Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

CAPURSO (Bari) - Coltivava 56 piante di marijuana in un orto nella sua azienda agricola e per questo è finito in manette. Titolare della "piantagione" è Giuseppe Caccioffoli, 54enne di Triggiano, arrestato ieri mattina a Capurso dai Carabinieri della locale Stazione con l'accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di uno specifico servizio, i militari hanno proceduto alla perquisizione di un'azienda agricola di Capurso, in Contrada "Marinara", dove, in un orto nei pressi di una stalla hanno rinvenuto 56 piante di marijuana appena innaffiate, alte da 4 a 30 centimetri, tutte ben curate. Inevitabile, a questo punto, è stato l'arresto per l'uomo che è stato associato presso la casa circondariale di Bari. Le piante sono state sottoposte a sequestro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 214 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook