Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

01-16-checco-curciNOCI (Bari) - La scena politica locale si anima di un nuovo movimento politico "Cambio per Restare" che si professa alternativo all'amministrazione uscente, con una leadership orizzontale al suo interno, e deciso a puntare tutto su trasparenza amministrativa e codice etico per gli amministratori locali. Un gruppo eterogeneo di ragazzi che hanno ufficializzato domenica sera il proprio ruolo attivo in politica.

Per conoscere gli sviluppi di questo Movimento a cominciare dalle prossime scadenze elettorali abbiamo intervistato uno dei membri di Cambio per Restare, Checco Curci (in foto), direttore artistico dell'associazione culturale BucoBum. 

Visto che siete nati a ridosso di una competizione elettorale amministrativa, può spiegarci i vostri valori di riferimento? Vi collocherete nel centrodestra, centro, centrosinistra? O sarete un movimento trasversale? "Siamo certamente trasversali, ma non trasversali rispetto a certi valori che in maniera inequivocabile appartengono ancora oggi, come in passato, alla destra e alla sinistra. Il giorno prima che il popolo di centrosinistra fosse chiamato ad esprimere la preferenza per il candidato sindaco (alle primarie del 16 dicembre ndr) noi abbiamo inviato una lettera a tutti e tre i candidati dicendo che avremmo appoggiato volentieri, non mediante la sottoscrizione di una lista, ma anche semplicemente come appoggio di lavoro, magari inserendo qualche nostro candidato come indipendente di qualche lista, la coalizione di centrosinistra. Ciò non significa che non abbiamo avuto difficoltà verso questo schieramento, perchè è innegabile che alcune persone all'interno del nostro gruppo erano simpatizzanti anche di centro e di centrodestra, ma  alla fine tutti insieme abbiamo fatto questo passo e abbiamo detto, dopo averli incontrati, che avremmo avuto il piacere di stare in quella coalizione. Perchè c'era sembrato di trovare con loro punti di contatto forti. Chiaramente il nostro appoggio, e lo abbiamo anche scritto questo, non sarebbe stato incondizionato, nel senso che noi ci poniamo anche come controllori e garanti e pretendiamo di essere ascoltati e coinvolti".

E' inevitabile chiedervi, alla luce delle primarie che si sono svolte nel centrosinistra,  dal momento che siete un movimento nuovo e giovane: come vi sono sembrate queste primarie del centrosinistra? Ne condividete gli esiti? E da domani cosa accade con il centrosinistra? "Il problema è proprio questo e cioè che noi le primarie le abbiamo proprio evitate. Dopo una serie di travagli interni, ...perchè è facile immaginare che in un gruppo così fragile ancora ci fosse qualcuno che volesse dire "perchè non ci candidiamo alle primarie". Abbiamo superato questo ostacolo dicendo "no, il gruppo ha un percorso che non può dipendere dalle primarie". Sembrava quasi che avessimo questa tensione addosso. Abbiamo evitato questa cosa qua, abbiamo parlato, dialogato con le persone che facevano parte di questo grande contenitore democratico delle primarie, almeno così dovrebbe essere, ci siamo resi conto che a livello programmatico c'erano delle forti affinità... ma io penso che ormai da certi punti programmatici nessuno più possa prescindere. ...Sembra quasi strano vedere che tutti dicono le stesse cose e alla fine c'è chi si professa di centrodestra e chi di centrosinistra. ...Ci piacevano anche forse le anime di questo centrosinistra e di questa coalizione. ...Ciò che è successo ci ha un po' lasciati basiti perchè non ci aspettavamo assolutamente che quella non fosse una coalizione reale, perchè io penso che questo si stia manifestando oggi: una coalizione che in tutti i modi cerca di spaccarsi. Quindi una coalizione che forse non è mai stata coalizione. Io adesso non so di chi sia la responsabilità, ma noi stessi ci sentiamo in un certo senso feriti da questa coalizione. Perchè in virtù delle primarie stavamo rischiando di mollare ancor prima di nascere, perchè c'erano state veramente delle forti spaccature all'interno del nostro gruppo, proprio per dire "cosa facciamo all'interno di queste primarie?!". ...E poi queste primarie diventano un teatrino in cui non si capisce cosa sia accaduto. Una coalizione che si spacca al suo interno deve trovarla prima lei una risposta a questa domanda. Noi dal punto di vista delle grandi linee programmatiche abbiamo manifestato il nostro appoggio, non incondizionato, alla coalizione di centrosinistra. Non abbiamo fatto lo stesso col centrodestra. Abbiamo detto al centrosinistra "siamo pronti a lavorare insieme a voi". Oggi aspettiamo che si strutturi una coalizione, se si strutturerà questa coalizione, ed attendiamo di avere nuove consultazioni. ...Attendiamo di avere uno spazio fisico in cui aprirci realmente. Vorremmo uno spazio che sia aperto. Stiamo pensando ad un laboratorio vero e proprio, al di là delle prossime elezioni. ...Anche perchè noi abbiamo detto che molto probabilmente una lista non la faremo. Nelle nostre intenzioni una lista non ci sarebbe dovuta essere. Ci sarebbe piaciuto avere un nostro candidato in una lista come indipendente di Cambio per Restare". 

