Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 8 Luglio 2020 - 05:56

trovo aziende

 

04 28arminutadonatelladipietrantonioNOCI (Bari) - Riservata ma profonda, eternamente legata alla sua terra: l’Abruzzo. Chi ha avuto modo di ascoltarla, durante la sua tappa a Noci, non esiterebbe un attimo nel descriverla come una delle più grandi scoperte letterarie italiane degli ultimi anni: Donatella Di Pietrantonio, scrittrice e vincitrice del Premio Campiello 2017, ospite della libreria Mondadori Point con il supporto dell’associazione culturale Vivere d’arte eventi al termine della rassegna “Incontri in libreria”, si è rivelata una vera e propria sorpresa, un fiume in piena nel suo “non metodo di scrittura”. La presentazione del suo ultimo lavoro “L’arminuta” edito da Einaudi, lo scorso giovedì 26 aprile, è stata l’occasione per conoscerla davvero ma soprattutto per lasciare il tanto atteso filo diretto con il suo alto numero di lettori.

Cittadina di Penne, in Abruzzo, Donatella pratica da sempre la professione di dentista pediatrica, ma il suo debutto con Mia madre è un fiume (Elliot, 2011) l’ha cambiata per sempre, al punto di farla sentire scrittrice prima di tutto. E fa bene a definirsi tale, dopo essere tornata con Bella mia nel 2014 (con cui ha preso parte al premio Strega) e con L’arminuta nel 2017, libro che ha anche segnato il suo passaggio a Einaudi, raggiungendo un numero sorprendente di lettori.

L’arminuta (la ritornata, in dialetto abruzzese) non è altro che una ragazzina di tredici anni che da un giorno all’altro scopre di non essere la figlia delle persone con cui è cresciuta e si trova restituita alla sua vera famiglia. Una trama semplice, sembrerebbe, se non fosse per l’ottima analisi della tematica dell’abbandono restituita ai lettori che, volenti o nolenti, prima o poi si ritrovano ad affrontare. L’arminuta, stando alla presentazione in libreria sostenuta dall’autrice, in dialogo con Gabriele Zanini (presidente Vivere d’arte eventi), è una bambina adolescente ma già donna: ritrova consolazione nella prima persona che incontra, la sorella Adriana, con cui stringerà un rapporto salvifico.

Nella figura dell’arminuta potrebbero celarsi tante vite simili alla nostra, ma prima di tutto è qui che si cela la vita di Donatella Di Pietrantonio: vissuta in una famiglia abruzzese in cui la figura materna – che lei descrive come punto di riferimento, sostegno, contenimento – diventava per motivi lavorativi “imprevedibile”, sconosciuta, come quella dell’arminuta, appunto.

Per raccontare quanto di autobiografico c’è nel titolo vincitore del Premio Campiello 2017 servirebbero pagine e pagine del nostro quotidiano, ma la verità è unica e sola. La scrittura della Di Pietrantonio raggiunge al 100% l’obiettivo che tutti gli scrittori cercano di perseguire: riflette vissuti universali. Donatella è una scrittrice semplice: mette in bocca ai suoi personaggi il linguaggio che gli spetta, deve tutto al suo riferimento letterario Ágota Kristóf, non rispetta schemi di composizione lettaria che potrebbero farla sentire in gabbia.. ed è già in cammino per decidere se dar vita al sequel dell’arminuta. Libro da leggere, assolutamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità

Pubblicità

hubberia 1
Pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 520 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Operazione “ECLISSI” dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli: 6 arresti

06-07-2020

BARI - Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli, coadiuvati dal Nucleo Cinofili e dallo Squadrone eliportato Cacciatori...

Corato - Sfruttamento della prostituzione: arrestate due donne

04-07-2020

Corato (Bari) - Sono due le donne arrestate nei giorni scorsi dalla Stazione Carabinieri di Corato, un’italiana 45enne e una marocchina...

False polizze fideiussorie e assunzioni in cambio di voti

01-07-2020

La Guardia di Finanza esegue perquisizioni disposte dalla Procura della Repubblica di Bari BARI - Nella mattinata odierna i Finanzieri del...

Triggiano - Un arresto per rapina

01-07-2020

TRIGGIANO (Bari) - I Carabinieri del Sezione Radiomobile della Compagnia di Triggiano (BA), hanno arrestato, in flagranza di reato, un noto...

Putignano - Carabinieri sequestrano armi e droga, 2 arresti

30-06-2020

PUTIGNANO (Bari) - I carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati da unità cinofili, dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia...

GIOIA DEL COLLE - Sequestro di circa 2,5 milioni di euro nei confronti di imprenditore…

23-06-2020

GIOIA DEL COLLE - Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle hanno eseguito a Bari, Gioia del Colle, Policoro (PZ)...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...

Vito Plantone: "Andrà tutto bene"

15-03-2020

COMUNICATO - Ci sentivamo invincibili. Pensavamo che il mondo fosse controllabile semplicemente dal nostro salotto di casa e tenendo tra...

“Ed elli avea del cul fatto trombetta”

13-03-2020

LETTERE AL GIORNALE - "Perché mi serve un nemico?" chiese Paperone a Rockerduck. Il mio è la pigrizia che combatto...