Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità 3 unipolsai

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

10 02 3 anni di amministrazione NisiNOCI (Bari) - La Festa dell'Unità 2016, di scena l'1 e il 2 ottobre a Noci in piazza Aldo Moro con incontri e concerti, alla presenza tra gli altri del viceministro dell'Economia e delle Finanze, Enrico Morando, si è conclusa con un'intervista pubblica al sindaco Domenico Nisi, al consigliere Fabrizio Notarnicola e all'assessore Lucia Parchitelli, ad opera del nostro direttore, Beppe Novembre.

Cornice di pubblico affatto numerosa per il punto della situazione di 3 anni di amministrazione, fortemente voluto dal segretario cittadino, Vito Plantone e dall'organizzazione della festa politica. Tanti gli argomenti trattati di interesse generale, dalle opere pubbliche con particolare attenzione al tema rifiuti, museo dei ragazzi, contratti di quartiere, illuminazione e fogna bianca, passando per il delicato tema del randagismo e per gli interventi ambientali messi in atto o in attesa, approdando all'apparente punto fermo dello sviluppo economico e al rimpasto di giunta.


RIFIUTI, PORTA A PORTA E INCIVILTÀ - Si comincia dalle opere pubbliche, partendo da un tema caldo delle ultime ore, quello dei rifiuti e del relativo contratto per il servizio: viene nuovamente sottolineata la capacità dell'amministrazione nel revocare il contratto con la ditta Avvenire prima e poi ricordate le vicende che hanno portato alla revoca del servizio alla  Tradeco e si è parlato di cautela e attenzione per la stipula di un nuovo accordo con il soggetto gestore che l'ARO individuerà a breve. Alla domanda precisa sul servizio "porta a porta", tanto atteso quanto chiacchierato tra i cittadini, risponde l'assessore Parchitelli: "Con il vecchio contratto non potevamo raggiungere i numeri previsti per il servizio. Grazie all'inserimento di un capitolato ARO (ambito raccolta ottimale, ndr) dedicato, in tempi brevi, si potrà avviare un servizio di porta a porta "spinto" con il nuovo contratto".

Nell'attesa, il servizio rimane nelle mani della Universal Service SNC, seppur il contratto scadesse il 30 settembre. La stessa ditta, secondo Nisi, avrebbe migliorato la questione della raccolta rifiuti a Noci, ma il danno più grande deriverebbe, ancora, dall'inciviltà di alcuni cittadini.
L'ultimo caso, narrato dal primo cittadino, è quello di diversi sacchi d'immondizia, uguali, ma dislocati in più punti del paese, pieni di materiale edile di scarto e amianto: "Allora vuol dire che abbiamo fatto del male a qualcuno?!" commenta, adirato Nisi, che sottolinea più volte il danno economico che questo gesto porterà nelle casse cittadine e che sarà comunicato da lui stesso una volta quantificato.
L'incuria di alcuni ha già portato all'attivazione di un servizio di segnalazione degli incivili, mentre rappresenta una novità l'installazione di fototrappole per filmare e colpire i trasgressori, annunciata durante l'intervista.

Sempre al tema rifiuti appartengono gli eco-punti, i punti di raccolta differenziata su cui il direttore Novembre lamenta mancanza di regolamentazione e necessaria informazione al cittadino: la Parchitelli stessa conferma la necessità di regole ben precise e fissa l'obiettivo al prossimo Consiglio Comunale. La grossa novità sarà rappresentata dal premio per la differenziata, che non prevederà riduzioni sulla TARI come inizialmente previsto, ma sconti nelle attività commerciali per dare così un contributo all'economia cittadina.

CONTRATTI DI QUARTIERE - Dai rifiuti, si passa ad un'altra grande questione nocese, i Contratti di Quartiere, di cui Noci24 stesso riporta un contatore attivo da ben 12 anni: "Di quei 12 anni concedetemene solo 2 e mezzo", ironizza Domenico Nisi, che sottolinea le difficoltà iniziali di questo passaggio di consegne critiche. I suoi 3 anni di amministrazione, infatti, sarebbero serviti soprattutto per la sistemazione delle carte, poichè alcuni lotti non risultavano regolarmente ceduti al Comune per mancata trascrizione al catasto. Ora che tutto sarebbe risolto, il primo cittadino auspica una convenzione tra fine ottobre e metà novembre, per poter affidare i 6 lotti totali e i 37 alloggi di edilizia sovvenzionata a chi dovrà edificare. Altri 16 alloggi dovranno essere, invece, assegnati nell'ambito del PIRP (Programma Integrato Rigenerazione delle Periferie), la cui costruzione è stata affidata alla Costruzioni Generali Intini a giugno scorso. Dovremo aspettare, invece, per il bando di assegnazione degli stessi, come annunciato dal primo cittadino.

BANDI, PONTI, MUSEI E GESTIONI - Sempre per la questione bandi, viene aperta una piccola parentesi sulla gara d'appalto del ponte di via Keltz, da poco pubblicato sull'Albo pretorio comunale: l'opera prevede la costruzione di una bretella di collegamento tra la Zona Artigianale Villaggio di San Giuseppe e il cavalcavia delle Ferrovie Sud Est. Un bando aperto a tutti, con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, che possa permettere, nella volontà dell'amministrazione, la partecipazione di tutte le aziende idonee. 
È di recente pubblicazione anche il bando di gara per la sistemazione dell'area "ex piscina comunale" e completamento del Museo dei Ragazzi, punto quest'ultimo definito da Nisi un successo della sua amministrazione: questi ultimi fondi, infatti, deriverebbero dalla rimodulazione delle risorse del patto POLIS, patteggiate dall'attuale governo cittadino. Un lavoro politico, questo, che avrebbe portato a Noci un milione e mezzo di finanziamenti, utili anche all'importante risistemazione degli edifici scolastici.
Il bando di gestione della struttura di via Kennedy o meglio la sua bozza è pronta, a detta dell'assessore Parchitelli, ma si sta aspettando la fine della consultazione con le associazioni per redigere il testo definitivo.
La stessa serenità traspare per il Centro per la Legalità di via Gabrieli, per la cui gestione ci sarebbe stata una sola offerta, su cui l'assessore PD si dice fiduciosa.
Per i laboratori G.LAN, invece, si aspetta la metà dei lavori di riqualificazione (150.000 euro intercettati per questo intervento) per poi affidarne a terzi la completa gestione. 
Ridurre i costi di gestione è l'imperativo per la Parchitelli, che parla di sempre meno risorse a disposizione del Comune.

ILLUMINAZIONE E FOGNA BIANCA - Nell'ottica del risparmio si colloca anche la questione dell'illuminazione, affidata alla ditta Noci Smart City: la stessa si occuperà anche della manutenzione dell'impianto illuminotecnico cittadino, liberando da questo peso le casse cittadine. Riguardo le lamentele circa l'illuminazione di Via Europa, Nisi parla di problema già risolto, ma soprattutto di un risparmio vincente con le nuove luci, che illuminano solamente laddove serve, senza sprechi come le precedenti.
Il settore opere pubbliche si chiude con l'accenno alla fogna bianca, i cui lavori sono in stallo per via del fallimento della ditta incaricata: quella sostitutiva, adesso, è oggetto di diffida per inadempimento, in quanto per terminare il progetto mancherebbe la risistemazione delle strade coinvolte e i collaudi. Nisi parla, inoltre, della necessità di un'ulteriore vasca di raccolta in via Gabrieli, nei pressi del ponte reso inaccessibile poiché ritenuto pericoloso proprio per la questione idrica.

RANDAGISMO -  È Lucia Parchitelli a rispondere alla domanda sul randagismo, emergenza cittadina secondo le recenti cronache social e mezzo stampa: "Prima i cani venivano accalappiati e portati nel canile e basta. Questa amministrazione, invece, sta facendo di tutto per il benessere del cane e dell'Ente." L'assessore elenca allora il bando per la sterilizzazione, recentemente attivato per mancanza di richieste nella tornata precedente, il regolamento per le adozioni dietro incentivo e l'apertura a breve di una polizza per la microchippatura dei randagi e la reimmissione sul territorio. L'ambizioso progetto del canile sanitario, invece, sarebbe già stato approvato dalla ASL, ma nell'attesa di avviarne la gara d'appalto, il Comune si dichiara aperto alla collaborazione con le associazioni affini per arginare il fenomeno.

VERDE PUBBLICO - L'ultima questione trattata dalla Parchitelli e incalzata dalle domande del direttore responsabile di Noci24.it è quella del verde pubblico, attraverso iniziative come "Adotta uno spazio pubblico": i risultati di quest'azione non sarebbero del tutto incoraggianti, sarebbero 3 infatti le richieste pervenute, per il parco della Madonna della Croce e l'Area "Giovanni XXIII". L'assessore ci tiene a chiarire che l'adozione di questi spazi da parte degli esercizi commerciali prevede sì l'apposizione di una targa pubblicitaria gratis e la cura dell'ambiente, ma che nulla ha a che fare con l'utilizzo di quel suolo pubblico per l'attività stessa. 
Sulla questione del verde pubblico si inserisce Domenico Nisi che parla di 100.000 euro da destinare a breve per nuove potature in tutto il paese, a partire dagli edifici scolastici. 

SVILUPPO ECONOMICO - Dopo un rapido accenno della Parchitelli allo spostamento della sede del Centro dell'Impiego nel centro “Polis” (nell'area appartenente al Comune) situato tra via Repubblica e via Mons. Luigi Gallo e ritardato sin ora per questioni burocatriche, è il momento del consigliere e capogruppo PD Fabrizio Notarnicola, destato dalla domanda sulle poche azioni promulgate dall'amministrazione in materia di sviluppo economico. 
A confutazione della tesi, il piddino sottolinea il ruolo centrale di Noci nella nascente Unione dei Comuni, che dalla comunione di intenti con paesi come Castellana Grotte e Alberobello, potrebbe trarre dei vantaggi in termini di turismo. 
In merito a quest'ultimo, Notarnicola è dell'avviso che questo debba rimanere strettamente legato al nostro territorio come ulteriore forma di incentivazione allo sviluppo: per questo obiettivo, la partecipazione al SUAP (Sportello unico attività produttive) murgiano da parte del Comune di Noci avrebbe dato i suoi frutti, attraverso lo snellimento delle pratiche burocratiche, già avvenuto nel caso di un grande caseificio nocese di livello internazionale, in corso di ampliamento.
Per l'imprenditoria, lo stesso segretario nocese del PD, Vito Plantone, starebbe studiando soluzioni di microcredito per aiutare le nuove attività, mentre sulla valorizzazione e difesa dei prodotti locali, Notarnicola parla da una parte di impossibilità d'azione sulla delicata questione dei prezzi del latte e dall'altra di successo dell'amministrazione nell'ambito della zootecnia (tra le attività prevalenti a detta di Notarnicola) vista la mancanza di aumenti nella tassazione.
Importante secondo il consigliere, per lo sviluppo economico cittadino è anche la riqualificazione del centro storico, che metterà a disposizione dei proprietari dei locali, concessi per le attività e agli operatori stessi, delle agevolazioni.
Critico è invece il punto del bilancio per l'assicuratore nocese, data la sempre costante scarsità di risorse a disposizione della pubblica amministrazione, ma come sempre si cercherà di far quadrare i conti e andare avanti.

RIMPASTO DI GIUNTA? - Non ha dubbi in merito neanche il sindaco Domenico Nisi, che guarda al futuro della sua amministrazione, a suo dire senza timore o pressione alcuna. Chi parla di un primo cittadino tenuto in scacco da forze opposte non avrebbe conosciuto il vero carattere del sindaco, che invece sarebbe fin troppo schietto e duro nei confronti della sua amministrazione. Per ora, però, non ci sarebbe necessità di cambiamenti, afferma Nisi che quindi spegne le voci su eventuali rimpasti di giunta, ad eccezione della questione UDC che deve essere risolta, in quanto l'assessore Locorotondo sarebbe ora senza partito, occupando quindi inopportunamente un posto in giunta. 
Per il resto, le voci sul conto dell'attuale amministrazione sarebbero solo chiacchiere fatte da chi vuol prendere il suo posto, commenta Nisi e sulla questione spinosa dei rapporti tesi con la stampa, lo stesso annuncia degli incontri pubblici periodici con i cittadini, tenuti a rotazione da giornalisti diversi, di comune accordo con il suo staff comunicazione nella persona di Alessandra Neglia. 

La conclusione dell'incontro, dopo le dichiarazioni di voto per la Riforma Costituzionale pendenti tutte per il sì (ad eccezione di Notarnicola che non si esprime chiaramente, ndr), spetta a Vito Plantone, primo promotore dell'intervista e segretario entusiasta del suo sindaco e dell'amministrazione: un'altra convinzione sottolineata dal nocese è che i toni politici a Noci stiano rasentando il vergognoso, necessitando in alcuni casi anche di interventi che vadano al di là della semplice difesa mezzo social o stampa. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Altri hanno letto anche:

Pubblicità

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Pubblicita

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 392 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook