Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 15 Agosto 2022 - 11:20

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

12 19 dgfGRUMO APPULA (Bari) - Il I Gruppo della Guardia di Finanza di Bari ha individuato una ditta individuale, esercente l’attività di bar, con sede in Grumo Appula (BA), che operava all’interno del locale plesso ospedaliero dell’ASL Bari, senza versare da anni alcuna imposta e senza avere mai corrisposto all’azienda sanitaria i canoni di locazione nonché le spese per consumi di energia elettrica e di acqua.

In particolare, il servizio ha preso le mosse da un controllo di routine effettuato dai Finanzieri della Tenenza di Bitonto presso il citato bar per verificare la regolare emissione dello scontrino fiscale. Nell’occasione i militari operanti, dopo avere constatato l’omessa installazione del misuratore fiscale e avere effettuato ulteriori approfondimenti anche mediante mirate interrogazioni alle banche dati in uso al Corpo, hanno deciso di avviare una verifica fiscale. Quindi, l’attività ispettiva ha permesso di accertare che il titolare del bar era un vero e proprio “evasore totale”, in quanto lo stesso dal 2014 non aveva presentato alcuna dichiarazione fiscale e aveva, così, sottratto a tassazione - anche mediante l’occultamento delle scritture contabili - oltre 250.000 euro. Di conseguenza, lo stesso è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari per l’ipotesi di reato di “occultamento o distruzione di documenti contabili”.

Inoltre, le Fiamme Gialle bitontine - non limitando il controllo agli aspetti tributari, ma operando, a tutto tondo, come polizia economico-finanziaria - hanno scoperto che la ditta occupava, sin dal lontano 1985, i locali di proprietà dell’ASL Bari, all’interno dell’ospedale di Grumo Appula (BA), senza avere mai corrisposto i prescritti canoni di locazione e avere mai rimborsato le spese per consumi energetici e di acqua per un ammontare complessivo di circa 80.000 euro, come invece previsto dal “Contratto di concessione” stipulato con l’allora USL BA/12. E tutto ciò senza che i dirigenti/funzionari delle competenti articolazioni dell’azienda sanitaria avessero, negli anni, intrapreso alcuna azione legale per rimuovere tale situazione di palese illiceità e per recuperare gli importi dovuti. Circostanza esemplificativa della mancanza di qualsiasi controllo sull’adempimento del contratto è il fatto che il titolare del bar non avesse mai installato i contatori dell’acqua e dell’energia elettrica - sebbene vi fosse tenuto in base alla convenzione stipulata con il predetto Ente Pubblico - così servendosi liberamente a costo “zero” delle utenze pubbliche.

Per tale ragione, i Finanzieri bitontini hanno inoltrato una specifica segnalazione alla citata Procura della Repubblica di Bari nonché alla Procura Regionale della Corte dei Conti - Sezione Giurisdizionale per la Puglia a carico di 19 dirigenti/funzionari pubblici pro-tempore ritenuti responsabili della grave condotta omissiva che ha causato un rilevante nocumento alle casse dell’Ente pubblico, con conseguente ingiusto vantaggio patrimoniale per l’imprenditore sottoposto a controllo. Infine, “dulcis in fundo”, il titolare del bar è risultato anche essere indebitamente percettore di “Pensione di Cittadinanza”; infatti, lo stesso, al fine di ottenere tale beneficio, ha autocertificato nella pertinente richiesta di essere un mero pensionato, omettendo invece di dichiarare l’esercizio dell’attività imprenditoriale, quantunque svolta “in nero”. Pertanto, i militari operanti hanno proceduto a denunciare alla Procura della Repubblica di Bari il titolare dell’impresa in quanto, al fine di ottenere indebitamente la pensione di cittadinanza, ha reso dichiarazioni attestanti cose non vere, omettendo informazioni dovute. Per la medesima violazione è stata, altresì, attivata la competente Direzione dell’I.N.P.S. per la revoca del beneficio e il recupero delle somme già indebitamente corrisposte.

La presente operazione costituisce una chiara testimonianza dell’impegno profuso dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari nel contrasto sia del fenomeno dell’evasione fiscale, sia dello spreco di denaro pubblico - ivi incluso l’indebito accesso a prestazioni assistenziali - che generano iniquità e minano la coesione sociale, anche al fine di garantire migliori e sempre maggiori servizi alla collettività e tutelare le persone che hanno effettivamente bisogno di assistenza.

Guardia di Finanza - Bari

 

Bar abusivo nel Poliambulatorio di Grumo Appula:

la ASL si è già attivata per ripristinare la legalità

 e recuperare le somme dovute

La ASL Bari si è già attivata per il recupero delle somme dovute e per ripristinare la legalità nel servizio di ristoro. L’attività presente all’interno del Poliambulatorio di Grumo Appula - ospitato nell’ex ospedale - non è passata inosservata, visto che nel giugno scorso c’era stata una segnalazione anonima agli organi competenti e alla stessa ASL, la quale immediatamente aveva fatto partire i controlli interni, che hanno determinato il conferimento all’avvocatura interna dell’incarico per il recupero delle somme dovute.

La Direzione Strategica dell’azienda sanitaria ha come sempre prestato la più totale collaborazione agli organi inquirenti, seguendo da vicino gli sviluppi del caso.

La ASL si è impegnata a fondo per garantire l’affidamento dei bar con procedura di gara pubblica in tutte le strutture aziendali, iter concluso il 14 marzo 2018, riportando l’intera vicenda sui binari della trasparenza e della legalità, compreso Grumo. In quest’ultimo caso il servizio andrà a regime non appena il nuovo assegnatario, peraltro già individuato, ne entrerà in possesso.

US ASL Bari

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 262 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Gravina in Puglia -  Avrebbe minacciato i Carabinieri con una pistola e poi si sarebbe…

15-08-2022

Gravina in Puglia - I Carabinieri di Gravina in Puglia, coordinati dal Comando Compagnia di Altamura, hanno arrestato un pregiudicato...

Attività ispettiva nell'ambito dell'operazione "Estate tranquilla 2022"

15-08-2022

BARI - Nell’ambito di servizi predisposti in campo nazionale, i Carabinieri del NAS di Bari hanno svolto complessivamente 68 attività...

Parco Nazionale dell'Alta Murgia: primi dati sugli incendi boschivi

12-08-2022

ALTAMURA - È già tempo dei primi bilanci per i Carabinieri Forestali nella campagna di prevenzione e repressione degli incendi...

Conversano - Arrestato responsabile di un furto all’interno della Cattedrale di Conversano

08-08-2022

I Carabinieri gli trovano in casa anche Marijuana e Hashish CONVERSANO - I Carabinieri del Comando Stazione di Conversano hanno tratto...

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

Recuperato e rimpatriato dall’Austria eccezionale dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi

21-07-2022

L'opera era pertinente all’eredità del Conte Giangirolamo II Acquaviva di Conversano BARI - Le persone indagate, secondo l’impostazione accusatoria,  avevano presentato...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...