ADV

 

M5S, 20 punti per uscire dal buio

02-12-presentazione-m5sNOCI (Bari) - Proseguono senza sosta gli eventi di presentazione dei candidati alle politiche 2013 per Camera e Senato: domenica il Movimento 5 Stelle, nel suo 'habitat' naturale della piazza di paese, piazza Garibaldi per la precisione, ha presentato due suoi candidati pugliesi a Senato e Camera, rispettivamente Alfonso Ciampolillo e Antonio L'Abbate: moderatore dell'incontro l'attivista nocese Enzo Bartalotta, insieme al candidato sindaco del movimento, per Noci, Orazio Colonna.

Buona cornice di pubblico domenica mattina all'incontro delle 11.00 organizzato dal M5S nocese: l'addetto alla comunicazione del gruppo, Enzo Bartallotta, modera gli interventi dei due candidati, ma non manca di intervenire durante il corso della presentazione con battute calzanti e correlate ai discorsi intavolati dai polignanesi Ciampolillo e L'Abbate. Non si può fare a meno di partire dalla località, dal basso, come amano dire gli attivisti di Grillo e da questo presupposto si apre la finestra informativa regalataci da Ciampolillo. Quarantunenne candidato al Senato per M5S, tecnico di rete della Telecom e giornalista pubblicista, il polignanese più 'anziano' dei due candidati attacca la definizione vendoliana di Puglia "ecologica e biocompatibile"  riportando il dato di raccolta differenziata fermo al 20%. La Puglia degli inceneritori e delle centrali a biomassa che producono insignificanti quantità di energia non rispecchia l'immagine dipinta dai suoi governatori, immagine che il Movimento 5 stelle, a partire dal punto 'ecologia' vuole riformare, con il progetto rifiuti zero.

"Più ricicli e meno paghi", lo 'slogan' di questo punto del programma, lanciato da Ciampolillo che, incalzato dall'applauso del pubblico presente, abbandona il tema 'ambiente', antropocentrizzando il suo discorso che si sposta rapidamente sui punti 'salva persone' del M5S: in primis, il Reddito di cittadinanza, un contributo minimo da versare al disoccupato, per donare ad egli una serenità economica tale da permettergli di cercare il lavoro desiderato. E ancora, l'aiuto al mercato di piccole e medie imprese, direttamente toccate dalla crisi economica contemporanea, che miete vittime tra imprenditori e lavoratori e Ciampolillo non manca di toccare la platea con il riferimento ai numerosi suicidi dovuti alla crisi.

Giuseppe L'Abbate, invece, candidato alla camera ventisettenne, laureato in informatica, focalizza l'attenzione sulla crisi di agricoltura e allevamento, di contro l'arricchimento del sistema bancario."Le banche non ci danno da mangiare, l'agricoltore sì e dovremmo toglierci il cappello al suo cospetto, per ringraziarlo": una figura di lavoro penalizzata dalla globalizzazione che non incrocia solamente i mercati internazionali, ma anche il latte italiano a quello estero, danneggiando l'operato in primis del lavoratore italiano. L'Italia non potrebbe aprirsi agli altri mercati senza regolamentare il suo interno e senza mettersi al pari degli altri paesi nelle retribuzioni: l'Abbate rivendica il sostegno al Made in Italy di produzione e lavorazione esclusivamente italiana e il sostegno da parte dei cittadini all'operato dei lavoratori del settore primario, penalizzati dalle sciacalle logiche di mercato, evidenti nella differenza tra prezzo al dettaglio e prezzo all'ingrosso.

Ripartire dal basso, è questa la frase che spesso risuona in piazza Garibaldi la mattina del 10 febbraio, riprendere in mano le redini di noi stessi e del nostro popolo, ripartire, riprovarci. Un ritorno al sostegno della 'cosa pubblica', al patrimonio egualitario di tutti i cittadini dello stato che sono anche gli attivisti del Movimento 5 stelle. "Una volta eletti in parlamento noi saremo cittadini a 5stelle, non onorevoli elevati a ranghi sopravvalutati: noi candidati abbiamo già firmato un accordo che fisserà i nostri stipendi a 2500-2700 euro. Abbiamo rinunciato ai rimborsi elettorali, i 15 parlamentari eletti in Sicilia si sono ridotti lo stipendio e la differenza confluisce mensilmente in un fondo di microcredito per le imprese".

Non mancano le accuse alla disinformazione di certi giornali, Bartalotta mostra un titolo de "Il giornale" di Sallusti: "Luci spente e benzina vietata" se si vota il movimento di Beppe Grillo; quando si parla del movimento, a detta degli attivisti presenti all'evento lo si fa poco o male, i dati dell'AGCOM parlano di 4,4% di servizi per il M5S al Tg4, di contro percentuali di gran lunga superiori per i grandi partiti italiani. Noi non vogliamo essere annoverati tra i disinformatori e vi parliamo ancora dei punti toccati da Ciampolillo e L'Abbate. Per quanto riguarda l'istruzione, sollecitati dalla domanda di una insegnante precaria tra il pubblico, i candidati leggono le loro proposte, facilmente consultabili sul sito del movimento: libri digitali per tutti, abolizione della Legge Gelmini, contributi statali esclusivi per gli istituti pubblici e valutazione dei professori da parte degli alunni.

Per quanto riguarda la sovracitata IMU, gli attivisti propongono la dichiarazione di impignorabilità della prima casa e sempre in materia di tasse, Equitalia dovrebbe esser fatta fuori. Quelli trattati sono alcuni dei "20 punti per uscire dal buio" stilati da Grillo e i suoi, consultabili sempre sulla rete come i candidati invitano a fare: l'invito sottinteso e sul finale anche modestamente palesato è quello di votare per il movimento, che cercherà di farsi portavoce dei cittadini a Camera e Senato.

Ringraziando i partecipanti, il candidato sindaco di Noci per M5S, Orazio Colonna, invita la cittadinanza a prender parte alle riunioni aperte del giovedì presso la sede di Via P.Umberto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

Furti di farmaci: un arresto e 20 indagati da parte dei Carabinieri del Nas

10-04-2024

BARI - I Carabinieri del NAS di Bari hanno notificato un Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 20...

Triggiano e Grumo Appula  - Si assicuravano il voto per 50 euro; i Carabinieri eseguono…

04-04-2024

Agli arresti domiciliari anche il Sindaco di Triggiano BARI - I Carabinieri del Comando  Provinciale di Bari e della Sezione di...

Bari e provincia - Associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti

18-03-2024

Cinquantasei persone arrestate BARI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, con il supporto dei militari di Taranto, dello Squadrone CC...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...