Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

VenerdÌ, 10 Luglio 2020 - 05:17

trovo aziende

 

09 16 dibattito m5s su buona scuolaNOCI (Bari) - Nelle intenzioni probabilmente sarebbe dovuto essere un dibattito dai toni pacati con il sottosegretario D'Onghia sulle prospettive aperte dalla legge 107/2015 sulla cosiddetta "Buona Scuola" del Governo Renzi. Ma il dibattito di domenica 13 settembre organizzato dal M5S Noci nel chiostro delle Clarisse alla presenza del deputato M5S Giuseppe Brescia e della consigliera regionale M5S Viviana Guarini si è presto trasformato in un ping pong politico tra le due posizioni e con una interessata partecipazione di docenti e lavoratori del mondo della scuola.

Nel difficile ruolo di moderatore della serata il consigliere comunale Orazio Colonna il quale ha dovuto barcamenarsi fra la difesa, seppur non a spada tratta, della Buona Scuola da parte del sottosegretario D'Onghia e le raffiche di critiche da parte di Brescia e Guarini, intervallando il tutto con numerose domande del pubblico.

Per D'Onghia la riforma renziana va nella direzione della Buona Scuola, ma non è la Buona Scuola "La buona scuola è già nella scuola dove ci sono docenti che fanno il proprio dovere". Punta a rendere sistematica la valutazione, sia degli studenti, sia dei docenti, sia delle scuole. Ma a chi dal pubblico sollecita criteri certi anche per la valutazione dei dirigenti risponde che la riforma non prevede al momento nulla sulla valutazione dei dirigenti. E a chi fa notare dal pubblico i superpoteri affidati ai dirigenti dalla 107 replica: "Il dirigente oggi può già valutare ed incentivare i docenti migliori. Solo che siamo italiani, siamo corrotti dentro". Ed il riferimento è al terrore di tanti italiani di immaginare valutazioni arbitrarie o corruzioni nell'operato dei dirigenti scolastici. Dalla platea qualcuno ribatte "Ma se la corruzione c'è in Parlamento e voi non cacciate i corrotti, come pensate che non possa arrivare anche nella scuola?". La risposta del sottosegretario è di puntare a saldare le persone perbene di tutti gli schieramenti e di trovare occasioni di confronto vero e sincero. Quando interviene un genitore non italiano con figli nella scuola pubblica italiana che critica il metodo soggettivo di valutazione degli esami orali e chiede come avviene la valutazione in Italia la D'Onghia si illumina: "In Italia stiamo lavorando per questo. Stiamo tentando di fare come in USA, cioè valutare una scuola sulla capacità di permettere un buon inserimento universitario e maggiori occasioni di lavoro dopo gli studi. In Italia c'è Alma Laurea per la valutazione degli esiti degli studenti universitari". Ad una docente di scuola primaria che critica la disattenzione di questa società "adultistica" poco attenta a parlare dei bambini e le lacune della Buona Scuola sui curricoli iniziali la risposta resta sospesa. Di contro giungono numerosi ringraziamenti ai docenti "Io ringrazierei nella mia vita la famiglia ed i docenti. Sono importantissimi. Per far cambiare l'Italia si deve agire sulla scuola".

Nel frattempo giungono le bordate grilline del deputato Brescia secondo il quale "La scuola non è un'azienda. Voglio dirlo molto chiaramente. La scuola deve formare le persone a vivere e non a lavorare". Fra le altre critiche Brescia sottolinea l'assenza di controlli sui dirigenti scolastici nel ddl sulla Buona Scuola e la presenza di pieni superpoteri. Critica inoltre la "farsa della consultazione pubblica" di ottobre-novembre 2014: "avete cestinato le proposte dei cittadini". E poi chiede le priorità del Governo sulla scuola: "per le scuole private i 70 milioni sono stati trovati, perché non fate il decreto attuativo che sblocca i fondi della Banca europea di investimento per la costruzione di scuole sicure? E cosa fate sui libri digitali? Favorite gli editori?". In ultimo e con toni crescenti una stoccata sulla questione morale: "noi ci tagliamo lo stipendio e diamo l'esempio. Voi cosa fate?"

Piccata la replica del sottosegretario "Non sono in campagna elettorale. Smettiamola di essere in campagna elettorale perenne. Dobbiamo collaborare. Dobbiamo metterci insieme. Tutte le persone perbene devono farlo". Il consigliere regionale Guarini, che aveva già ricordato che la Regione Puglia aveva deciso di impugnare la legge sulla Buona Scuola davanti alla Consulta mentre la D'Onghia puntualizzava "è stato fatto un ricorso non su tutto il ddl, ma solo relativamente alle competenze regionali sul dimensionamento scolastico", sbotta: "Qui non si attacca la sua persona. Ho sentito molta molta demagogia. Lei difende questa riforma. Il mondo della scuola dice che questa riforma fa schifo". 

Sullo sfondo restano gli interrogativi della platea sulla modalità di svolgimento dell'alternanza scuola-lavoro, sulle classi pollaio, sull'edilizia scolastica. Evidentemente un dibattito aperto del M5S Noci con il sottosegretario D'Onghia (che non ha rifiutato il confronto) sulla Buona Scuola non sarebbe stato in grado di affrontare tutti i temi del così complesso mondo scolastico, nè tantomeno di conciliare pacatamente le differenti vedute politiche in virtù della domanda "La “buona” scuola renderà la scuola italiana “più buona”?". E così è stato.

Fotogallery

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità

Pubblicità

hubberia 1
Pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 579 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Gioia del colle - Arrestato imprenditore per sfruttamento del lavoro

09-07-2020

GIOIA DEL COLLE (Bari) - I Carabinieri della “task force” dedicata al contrasto del fenomeno della intermediazione illecita e dello sfruttamento...

Operazione “ECLISSI” dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli: 6 arresti

06-07-2020

BARI - Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli, coadiuvati dal Nucleo Cinofili e dallo Squadrone eliportato Cacciatori...

Corato - Sfruttamento della prostituzione: arrestate due donne

04-07-2020

Corato (Bari) - Sono due le donne arrestate nei giorni scorsi dalla Stazione Carabinieri di Corato, un’italiana 45enne e una marocchina...

False polizze fideiussorie e assunzioni in cambio di voti

01-07-2020

La Guardia di Finanza esegue perquisizioni disposte dalla Procura della Repubblica di Bari BARI - Nella mattinata odierna i Finanzieri del...

Triggiano - Un arresto per rapina

01-07-2020

TRIGGIANO (Bari) - I Carabinieri del Sezione Radiomobile della Compagnia di Triggiano (BA), hanno arrestato, in flagranza di reato, un noto...

Putignano - Carabinieri sequestrano armi e droga, 2 arresti

30-06-2020

PUTIGNANO (Bari) - I carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati da unità cinofili, dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...

Vito Plantone: "Andrà tutto bene"

15-03-2020

COMUNICATO - Ci sentivamo invincibili. Pensavamo che il mondo fosse controllabile semplicemente dal nostro salotto di casa e tenendo tra...

“Ed elli avea del cul fatto trombetta”

13-03-2020

LETTERE AL GIORNALE - "Perché mi serve un nemico?" chiese Paperone a Rockerduck. Il mio è la pigrizia che combatto...