Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

10-05-consiglio-1NOCI (Bari) - UN 2012 da dimenticare per la libertà di stampa e di informazione dei giornalisti nocesi. Era accaduto a gennaio nei nostri confronti, ad agosto nei confronti di un operatore video di Teletrullo, lo scorso venerdì è accaduto nei confronti della testata Largo Bellavista. Ingerenze e limitazioni alle riprese video in virtù di un regolamento che non c'è.

Il presidente Enzo Notarnicola, durante l'ultimo consiglio, ha richiesto l'intervento del comandante dei vigili di Noci, Vavallo, presente in aula e dei carabinieri per imporre lo spegnimento di un cellulare con cui LargoBellavista stava riprendendo il discorso del sindaco Liuzzi sulla adesione o meno di Noci alla città Metropolitana di Bari. 

A spingere Notarnicola, interprete della volontà del sindaco Liuzzi e dell'intera maggioranza, sarebbe stato, secondo il suo parere, il distorto utilizzo del mezzo da parte dei consiglieri comunali, soprattutto di opposizione, che in presenza di riprese video assumerebbero toni e modi tali da attirare le attenzioni della stampa o degli operatori, prolungando gli interventi e così anche i lavori del consiglio. Consiglieri comunali di minoranza che dal 2009 hanno pagato di tasca propria un'operatore affinchè riprendesse le sedute per poi farle trasmettere dall'emittente Teletrullo.

01-28-consiglio-comunale-telecamera

PRIMO SCONTRO: 27 gennaio - Lo scorso 27 gennaio ci fu il primo scontro in aula per la presunta parzialità dell'operatore che avrebbe ripreso in alcuni casi solo gli interventi dell'opposizione, tralasciando quelli della maggioranza. A seguito di quel consiglio noi di NOCI24.it fummo duramente attaccati dal Sindaco di Noci, Piero Liuzzi, per non aver raccontato, a suo dire, in modo appropriato la discussione apertasi in consiglio e per aver sostenuto la opportunità delle telecamere in consiglio. In quella occasione ricordammo a Liuzzi che dal 2009 il consiglio al completo aveva votato un atto di indirizzo per garantire lo svolgimento delle riprese in consiglio comunale e per la trasmissione delle sedute via web o via cavo. Qualche mese dopo tornammo a sollevare il problema.

08-10-no-telecameraSECONDO SCONTRO: 9 agosto - Passano solo alcuni mesi ed in occasione del consiglio comunale del 9 agosto la scena si ripete. Questa volta è il presidente del consiglio Enzo Notarnicola ad imporre, a seduta ormai avviata da circa un'ora, lo spegnimento della telecamera di Teletrullo perchè l'operatore non avendo fatto apposita richiesta non era autorizzato alle riprese. Richiesta? Autorizzazione? In base a quale regolamento? Non c'era e non c'è  nessun regolamento che definisca le modalità per chiedere l'autorizzazione alle riprese, così come non c'è nessuna legge che le vieti. Vi è solo il Testo Unico di Pubblica Sicurezza che attribuisce al presidente dell'aula consiliare il potere di garantire la pubblica sicurezza, autorizzando o meno la presenza di persone e cose che non pregiudichino il funzionamento dei lavori. In virtù di questa autorità e senza preavviso all'operatore fu intimato in modo perentorio di spegnere le telecamere, anche perchè, ricordò il sindaco in aula, non si trattava di alcun organo di informazione o di testata giornalistica, ma di un semplice operatore pagato dalla minoranza.

NOCI (Ba) - Polemica in consiglio per le riprese TV vietate - #1

NOCI (Ba) - Polemica in consiglio per le riprese TV vietate - #3

10-05-consiglio-2TERZO SCONTRO: 5 ottobre - Venerdì sera il copione si è ripetuto. Questa volta il presidente Notarnicola, dopo pochi minuti dall'inizio della relazione del sindaco Liuzzi sulla opportunità o meno per Noci di aderire alla Città Metropolitana, resosi conto che la testata giornalistica Largo Bellavista stava effettuando riprese video con un cellulare, ha chiesto l'intervento del comandante Vavallo, presente in aula dall'inizio dei lavori, per far spegnere il cellulare, poichè si trattava di riprese non autorizzate. Difronte alla richiesta da parte dei colleghi di conoscere il regolamento che vieterebbe le riprese in caso di mancata autorizzazione (regolamento inesistente) il presidente Notarnicola, motu proprio, ha richiesto telefonicamente (in foto in alto a destra) l'intervento dei carabinieri di Noci. Subito il segretario PD, Anastasio Fusillo (in foto in basso a destra), per protesta ha acceso il suo cellulare iniziando le riprese e pretendendo che i giornalisti potessero continuare a riprendere anche alla luce dell'argomento della serata: l'adesione di Noci alla Città Metropolitana, tema importantissimo per tutti i cittadini. Dopo alcuni minuti di discussione accesa le riprese sono state interrotte. Notarnicola ha equiparato, così, un operatore video ad una testata giornalistica, negando ad entrambi la possibilità di riprendere il discorso del sindaco, alla luce non di un regolamento, ma di un suo semplice volere.

La situazione porta a tre considerazioni. La prima. E' evidente che il presidente Notarnicola non riuscendo a bloccare e/o sanzionare i consiglieri dell'opposizione che possono aver distorto a suo dire l'uso delle telecamere ha preferito e preferisce sanzionare gli operatori dell'informazione ed i giornalisti, ingabbiandoli in regole non scritte (la richiesta di autorizzazione alle riprese)  in alcun regolamento, ma frutto del suo estemporaneo volere. Strano modo di garantire l'ordine pubblico in sala consiliare: anzichè allontanare magari i consiglieri che non rispettano le regole, si allontanano le telecamere pronte a rilanciare ai cittadini l'immagine fedele di quello che accade durante le sedute. La seconda. Parecchi consiglieri hanno manifestato a fine seduta solidarietà ai giornalisti, scaricando, difatto, sul presidente la responsabilità della decisione dello spegnimento delle telecamere. Se davvero pensano quello che dicono, tali consiglieri dovrebbero piuttosto impegnarsi a redigere questo ormai necessario regolamento e renderlo operativo in pochi giorni. La solidarietà a parole è importante, meglio però un'azione concreta: fate il regolamento perchè ai nocesi interessa anche l'informazione video. La terza. I nocesi forse sottovalutano quanto è accaduto in consiglio comunale in queste tre occasioni. L'informazione sull'attività del consiglio comunale, anche attraverso il video, è fondamentale per la vita democratica del nostro paese e non può essere soggetta a censure arbitrarie da parte degli amministratori. Urge un regolamento e per questa ragione vi chiediamo di commentare con il vostro nome e cognome il seguente articolo e con la seguente frase "Voglio poter vedere i video del consiglio comunale di Noci. Voglio il regolamento delle riprese video, ora". I vostri commenti li gireremo al presidente del consiglio comunale, Enzo Notarnicola, in occasione della prossima seduta di consiglio per la quale richiederemo l'autorizzazione alle riprese. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 157 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook