Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

VenerdÌ, 10 Luglio 2020 - 05:44

trovo aziende

 

11 22 murocontrolaviolenzainricordodiFederica1NOCI (Bari) - Federica e Andrea, madre e figlio, sono state vittime della furia omicida e suicida dell'uomo che diceva di amarli, Luigi Alfarano.

L'evento "Facciamo muro contro la violenza" tenutosi il 20 novembre nel Chiostro di San Domenico, organizzato dalla Real Volley Noci, rientra negli eventi che il Comune di Noci ha patrocinato in occasione dell'imminente "Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne", che ricorre il 25 novembre.
La società di pallavolo nocese Real Volley, tramite il presidente Giuseppe Mastropasqua, ha voluto sottolineare l'esigenza di organizzare questo incontro che ha affrontato l'importante tematica della violenza sulle donne, ricordando Federica De Luca, arbitro Fipav (Federazione Italiana Pallavolo) e il suo figlioletto di 4 anni, Andrea, uccisi il 7 giugno 2016.

All'incontro formativo e informativo ha preso parte Rita Lanzon, madre e nonna delle vittime, che ha raccontato ai presenti la storia di Federica, brillante e solare arbitro nazionale di pallavolo, che nel 2015 aveva deciso di separarsi dall'uomo che amava, Luigi Alfarano, dopo aver scoperto che questi aveva patteggiato un anno e otto mesi di reclusione per aver molestato una sua collaboratrice, venendo poi anche a conoscenza di alcuni contatti telefonici e filmati registrati nell'auto usata per il lavoro. Il 7 giugno 2016 i due coniugi avrebbero dovuto, in sede legale, discutere della loro separazione, ma l'uomo ha posto fine alla vita di Federica stordendola, debilitandola e strangolandola nella loro casa e alcune ore dopo ha ucciso suo figlio Andrea e infine si è tolto la vita.
La signora Rita ha voluto ricordare come, apparentemente, non vi fosse nessun segno di violenza domestica all'interno del nucleo familiare, ma in realtà Alfarano aveva a lungo soggiogato la donna, anche solo detenendo in famiglia il potere economico. Oltre a questi atti di violenza Rita Lanzon ha inoltre aggiunto che l'omertà e l'indifferenza dei vicini, nel non aver avvertito le istituzioni per tempo, hanno ucciso nuovamente Federica.
Rita ha infine ringraziato la società per l'invito ricevuto e si è scusata per l'assenza del padre della vittima, Enzo De Luca, dati i numerosi impegni che li vedono partecipi nella "Settimana in ricordo di Federica" indetta dalla Fipav Puglia. 

A intervenire durante la serata anche l'assessora e psicologa Lorita Tinelli, che ha voluto ricordare come vi siano oltre 7 milioni di donne nel mondo che, almeno una volta nella loro vita, hanno ricevuto violenza di genere e ha espresso la totale vicinanza delle istituzioni a tutte coloro le quali vogliono e devono denunciare con coraggio e forza la violenza subita; successivamente è intervenuta la sociologa Angela Lacitignola, presidente del centro antiviolenza "Andromeda", che ha voluto sottolineare l'importanza dello sport come fenomeno di constrasto alla violenza e come aiuto fondamentale per l'autodeterminazione delle donne.
Infine sono intervenute la senatrice Angela D'Onghia, che ha ringraziato la signora Rita per la sua testimonianza e ha evidenziato come più di qualsiasi legge questa punisce chi cerca di perpetrare atti di violenza di ogni genere e la professoressa Giulia Basile, referente dell'associazione "Toponomastica femminile", che ha ricordato come anche per la toponomastica (scienza che studia i nomi di luogo) sia operata una discriminazione di genere, su una media di 100 vie intitolate agli uomini, infatti, solo il 3% è dedicato alle donne. 
11 22 murocontrolaviolenzainricordodiFederica2La serata si è conclusa con il regalo, da parte delle giovani pallavoliste, della maglia ufficiale della società nocese Real Volley con i nomi di Federica De Luca e Andrea, vittime di un amore malato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità

Pubblicità

hubberia 1
Pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 1190 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Gioia del colle - Arrestato imprenditore per sfruttamento del lavoro

09-07-2020

GIOIA DEL COLLE (Bari) - I Carabinieri della “task force” dedicata al contrasto del fenomeno della intermediazione illecita e dello sfruttamento...

Operazione “ECLISSI” dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli: 6 arresti

06-07-2020

BARI - Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli, coadiuvati dal Nucleo Cinofili e dallo Squadrone eliportato Cacciatori...

Corato - Sfruttamento della prostituzione: arrestate due donne

04-07-2020

Corato (Bari) - Sono due le donne arrestate nei giorni scorsi dalla Stazione Carabinieri di Corato, un’italiana 45enne e una marocchina...

False polizze fideiussorie e assunzioni in cambio di voti

01-07-2020

La Guardia di Finanza esegue perquisizioni disposte dalla Procura della Repubblica di Bari BARI - Nella mattinata odierna i Finanzieri del...

Triggiano - Un arresto per rapina

01-07-2020

TRIGGIANO (Bari) - I Carabinieri del Sezione Radiomobile della Compagnia di Triggiano (BA), hanno arrestato, in flagranza di reato, un noto...

Putignano - Carabinieri sequestrano armi e droga, 2 arresti

30-06-2020

PUTIGNANO (Bari) - I carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati da unità cinofili, dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...

Vito Plantone: "Andrà tutto bene"

15-03-2020

COMUNICATO - Ci sentivamo invincibili. Pensavamo che il mondo fosse controllabile semplicemente dal nostro salotto di casa e tenendo tra...

“Ed elli avea del cul fatto trombetta”

13-03-2020

LETTERE AL GIORNALE - "Perché mi serve un nemico?" chiese Paperone a Rockerduck. Il mio è la pigrizia che combatto...