Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 29 Settembre 2020 - 20:34
 

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

03 23giornatadeldialettoNOCI (Bari) - In occasione dell’equinozio di primavera, giornata in cui si celebra la nascita della vita e la giornata mondiale della poesia, anche Noci ha espresso il desiderio di una particolare rinascita. Il dialetto è stato celebrato per la prima volta a Noci lo scorso 21 marzo 2015 su iniziativa del neonato centro studi del dialetto di Noci. La manifestazione “Gnostre, cuméte e vinde: a primaverére du nuscière” organizzata in due diversi momenti della giornata, ha coinvolto studiosi, cultori ed artisti, tutti uniti per un unico obiettivo: riflettere sull’uso del dialetto e sul suo futuro.

“Il dialetto nel tempo: passato presente e futuro di una lingua”. Come annunciato in conferenza stampa, il primo momento della manifestazione - che ha visto protagonisti illustri ospiti come le dott.sse Maria Semeraro, Maria Angela Leoci e la prof.ssa Annaluisa Rubano, titolare della cattedra di “dialettologia italiana”, “grammatica italiana” e “storia della lingua italiana” presso l’Università di Bari - è servito a far luce non solo su quelli che sono gli obiettivi del centro studi (al tavolo rappresentato da Giovanni Laera, Angela Liuzzi, Chiara Fasano e Mario Gabriele insieme con l’assessore alle politiche sociali Clementina Gentile Fusillo) ma anche sulle prospettive future del dialetto. Dal dibattito (mera occasione d’approfondimento su aspetti legati allo sviluppo dei cognomi e della toponomastica del paese) sono emersi due dati significativi: il primo è consistito nella convinzione generale che, in un’epoca in cui il consumo è al centro di tutto, il dialetto non è morto e continua a vivere imperterrito “perchè basato su basi resistenti come la pietra”; il secondo dato invece, sul quale molto probabilmente si continuerà a discutere, è emerso dal dibattito sul futuro. Contrariamente da quanto sostenuto da Mario Gabriele in conferenza stampa e da quanto dimostrato poi nel secondo momento della manifestazione, la professoressa Rubano ha sostenuto di non essere d’accordo sull’insegnamento del dialetto ai bambini sin dalla più tenera età. “Sarebbe auspicabile” ha difatti dichiarato rivolgendosi agli alunni presenti in sala (3A Scientifico ed una classe di terza media Gallo) “se voi ragazzi imparaste prima a parlare in italiano”. “Il dialetto” ha commentato, “in quanto seconda lingua andrebbe studiata ed approfondita a partire dalle scuole superiori”. “E dico questo” ha concluso, “non perchè non credo nel futuro del dialetto - non lo insegnerei altrimenti - ma perchè so per certo che esiste un ambito in cui il dialetto vivrà sempre, casa nostra. Il dialetto, come tutte le lingue del mondo, sono in continuo divenire. Arricchisce e si arricchisce, addirittura si italianizza in alcune forme, ma non muore mai”.

Josce è féste - Dal chiostro delle clarisse alla sala convegni di via Pio XII°. La festa del dialetto, di tutti coloro i quali lo coltivano attraverso le varie forme d’arte (poesia, musica, pittura, recitazione) è poi proseguita nella seconda parte della giornata. La cooperativa sociale Solidarietà, il gruppo folk “La Murgia - don Vito Palattella” con la sua antologia di canzoni, Luca Curci e Ciccio Gabriele con il loro documento fotografico su “I péte di Nusce”; Angela De grazia, Antonio Natile, Francesco Galassi con letture di poesia dialettale; Paola Palazzi con l’interpretazione di “Proverbje e fèmmene”; Giuseppe Liuzzi con le cover di Enantino, Francesco Sgobba Palazzi con musiche originali dal vivo, il coro Novum Gaudium con i suoi due brani “Ninna nanna” e “Appecciàmele arrèt”, Antonio De Grazia con il suo dono pittorico finale (tutto riportato in foto) hanno dimostrato la vivacità del dialetto.

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 897 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Bari e Modugno: inseguimenti nella notte. Due arresti e un denunciato

29-09-2020

MODUGNO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari hanno denunciato un ragazzo, neanche maggiorenne, per ricettazione. Il giovane, la...

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

Operazione “Prometeo”: truffa aggravata per il conseguimento di incentivi statali al fotovoltaico

13-09-2020

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale e del Reparto Operativo Aeronavale di Bari hanno dato esecuzione al provvedimento emesso...

Scoperto laboratorio di amfetamine: due arresti

25-08-2020

CONVERSANO - I Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno arrestato in flagranza di reato G.A., di anni 45 e...

Toritto - I Carabinieri arrestano un pluripregiudicato 42enne per resistenza a P.U. e sequestrano apparecchiature…

14-08-2020

Toritto - Nella tarda mattinata di ieri i militari della Sezione Radiomobile di Modugno hanno rintracciato e tratto in arresto F...

Spinazzola - Operazione anti-caporalato: arrestati 3 imprenditori

14-08-2020

Spinazzola - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, da diversi giorni impegnati sul territorio...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...