Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

Sabato, 31 Luglio 2021 - 11:11

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

07 12 IsognialtempodellacrisiNOCI (Bari)- Si è svolta lo scorso 11 luglio, all’interno del Chiostro di San Domenico la presentazione del libro di Anna Maria Ancona Ratti, dal titolo “I sogni al tempo della crisi”. La serata è stata organizzata dai Presidi del Libro di Noci. A dialogare con l’autrice è stata Rita Gentile. Tanti i temi eviscerati durante la serata, gli stessi trattati nel libro: aridità della società moderna, alienazione sociale dei più giovani, pigrizia intellettuale e perdita della capacità di sognare. Il volume, piccolo in dimensioni si rivela però incisivo nei contenuti e nel linguaggio. La tecnica espositiva adottata è quella dell’epistolario (l’autrice scrive infatti al marito) che agevola indubbiamente il lettore nel far proprie le idee e le emozioni eviscerate. L’intento è quello di tracciare delle linee guida perché la società si riappropri di ciò che ha perso da tempo: la capacità di realizzare i propri sogni con positività e grinta.

Tempo di crisi su diversi versanti: economica ma soprattutto umana e sociale. Non siamo più in grado di coltivare i rapporti umani, se non da dietro gli schermi di uno smartphone o di un pc, in maniera fredda e quasi anaffettiva, o meglio con un’affettività surrogata. Ci mancano gli stimoli e quel che è peggio, abbiamo disimparato anche a sognare, fermi nella convinzione che tanto la società non ci aiuterà mai a far volare in alto i nostri sogni, che troveremo sempre di fronte a noi un muro. Il libro di Anna Maria Ancona Ratti, vuol essere una piccola ma energica sferzata di energia, un invito a riappropriarsi di quei sogni senza cui diventiamo asettici. Gli spiragli e le possibilità di realizzazione non mancano: ma occorre appunto saperli riconoscere. 

Ma come ci si può riabituare a sognare? A detta dell’autrice, occorre farlo anche per “imprinting”, un po’ come i bimbi che imparano a parlare o a camminare, osservando gli adulti.
“E’ bene che i giovani trascorrano del tempo con i più anziani, facendosi raccontare cosa sognavano quando avevano la loro età e soprattutto dove e come sono riusciti a trovare la forza di concretizzare questi sogni”- asserisce l’autrice- “Certamente poi i tempi cambiano e le ambizioni ed i sogni di ieri, sono diversi da quelli di oggi”-continua-“ma nulla vieta di rinnovare le prospettive riscoprendo un’antica e meravigliosa inclinazione al sogno. Il confronto generazionale, è utile soprattutto per comprendere che se i genitori e i nonni ce l’hanno fatta in tempi indubbiamente più difficili, anche per i nostri giovani la riuscita non è impossibile!”
Fondamentale nel percorso di “rieducazione al sognare” è anche quella creatività che ci differenzia dagli altri rendendoci unici. Una creatività che deve essere opportunamente stimolata su più versanti. Primo tra tutti, il confronto umano “de visu”, quello che si attua guardandosi negli occhi e cogliendo le sfumature degli sguardi o le tonalità della voce. Se si vuole reimparare a sognare però, bisogna assolutamente abolire anche la pigrizia mentale, e la lettura, quella attenta e approfondita, è uno dei metodi migliori per allenare la mente e allargare le proprie vedute.
Al recupero del piacere della lettura, dovrebbe affiancarsi anche quello della narrazione. Un tempo c’erano le belle fiabe che fornivano ai bambini una primissima idea di quello che è il mondo. Nel confronto con la platea, c’è stato chi ha ricordato come le “storielle” siano ormai obsolete nell’era della tecnologia. La Ancona, dal canto suo, ha ribattuto che la morale di alcune favole e di alcune fiabe scritte più di un secolo fa, continua a rivelarsi incredibilmente attuale. Se non la si coglie, è proprio per via dell’imperante pigrizia mentale, che induce a non sforzarsi neanche di cogliere le assonanze e le similitudini, fermandosi ad una lettura fredda e schematica che non va in profondità-
Ad offrire davvero un’infinita varietà di stimoli è soprattutto la natura: il contatto con essa, attraverso i cinque sensi, appare quindi imprescindibile.
Durante la serata si è parlato anche di conquiste sociali, prima tra tutte la libertà. Oggi molti giovani, ritengono essa sia sempre esistita, dandola quindi per scontata e non contemplando neanche lontanamente l’eventualità di poterla perdere. Anna Maria Ancona Ratti evidenzia invece l’importanza di una “accurata manutenzione” dei valori e delle conquiste sociali, che tenderebbero altrimenti a crollare. Se si parla di libertà però, occorre tener sempre presente che come noi teniamo a conservare la nostra, difendendola a denti stretti, neanche gli altri vorrebbero veder violata la loro. Se andiamo a lederla, è logico aspettarsi poi delle reazioni. Altro tema della serata è stata la compenetrazione tra discipline umane e quelle scientifiche. Secondo Anna Maria Ancona Ratti, non si tratta di due realtà a compartimenti stagni, ma possono benissimo coesistere e intrecciarsi. Occorre che siano il più possibile bilanciate perché i giovani sappiano cavarsela su più fronti, anche lavorativamente parlando. L’autrice auspicherebbe che per quanto concerne gli indirizzi scolastici, fosse abolita la dicitura “liceo” e “Istituto tecnico”, proprio per non creare disparità o fomentare le false convinzioni che chi proviene dal liceo abbia una preparazione più completa e alta di chi ha frequentato un istituto tecnico. Anche su questo tema, qualcuno tra la platea ha espresso dissenso, ribadendo che non si tratta di creare disparità ma di favorire anche i ragazzi per quanto concerne l’orientamento, sulla base delle naturali inclinazioni. Durante la serata, sono state lette alcune belle poesie scritte da Anna Maria Ancona Ratti e particolare commozione hanno destato quelle che trattano il delicato e triste tema dell’immigrazione e delle vite che il mare trascina inesorabilmente con sé.
A fine serata, l’autrice ha fatto dono ai presenti di una copia del suo libro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

Necrologi

Necrologi - Venerdì, 28 Maggio 2021

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità
NOCI24.it media partner di Esseri Urbani 2021 Esseri Urbani 2021

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 616 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Toritto - Arrestato dai Carabinieri un 59enne per favoreggiamento della prostituzione

29-07-2021

TORITTO - Lungo la complanare che costeggia la SS96, in agro Toritto, i militari della Compagnia di Modugno hanno arrestato un...

Bari - Deteneva 30 kg di “bionde di contrabbando”. Arrestato dai Carabinieri un pregiudicato

29-07-2021

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Bari Centro, nel corso di una mirata attività di controllo disposta nel quartiere...

Alberobello - Sottraevano farmaci dalla postazione del 118: indagati due infermieri

22-07-2021

ALBEROBELLO- I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno dato esecuzione a una misura cautelare interdittiva del divieto di esercitare l’attività...

PUTIGNANO - Torturato per una notte, riesce a fuggire e far arrestare i suoi tre…

16-07-2021

PUTIGNANO - I Carabinieri di Putignano, a conclusione di una tanto rapida quanto efficace indagine, sono riusciti a trarre in...

Monopoli - Picchia la compagna e la sorella che la difendeva. Arrestato dai carabinieri

30-06-2021

MONOPOLI - I Carabinieri della Stazione di Monopoli hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del...

Incidente sulla sp 106 fra Gioia e Putignano: due morti

28-06-2021

PUTIGNANO - Ennesimo incidente mortale questa mattina dopo le nove sulla sp 106 fra Gioia e Putignano. Due persone, entrambe di...

NECROLOGI

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

28-05-2021

NECROLOGIO - Improvvisamente ieri, 27 maggio 2021, all'età di 42 anni è tornato alla casa del Padre Pietro Cazzolla. Lo...

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: alcune considerazioni

30-05-2021

NOCI - Pubblichiamo du seguito alcune importanti considerazioni ricevute da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla...

25 aprile 2021

25-04-2021

NOCI - Il 25 aprile è festa. Lo sanno tutti. Soprattutto gli studenti, perché quasi sempre è un giorno di...

Liuzzi: "Anche a Noci il sogno magnogreco di Rossana Di Bello"

11-04-2021

NOCI - Piero Liuzzi ricorda Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto dal  2000 al 2006 e assessore regionale al...

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...