Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 23 Giugno 2021 - 08:33

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

04 21sindromeintestinoirritabileNOCI (Bari) - Ritorna l'appuntamento di Noci24.it con la professionista della nutrizione, dottoressa biologa nutrizionista, Vincenza Intini, per aiutarci a vivere anche attraverso passaggi teorici e consigli pratici l'esperienza a tavola in maniera più serena. Parliamo oggi della Sindrome dell'intestino irritabile. 

Dolore e gonfiore addominale ricorrente per almeno tre giorni al mese possono compromettere la vita di ciascuno di noi soprattutto se ci sono altri sintomi come ad esempio bruciore gastrico, flatulenza e movimenti intestinali che causano dolore. Si tratta di una raccolta di sintomi che a livello diagnostico difficilmente vengono inquadrati in un'unica sindrome. Allora i pazienti con che presentano questi sintomi cosa possono avere?

Attraverso l’intestino ci interfacciamo con il mondo esterno e per questo motivo contiene la maggior parte delle cellule del sistema immunitario, secerne litri di liquidi durante la giornata e presenta un ricambio continuo delle cellule sulla superficie epiteliale. Il professionista della salute, che sia medico o nutrizionista deve conoscere bene la storia del paziente non solo per quanto riguarda le patologie o gli eventi della vita ma anche i farmaci assunti, gli accertamenti diagnostici che sono stati effettuati nel tempo, la storia famigliare e l’ambiente lavorativo in cui è inserito. Occorre sottolineare anche l’importanza della flora batterica residente nell’intestino chiamata anche microbiota che può influire sull’infiammazione, peggiorandone i sintomi e influenzando la risposta immunitaria.
Si può fare qualcosa nella pratica per avere un intestino sano? Il punto di partenza è una dieta che rispetti quattro principi fondamentali:
• regolare il transito;
• ripristinare la normale permeabilità intestinale;
• ricostruire il microbiota;
• modulare l’infiammazione locale e sistemica;
Quanto appena detto si traduce anche nella masticazione più lenta, fondamentale per ridurre le dimensioni del cibo in modo che gli enzimi digestivi agiscano meglio e permettano ad esempio, a seconda dei casi, favorire la digestione anche di frutta e verdura così poco amate dai pazienti con intestino irritabile.
Concludo dicendo che il presupposto fondamentale è personalizzare l’intervento nutrizionale in base alla severità dei sintomi, alla prevalenza degli stessi (stipsi, diarrea, meteorismo o crampi ecc) e al grado di cronicizzazione della sindrome del colon irritabile.

Commenta tramite Facebook

 

Necrologi

Necrologi - Venerdì, 28 Maggio 2021

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 428 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Molfetta: 16 arresti per corruzione

08-06-2021

Aggiornamento 9 giugno 2021 -Stando a quanto si apprende da numerose fonti giornalistiche locali e regionali, tra le 10 persone...

Gioia del Colle - Arrestato con 125 gr di marijuana

21-05-2021

GIOIA DEL COLLE - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Gioia del Colle, al termine di un predisposto...

Nuovo comandante Comando Stazione Carabinieri di Locorotondo

16-05-2021

BARI - Il 3 maggio scorso, si è insediato, quale Comandante della Stazione Carabinieri di Locorotondo, il Maresciallo Capo SEMERANO...

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari presentano i risultati dell’attività operativa del…

13-05-2021

BARI - Il Nucleo Carabinieri TPC di Bari, nell'ambito delle numerosissime attività investigative avviate sui territori di Puglia e Basilicata...

Monopoli - Operazione “lock down”, 5 arresti per furti d'auto e ricettazione

06-05-2021

MONOPOLI - Ieri alle prime ore dell’alba, nelle provincie di Bari, Foggia e Lecce, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli...

Contromano sulla Statale, incidente mortale a Fasano

01-05-2021

FASANO - Grave incidente ieri mattina sulla Strada Statale 16, in zona Fasano. Un'auto, una Huyndai I20 condotta da due...

NECROLOGI

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

28-05-2021

NECROLOGIO - Improvvisamente ieri, 27 maggio 2021, all'età di 42 anni è tornato alla casa del Padre Pietro Cazzolla. Lo...

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: alcune considerazioni

30-05-2021

NOCI - Pubblichiamo du seguito alcune importanti considerazioni ricevute da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla...

25 aprile 2021

25-04-2021

NOCI - Il 25 aprile è festa. Lo sanno tutti. Soprattutto gli studenti, perché quasi sempre è un giorno di...

Liuzzi: "Anche a Noci il sogno magnogreco di Rossana Di Bello"

11-04-2021

NOCI - Piero Liuzzi ricorda Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto dal  2000 al 2006 e assessore regionale al...

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...