Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

Domenica, 29 Novembre 2020 - 02:23

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

05 07 Putignano Ospedale 1PUTIGNANO (Bari) - “Giù le mani dal nostro ospedale” è il nome - nonché slogan - del comitato nato sui social sotto iniziativa popolare per salvaguardare i reparti di Ostetricia e Ginecologia e Neonatologia del Santa Maria degli Angeli, la cui chiusura è stata ordinata a partire dal primo luglio secondo quanto previsto dal Piano di Riordino Ospedaliero della Regione Puglia. Dopo vari ricorsi al Tar da parte dell’amministrazione, è stata emanata una sospensiva che bloccherebbe il regolamento regionale sino al 26 Luglio, riaprendo i reparti per questo breve periodo.

IL RIORDINO OSPEDALIERO - Nella delibera n. 239 del 18 febbraio 2017, avente come oggetto “Regolamento Regionale: Riordino Ospedaliero della Regione Puglia”, la Giunta Regionale si è proposta di rimodulare l’offerta sanitaria presente sul territorio pugliese, in modo tale da conformarsi al DM 70/2015 e alle leggi di stabilità 2016/7. Nell’articolo 2 della suddetta, infatti, è possibile ritrovare una classificazione degli ospedali pugliesi: il Santa Maria degli Angeli di Putignano appare come uno dei dieci ospedali di base, ovvero con bacino di utenza tra gli 80.000 e i 150.000 abitanti (DM 70/2015). Al termine della delibera, nella tabella dedicata alla suddivisione dei posti letto nelle ASL di Bari, si scopre un dato sconcertante: l’ospedale risulta privato di un cospicuo numero di posti letto dei reparti di Pneumologia e Cardiologia. In aggiunta, è possibile notare l’azzeramento dei posti letto dei reparti di Ostetricia e Neonatologia (prima 24), con la conseguente soppressione degli stessi.

LE REAZIONI - Quanto detto ha suscitato, ovviamente, delle risposte sia da parte dell’amministrazione sia da parte dei cittadini. Per quanto 05 07 Putignano Ospedale 2riguarda la giunta e il consiglio comunale, essi hanno risposto con ricorsi al Tribunale Amministrativo Regionale (Tar) e Consigli Comunali monotematici, che hanno visto, talvolta, la partecipazione dei sindaci delle città limitrofe. In particolare, con la delibera del 22-05-2017, l’amministrazione putignanese invitava la Giunta Regionale a rievocare immediatamente le decisioni relative all’ospedale Santa Maria degli Angeli, prendendo atto che il bacino di utenza interessato dallo stesso è quello di tutto il Sud-Est Barese (250.000 residenti circa). Non sono mancate le reazioni dei 05 07 Putignano Ospedale 3cittadini: grazie ai social, in particolare a Facebook e al gruppo “Giù la mani dal nostro ospedale”, è stato costituito un comitato popolare che si è incontrato lunedì 3 Luglio alle ore 19.00 davanti all’ingresso del presidio ospedaliero putignanese per manifestare sotto nessun colore o bandiera politica. In prima linea con fogli su cui campeggiava lo slogan dell’iniziativa, le donne incinte, interessate in prima persona dalla decisione della Giunta Regionale. Non è mancato il sindaco Giannandrea, che ha ribadito l’impegno del comune nella lotta per l’ospedale, in cui si pone al fianco dei cittadini.

LA SOSPENSIVA - Le mobilitazioni non sono state vane: questo ha annunciato intorno all’ora di pranzo il sindaco Giannandrea sulla sua pagina Facebook con un video-comunicato. Questa mattina, infatti, la Sezione Seconda del Tribunale Amministrativo della regione Puglia ha pubblicato un decreto sospensivo, pronunciato dal presidente in merito al ricorso 479/2017, mosso dal Comune di Putignano contro la Regione Puglia. Nella sospensiva si legge: “considerato pertanto che sono stati adottati quei provvedimenti che integrano [...] i presupposti dell’estrema gravità ed urgenza tale da non consentire la dilazione fino alla data della prima camera di consiglio utile fissata per il giorno 26 luglio 2017 [...] accoglie l’istanza di misure cautelari monocratiche e fissa per la trattazione collegiale dell’istanza la camera i consiglio del giorno 26 luglio 2017”. Per questo motivo, dunque, i reparti riapriranno e recupereranno i posti letto persi fino al 26 Luglio.

Si sottolinea che questa non è una vittoria definitiva, bensì una piccola acquisizione temporanea. Le sorti dei reparti lesi del Santa Maria degli Angeli rimarranno in bilico fino alla prossima camera di consiglio, dove si deciderà se trasferire tutto l’impianto nascite del Sud-Est Barese all’ospedale "San Giacomo" di Monopoli, il più vicino rimanente per il piano di Riordino. In ogni caso noi di Noci24 rimaniamo in attesa di possibili sviluppi per comunicarvi tempestivamente tutte le svolte di questa vicenda che, seppur distante 7 km, tocca nel profondo la nostra comunità, priva oramai di un ospedale e da sempre legata a quello di Putignano.

 

Foto manifestazione dott. Ferrigno

TABELLA07 05 Sospensiva 107 05 Sospensiva 207 05 Sospensiva 3

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 531 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Covid19 - Monopoli: 161 positivi

21-11-2020

MONOPOLI - In Sindaco di Monopoli Angelo Annese questa sera ha comunicato i dati aggiornati sui contagi da Sar-Cov2 a Monopoli:...

Covid19 - Putignano: 99 positivi

21-11-2020

PUTIGNANO - Nel pomeriggio la sindaca Luciana Laera ha comunicato i dati, aggiornati ad oggi, dei putignanesi positivi al Coronavirus. Sono...

Modugno - Sorpresi quattro minorenni che posizionavano sassi lungo la linea ferroviaria

17-11-2020

MODUGNO - I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Modugno hanno denunciato in stato di libertà i genitori di...

Castellana Grotte - Sospesa l’attività didattica da domani in due istituti scolastici

15-11-2020

CASTELLANA GROTTE - Sospesa l’attività didattica da domani in due istituti scolastici per casi accertati di Covid-19 tra i docenti a...

Bari - Minore denunciato per rapina sul Lungomare

14-11-2020

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Principale, al termine di attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà...

Castellana grotte - Evade dai domiciliari per rubare in chiesa, arrestato dai carabinieri

14-11-2020

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...