Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 8 Febbraio 2023 - 04:25

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

NOCI (Bari) - L'avv. Michele Rapanà, già segretario del circo Fratelli d'Italia Noci e Presidente del Dipartimento rapporti con le professioni, si dimette dal Partito. Con una nota inviata a Noci24.it spiega tutte le ragioni.

DIMISSIONI: LE RAGIONI DI UNA DECISIONE SOFFERTA

11 11dimissionimichelerapanaReputo opportuno spiegare le ragioni che mi inducono a interrompere un percorso iniziato diversi anni fa.
La scelta sofferta è maturata negli ultimi mesi, in cui ho osservato attentamente il partito Fratelli d’Italia a cui sono notoriamente legato da ragioni ideologiche.

Purtroppo quest’ultimo periodo è stato caratterizzato da una “crisi ideologica su alcuni temi”, rispetto ai quali sono in disaccordo.
Alcuni principi che hanno stimolato la fondazione di Fratelli d’Italia stentano ad essere messi in pratica, certamente non per colpa di qualcuno, ma perché evidentemente le dinamiche politiche sono diverse da quelle della vita reale. A mio modo di vedere la destra italiana deve qualificarsi ed innovarsi, guidata da principi, quali il merito, la competenza, il rinnovamento.

Sicuramente viviamo un momento politico difficile, ma questo non può essere un alibi.
La situazione di Bari è emblematica, posto che non si riesce ancora a comporre una coalizione di centro destra che esprima un candidato Sindaco nuovo e con una personalità in grado di competere con il candidato di centro sinistra o con altri emergenti.
Per tali ragioni, avevo già messo in discussione l’ipotesi di una mia candidatura come Consigliere Comunale, pur lasciando aperta la possibilità di affrontare in prima persona altre competizioni elettorali con Fratelli d’Italia.

Ipotesi purtroppo vanificate dopo aver analizzato alcune scelte anche nazionali del partito.
Reputo doveroso fornire alcuni chiarimenti sulla mia esperienze politica a Noci: un circolo virtuoso che ho avuto l’onore di fondare insieme a diversi amici, rispetto al quale con orgoglio ricordo l’incarico di primo segretario. Anche in questo contesto sono stati commessi errori, per alcuni dei quali mi sono assunto le mie responsabilità, soprattutto per non essere riuscito a trattenere meritevoli fondatori e simpatizzanti, assecondando la necessità di puntare sulla “destra nocese”. Ho, però, cercato di inculcare l’idea che “non bisogna essere legati al proprio ruolo o poltrona”, di contro puntando sulla rinnovazione e turnazione. Ipotesi anche questa arenatasi di fronte a logiche personalistiche, che non ho mai condiviso. Le ultime amministrative sono il frutto di tali errori, posto che, se si cumulano i voti di autorevoli candidati migrati verso liste civiche, Fratelli d’Italia a Noci sarebbe stato il primo partito.


Il dipartimento rapporti con le professioni - Puglia ha prodotto molto (attraverso proposte di legge, interrogazioni parlamentari, manifestazioni, convegni), ma il suo progetto iniziale non appare più conciliabile con la nuova organizzazione.
Anche i presupposti per cui ho interpretato fino ad oggi il ruolo di Presidente del Dipartimento Rapporti con le professioni sembrano essere venuti meno.

Avverto però la necessità di ribadire con orgoglio l’operato di tutta la squadra che ho avuto l’onore di coordinare fino ad oggi in Puglia.
Una squadra di professionisti qualificati che ha prodotto lasciando visibile traccia del suo passaggio, a cui comunque auguro di continuare a ben operare con il Coordinatore che mi seguirà. Sotto altro profilo la professione di avvocato si concilia sempre meno con la politica attuale ed essendo innanzitutto un padre di famiglia non posso non fare alcune valutazioni. Quando si svolge una professione che già di per sé comporta un’elevata esposizione, v’è il rischio di incorrere in più o meno velate discriminazioni, a causa della “maglia” che si indossa.

Quella “maglia” l’ho indossata fino ad oggi con grande rispetto, cercando di interpretare al meglio gli incarichi che negli anni mi sono stati assegnati: sui palchi, tramite la stampa, nelle sezioni locali, al cospetto di assemblee anche professionali. Insomma (lo dico col sorriso) non si potrà dire che non ci ho messo la faccia a mio rischio e pericolo. 

Quando, però, si diventa critici e non si crede più in un progetto o in uno solo degli aspetti anche strutturali dello stesso, reputo sia opportuno dimettersi, tanto per il bene di quel progetto, quanto per rispetto di chi ci crede ancora. Pertanto, con lo stesso rispetto rassegno formalmente le mie dimissioni da Presidente del Dipartimento Rapporti con le professioni (oggi dipartimento professioni), nonché dal partito Fratelli d’Italia di cui lo stesso fa parte.

Ringrazio l’Onorevole Marcello Gemmato a cui devo molto in termini di crescita politica, rinnovando l’apprezzamento per il giusto riconoscimento, quale responsabile nazionale dei rapporti con il Mezzogiorno. Pregiato professionista e politico che si è sempre caratterizzato per il suo spirito di abnegazione al servizio del territorio. Ci vorrebbero tanti Gemmato nella politica italiana!  La mia passione politica non finirà mai, né tanto meno gli ideali di destra a cui sono legato: una destra rinnovata, coerente e al passo coi tempi.

Continuerò a battermi a difesa di tutto ciò in cui credo con la coerenza che mi aiuta a vivere meglio, anche in altri contesti, non escludendo aprioristicamente il mio futuro impegno politico. Augurando sinceramente prospettive di crescita al partito Fratelli d’Italia, nella persona del suo leader nazionale Onorevole Giorgia Meloni, saluto con il consueto affetto tutti i dirigenti, i militanti e simpatizzanti.

Michele Rapanà

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 502 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Bari - 9 persone indagate per associazione per delinquere finalizzata al furto, alla ricettazione e…

01-02-2023

BARI - Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati dai militari dei Comandi Provinciali di Brindisi...

Capurso – Indagini dei Carabinieri su un’agenzia automobilistica: falsificava atti pubblici per velocizzare e definire…

01-02-2023

CAPURSO - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip...

GdF Bari: sequestrati numerosi capi di abbigliamento e cuscini contraffatti dei brand “Disney” e “Marvel”

28-01-2023

PUTIGNANO - I Finanzieri della Tenenza di Putignano, nell’ambito di autonoma attività info-investigativa volta alla repressione dei traffici illeciti, con particolare...

Furti con scasso ai self-sevice di tabacchi e stazioni di servizio, quattro arresti

21-01-2023

MODUGNO - I Carabinieri della Compagnia di Modugno supportati da quelli di Palestrina (RM), in esecuzione di ad un’ordinanza di misura...

Altamura - Sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale: due arresti

18-01-2023

ALTAMURA - I Carabinieri di Altamura hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione...

Infermiera presa a calci da una paziente in attesa al pronto soccorso dell’Ospedale Di Venere

15-01-2023

BARI – “Apprendiamo con sdegno dell’aggressione subita ieri da una nostra infermiera in servizio presso il pronto soccorso dell’Ospedale Di...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Natale a Noci: un bilancio positivo

08-01-2023

NOCI - Le sezioni nocesi di Confartigianato, Confcommercio e Coldiretti, insieme all'AIS Puglia esprimono un caloroso ringraziamento ai nocesi per la...

Diversità ed inclusione

17-12-2022

LETTERE AL GIORNALE - Nella cornice delle feste natalizie, in un clima di inclusione e condivisione, gli alunni della 2D della...

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...