ADV

 

Dal “Di Venere” ad Altamura: la Sanità digitale con un click salva la vita a un paziente colpito da aneurisma

01 30 asl bari

BARI – Dal “Di Venere” di Bari ad Altamura, la Cartella Clinica Elettronica e il trasferimento digitale delle informazioni tra presidi ospedalieri possono salvare la vita con un semplice click: tutto online e, soprattutto, guadagnando tempo prezioso.

Nei giorni scorsi gli specialisti della Chirurgia Vascolare del “Di Venere”, allertati per un’emergenza dai colleghi del Pronto Soccorso di Altamura, hanno potuto verificare le condizioni di gravità del paziente mediante la trasmissione digitale delle immagini della Tac mentre il paziente era ancora in ambulanza per il trasferimento, di studiare rapidamente il caso prima del suo arrivo, preparare la sala operatoria e la protesi adeguata per intervenire con successo su un aneurisma rotto dell’aorta addominale, una patologia con una mortalità assai elevata (tra il 70 e il 90%).

Uno dei primi esempi concreti dell’applicazione della trasmissione digitale delle informazioni nella ASL Bari: tra un ospedale e l’altro, tra reparti lontani quasi 60 km. Distanza annullata dalle possibilità offerte dalle nuove tecnologie, in particolare la Cartella Clinica Elettronica che permette di eseguire consulenze a distanza, potendo richiamare – con un semplice click appunto – il diario clinico del paziente, gli esami di laboratorio e le immagini radiografiche.

«Un esempio plastico – commenta il presidente Michele Emiliano – di come investire in tecnologia faccia bene alla salute dei cittadini pugliesi e del sistema sanitario regionale. Tutto ciò all’insegna della fattiva collaborazione, da una parte, della Regione - attraverso il Dipartimento Salute - nel finanziare e monitorare processi innovativi in Sanità e, dall’altra, dei professionisti della ASL Bari impegnati nella realizzazione di procedure operative sempre più sofisticate che tutelano la salute delle persone».

«Le immagini della Tac eseguita ad Altamura, giunte in tempo reale, tramite il sistema digitale Ris-Pacs – spiega il dott. Pino Natalicchio, direttore di Chirurgia Vascolare del “Di Venere” e direttore del Dipartimento Neuro-vascolare ASL Bari – ci hanno consentito di azzerare i tempi di attesa preoperatori del paziente, in vista della pianificazione della procedura open o endovascolare e guadagnare tempo prezioso per eseguire un intervento delicatissimo. Un caso di scuola, in stretta collaborazione con la Radiodiagnostica del Di Venere diretta dal dott. Michele Tricarico, che rende evidenti i vantaggi nell’organizzazione dei percorsi, delle risorse umane e nella gestione del rischio clinico in situazioni d’emergenza ma anche nell’attività ordinaria. Per discipline – sottolinea Natalicchio - come la chirurgia vascolare, la neurochirurgia e la neurologia, che trattano patologie gravi come aneurismi rotti, traumi, ictus e ischemie ed altre discipline con patologie tempo-dipendenti, è essenziale fare presto: è il tempo a fare la differenza nel salvare vite umane».

Cruciale anche l’integrazione tra il sistema CCE (cartella clinica elettronica) regionale e il SIRDIMM (sistema informativo regionale per la Diagnostica per immagini), finanziati con fondi europei (FESR 2014-2020) e completato con fondi PNRR.  

A spiegarlo Annalisa Altomare, direttrice medica del presidio di Altamura: «Il nostro Ospedale è il primo in Puglia ad aver integrato in Cartella clinica tutte le attività di Pronto soccorso, Laboratorio analisi, Diagnostica per immagini e gran parte degli ambulatori specialistici. Ciò vuol dire poter leggere in un unico ambiente, la Cartella clinica elettronica, i referti del sistema Ris-Pacs che gestisce la diagnostica per immagini e il diario clinico del paziente, ottimizzando decisamente i tempi clinici».

«Il nostro Ospedale – sottolinea il direttore medico del “Di Venere”, Maurizio Marra – ha ormai completato in gran parte dei reparti il processo di implementazione della cartella clinica elettronica, anche con l’integrazione con il sistema di diagnostica per immagini: significa poter garantire, grazie alle nuove tecnologie, una migliore organizzazione e una assistenza sanitaria più efficace».

«Stiamo percorrendo con determinazione la strada dell’innovazione – commenta il direttore generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce – che passa dalla digitalizzazione della Sanità pubblica, con l’impiego di strumenti nuovi, veloci e più efficaci. Il percorso di digitalizzazione è a buon punto e prevede di raggiungere l’obiettivo della messa in rete dei dati, il rinnovo delle apparecchiature informatiche, 1.330 macchine tra pc desk, tablet e notebook, e la completa implementazione delle infrastrutture di rete e dei sistemi informatici necessari, con un sofisticato sistema di cyber sicurezza e l’integrazione con i sistemi informativi regionali. Ad Altamura e Di Venere il processo è già in fase avanzata, ma al termine la “rivoluzione tecnologica” riguarderà tutti i nostri sette ospedali e due presidi integrati per un totale di oltre 100 unità operative e servizi che saranno interconnessi tra loro. A tutto beneficio della salute delle persone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

GdF Bari: evasione fiscale - Sequestri di beni per un valore di circa 5 milioni…

20-02-2024

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a decreti di sequestro preventivo di beni, per un...

Castellana Grotte - Maltrattamenti in famiglia. Notifica di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare…

15-02-2024

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare, emessa...

Esecuzione di una ordinanza di misura cautelare personale per detenzione e porto illegale di armi

06-02-2024

MONOPOLI - I Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale –...

Associazione per delinquere dedita ai furti e rapine in abitazione. 8 misure cautelari eseguite dai…

21-01-2024

BARI - Il 17 gennaio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati in fase esecutiva dai militari dei reparti competenti...

GdF Roan Bari: sequestrati circa 3 quintali di oloturie

21-01-2024

BARI - Le Fiamme Gialle della Stazione Navale di Bari, nei giorni scorsi, in località Torre a Mare, nel corso...

GDF Legione Allievi Bari: giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana e di consegna delle fiamme…

12-01-2024

BARI - Nella mattinata odierna, si è svolta presso la Stadio della Vittoria di Bari, alla presenza del Generale di...

NECROLOGI

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

Ci lascia il diacono Pinuccio Carucci

16-03-2023

NOCI - E' venuto a mancare questa mattina dopo una lunga malattia il diacono permanente Pinuccio Carucci all'età di 67...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...