si tratti di un argomento che meriterebbe attenzione, in quanto contrassegna ahimè la vita di tante donne, non ha fortunatamente fatto parte del mio vissuto. Quello che volevo raccontare era la sofferenza psicologica di una storia che finisce senza un vero perché, senza un vero chiarimento, in cui si fatica a lasciare andare, continuando a dar valore ai momenti belli condivisi assieme, benchè essi siano in numero nettamente inferiore a quello delle litigate e delle incomprensioni”. Zeudi ci spiega anche il senso del titolo: “Il singolo si intitola "Acquario” non tanto per alludere a un segno zodiacale oppure al rapporto con l’acqua, quanto a un qualcosa che tenti di emulare il mare, ma resta però chiuso, asfittico, finisce insomma per diventare una vera e propria prigione!"
Zeudi, un verso in particolare ci ha molto colpiti ascoltando il brano: “L’acqua brucia il fondo di un acquario”. Spiegaci, allude forse all’autodistruzione che spesso e volentieri entra in ballo dopo una delusione amorosa?- le chiediamo.
Con molta schiettezza.

La Lopinto risponde che “Sì, si tratta esattamente di questo, di un auto consumarsi perdendosi in congetture ed elucubrazioni. Il tormento ce lo provochiamo noi stessi, non certamente gli altri”.

Curiosi, chiediamo a Zeudi se l’aver inciso il brano abbia realmente prodotto al livello psicologico quel senso di alleggerimento aspettato, e soprattutto se siano in cantiere altri progetti musicali.
“Mettere nero su bianco un capitolo della tua vita, ti aiuta davvero a porre un punto definitivo e quindi a voltare pagina con una ritrovata serenità. Se ho in cantiere nuovi progetti musicali? Qualche piccola idea mi frulla sicuramente in testa, ma si tratta di idee ancora in fase embrionale. Per svilupparle al meglio, aspetto la visita della giusta ispirazione. Non si può mai scrivere “a comando”, in maniera auto imposta. Dev’esserci sempre qualcosa o qualcuno ad ispirarci. Per ora preferisco quindi non anticipare nulla”- ci dice lei, lasciandoci comunque intendere che diverse porte restano aperte.
Le poniamo una domanda piuttosto intima: Zeudi, credi ancora nell’amore?
Lei sorride e annuisce con convinzione: “Sì, assolutamente! Sono per mia natura una persona moto positiva, e crederò sempre nell’amore in ogni sua forma e manifestazione!”- ci risponde.
Non mancano i ringraziamenti rivolti da Zeudi a tutti coloro che hanno collaborato, come un vero e proprio team, alla buona riuscita del progetto, sia per quanto concerne la parte musicale che il video.
“Ringrazio il produttore  Niki Intini e la sua Vinyl sound, il bravissimo attore che mi ha affiancata, Ambrogio (Bobo) Locardo, e il sassofonista Vincenzo Abbruzzi. A quest’ultimo in particolare, va il merito di aver conferito calore e spessore al brano. Nell’ascoltare, vi accorgerete che nei punti in cui maggiormente esplode la rabbia, l’urlo del suo sax sostituisce quello che dovrebbe fuoriuscire dalle mie labbra. Ognuno c’ha veramente messo del suo in questo progetto, quindi davvero bravi tutti!
Non di meno, mi sento di ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me e mi hanno spronata: parenti, amici e conoscenti!”
Potremmo quindi senza dubbio affermare che quello di Zeudi sia un bel messaggio per i nostri giovani, un invito a essere positivi e determinati, a inseguire i propri sogni e soprattutto a cogliere l’ispirazione che proviene anche delle esperienze poco piacevoli, trasformandole in qualcosa di positivo, in arte.
A beneficio dei lettori appassionati di musica e non solo, vi lasciamo qui il link a cui è possibile ascoltare il brano e gustare le significative immagini del videoclip.

Acquario

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 593 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Putignano - Presi con la droga due insospettabili

18-10-2020

PUTIGNANO - I Carabinieri della Stazione CC di Putignano, nel corso di uno straordinario servizio di controllo del territorio, hanno...

Alberobello, prima vittima per Covid19

11-10-2020

ALBEROBELLO - Il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, poche ora fa ha annunciato sui social la notizia della prima...

Insediato a Putignano il Commissariato di Polizia

08-10-2020

PUTIGNANO - La sindaca di Putignano, Luciana Laera, ha annunciato ieri sui social l'insediamento ufficiale a Putignano del Commissariato di Polizia. 

Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale di Martina Franca

05-10-2020

Individuato l’autore, un pluripregiudicato foggiano di 29 anni MARTINA FRANCA - Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale...

Bari e Modugno: inseguimenti nella notte. Due arresti e un denunciato

29-09-2020

MODUGNO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari hanno denunciato un ragazzo, neanche maggiorenne, per ricettazione. Il giovane, la...

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...