E ora cosa farete? Attenderete gli sviluppi o interverrete direttamente dando il vostro contributo alla coalizione? "Ora staremo a vedere cosa succede, perchè bisognerà innanzitutto valutare cosa succede nella coalizione di centrosinistra. Ma noi potremmo fare una serie di cose: potremmo in un certo senso ritirarci completamente senza neanche un candidato nelle liste della coalizione, restando così un semplice movimento di opinione, oppure potremmo anche prendere quel coraggio che ci è mancato e dire "se non ci siete voi ci siamo noi". Ma è una eventualità lontana perchè da subito abbiamo deciso tutti insieme che non faremo una lista per le elezioni. Noi di sicuro saremo un bacino di consenso elettorale e faremo campagna elettorale per il nostro candidato sindaco che avrà un grande sostegno da parte di Cambio per Restare".

Il vostro candidato sindaco sarà Domenico Nisi? Che ne pensate? "Noi aspettiamo che la coalizione vada ad assestarsi dopo questi grandi scossoni. A quel punto, quando sapremo realmente se la coalizione è quella o non è più quella,  decideremo se ci piacerà quella porzione ancora rimasta in piedi della coalizione o se per noi non sarà più sufficiente, perchè sarà venuto a mancare un presupposto di base. ...Perchè se si scoprirà davvero che le primarie non sono state fatte secondo i crismi della trasparenza e della legalità allora saremo i primi a rifiutare questa strada. Noi attendiamo che qualcuno ci dica cosa è successo in queste primarie e perchè sta accadendo questo: era il fatto che non c'era una coalizione già prima, o è realmente accaduto qualcosa? E' chiaro però che stiamo lavorando sul nostro percorso ed anche rispetto alle primarie non abbiamo voluto metterci più di tanto il naso. Noi vorremmo stare in questa coalizione tra questo gruppo di partiti, simboli e soprattutto di persone. Aspettiamo solo che ci dicano se le cose sono andate in maniera chiara o no. La spaccatura nella coalizione significherà che non si è arrivati a capire cosa è successo e quindi chi ne era insoddisfatto di questa cosa può prendere una decisione e decidere di andare altrove e probabilmente baserà il suo distaccamento proprio sulla poca chiarezza rispetto alle primarie. Domenico Nisi è un candidato che abbiamo avuto modo di ascoltare prima delle primarie, che sicuramente ha dato con Nicola Lamanna e Claudio Novembre un grande contributo nei nostri primi passi. Ci hanno fatto una grande impressione. Certamente Domenico Nisi, che è colui che risulta attualmente il candidato sindaco del centrosinistra di Noci, è un candidato che ha incontrato, e posso parlare a nome di tutti per quanto ancora siamo un gruppo giovane, il favore di tutti e ci ha fatto grande impressione soprattutto per la sua esperienza. Ha dimostrato di essere una persona che non ha voglia di fare voli pindarici, ma ha voglia di partire dalle piccole cose concrete. Ed è indubbio che al gruppo non dispiacerebbe di appoggiare Domenico Nisi. E' chiaro che la spaccatura non ci consente di dire altro: o stiamo nella coalizione così com'è o usciamo dalla coalizione, ritirandoci o andando verso una strada nuova".  

Ai tavoli delle trattative politiche del centrosinistra state già partecipando? "Non abbiamo mai partecipato a nessun tavolo di trattative, ma ora abbiamo intenzione ed interesse a farlo. La presentazione odierna è stata proprio quella di dire "ci siamo" e "vogliamo sederci insieme a voi a parlare"".

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 149 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook