Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

GiovedÌ, 8 Dicembre 2022 - 11:11

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

02-19-finocchiaro-pdNOCI (Bari) - Posticipato per un attacco influenzale della capogruppo PD al Senato per la Puglia, alle Politiche 2013, l'incontro con Anna Finocchiaro organizzato dal PD nocese ha avuto luogo sabato 16 febbraio, alle 19.30 passate, presso la Sala Cappuccini di Noci. La senatrice siciliana si è rivolta ai "decisi" del PD, invitandoli a divulgare il 'verbo', con la promessa di una riqualificazione immediata del Mezzogiorno.

Anna Finocchiaro, Ministro delle Pari Opportunità nel primo governo Prodi e capogruppo al senato del PD, è un magistrato italiano di natali siculi e la questione meridionale non può certamente esulare dalle sue priorità politiche: prima di parlare di proposte per il Mezzogiorno, però, la senatrice ci tiene a calcare lo spartiacque politico italiano, da una parte il PD e dall'altra le restanti forze in campo. Il partito del candidato premier Bersani riunisce persone dagli ideali comuni, in primis il forte senso di democrazia, testimoniato dalle primarie  per il candidato premier e i parlamentari per le politiche 2013. Proprio grazie al suffragio interno al partito, la Finocchiaro, candidatasi per la provincia di Taranto alle primarie di dicembre 2012, è ad oggi candidata al parlamento per le politiche 2013 e capolista al Senato scelta dal PD per la regione Puglia. Il sistema delle primarie rappresenta uno degli elementi distanziatori tra centrosinistra e forze contrarie, pensiamo alle preferenze online del Movimento Cinque Stelle che suscitano scetticismo nella Finocchiaro, che non riscontra inoltre nel movimento grillino la stessa democraticità del PD, facendo riferimento alle 'cacciate' di Beppe Grillo verso gli attivisti rei di non aver rispettato i suoi dettami.

Nella bocca della Finocchiaro l'M5S diventa non 'anti-politica', ma 'peggiore politica', quella che "trangugia chi protesta contro la cattiva politica", insomma un ulteriore passo verso il baratro. Baratro toccato, a detta della senatrice, con il governo berlusconiano di recente memoria, quello della crisi nascosta dal signor B., come nascosta fu la lettera d'allarme dell'UE all'Italia. "Dobbiamo rischiare ancora tutto questo? Se torna Berlusconi non si potrà più garantire nulla. Noi le elezioni le dobbiamo vincere". Gli elettori in sala sono capaci, secondo l'ex ministro, di verificare lo "scarto" tra il PD e gli altri partiti, tra le proposte, il programma, le priorità offerte dalla coalizione di centrosinistra e il vacuo o impossibile degli altri partiti, i 4 milioni di posti di lavoro promessi da Berlusconi agli italiani che ancora attendono il primo milioncino di attività promesso tempo fa o  il reddito di cittadinanza agli occupati promesso, "cinicamente" da Grillo ai disoccupati, senza spiegare loro come ciò sarà possibile e soprattutto fattibile.

La campagna seria e propositiva del PD, non di "quelli che la sparano più grossa" strizza l'occhio al Mezzogiorno, almeno durante l'intervento della Finocchiaro che dal 'balcone' del programma di coalizione apre solamente la finestra sul Sud: l'auspicio è quello di rompere il patto di stabilità, di fornire un Credito d'imposta alle aziende che investono nell'innovazione e nella forza lavoro femminile, di favorire le aziende locali per un conseguente sviluppo e vantaggio delle stesse, senza dover attingere dall'offerta oltreconfine. Punti d'azione "netti" come li definisce la Finocchiaro e come necessariamente dovranno essere le azioni del prossimo governo, che prima della costruzione del ponte di Messina, che può attendere, dovrebbe rinforzare il porto di Taranto e aiutare il trasporto delle merci verso il Nord Europa attraverso una miglioria dei trasporti stessi, ad oggi mancante, stessa cosa per Gioia Tauro. La Puglia non deve avere "la" politica industriale dell'Ilva, ma "le" politiche industriali, che sappiano inglobare quella sapienza e voglia di fare impresa riscontrate dalla senatrice nell'agroalimentare pugliese.

Per non consegnare il paese nelle mani di una coalizione che vorrebbe affidare il Nord ad un partito come la Lega che detiene il 5% dei consensi e rivalutare il Sud, non menzionato a detta della Finocchiaro negli altri programmi, la scelta è il voto per il PD. Partito democratico che avrebbe messo al primo posto l'Italia, rifilandosi in secondo piano nell'appoggiare il governo tecnico di Monti in una situazione di palese vantaggio elettorale, ma di evidente svantaggio economico per l'Italia. Accogliere il messaggio, farlo proprio e diffonderlo, questo "l'occhiolino" della Finocchiaro alla platea.

Hanno presenziato all'incontro il segretario nocese PD, Anastasio Fusillo, il candidato al Senato Vito Antonacci e la moderatrice Mariarosaria Lippolis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

PubblicitàMagico Natale 2022

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 340 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Putignano: 8 arresti per tentato omicidio e lesioni personali gravi

05-12-2022

Contestata anche la tentata estorsione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi da sparo di illecita provenienza...

Evaso dal Belgio arrestato dai Carabinieri di Monopoli

17-11-2022

Monopoli - I militari della Stazione di Monopoli hanno dato esecuzione a un Mandato d’arresto Europeo, emesso dalla Corte d’Appello di...

Esecuzione di 9 provvedimenti cautelari nei confronti di agenti della Polizia Penitenziaria

09-11-2022

BARI - Alle prime ore dell’alba personale della Sezione P.G. – Aliquota CC della Procura della Repubblica presso Tribunale di...

Castellana Grotte - Migliaia di articoli per contenere alimenti sequestrati dai Carabinieri del NAS

06-11-2022

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri del N.A.S. di Bari, nell’ambito dei servizi di controllo per la tutela della salute dei consumatori...

Ruvo di Puglia - 5 arresti. Estorsione, danneggiamento e lesioni ai danni di un 47nne…

22-10-2022

Ruvo di Puglia - I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Ruvo di Puglia, hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo, nel...

Guardia di Finanza Bari - Sequestrati 900.000 prodotti e una fabbrica dedita alla illecita produzione…

18-10-2022

BARI - Continua incessante l’azione di contrasto alla commercializzazione di prodotti contraffatti e non sicuri per i consumatori posta in essere...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...